an online Instagram web viewer

#saggistica medias

Photos

Sono qui a sorseggiare caffè, osservando il mio libro appena arrivato. Quanta emozione mi balla dentro❤️🌸
.
#gratitudine #instalibri #scriverechepassione #libridaleggere #libribelli #caffèlibri #bookblogger #bookblog #letturepiacevoli #lettureinteressanti #oracoli #saggistica #poesia #donnepoesia #magia #streghe #lestreghevannoalettopresto #carlababudri
Elisa Pazé a #pralibro fa chiarezza sul sistema giudiziario italiano che non è uguale per tutti. Una grande lezione, seguita anche da un vivace dibattito finale. Con Elisa, Davide Rosso.

#pralibro2018 #claudianatorino #prali #laterza #elisapazé #giustiziarobadaricchi #giurisprudenza #sistemagiudiziario #libri #saggistica #daviderosso #rassegnaletteraria #valgermanasca #pinerolo #magistratura #magistrato
Nel gennaio del 1518 Papa Leone X convocò un Concistoro per discutere con i cardinali dei «fatti di Bergamo». Che cosa accadde nei boschi di Verdello un mese prima? Che cosa videro i contadini e i cavalieri bergamaschi nei pressi della chiesetta di San Giorgio? Il conte Bartolomeo Martinengo nel dicembre del ’17 riferiva in una lettera indirizzata all’amico ambasciatore veronese in Venezia che nei dintorni del villaggio da vari giorni si verificavano delle stupefacenti apparizioni di eserciti fantasmagorici.
Dai boschetti limitrofi a un’ampia radura innevata si vedevano uscire due schiere contrapposte di soldati armati di tutto punto, con fanti, cavalieri e carri di artiglieria pesante. La questione delicata sottoposta al Papa, figlio di Lorenzo de’ Medici, era già di dominio pubblico in tutta Europa. La fama, ciò che oggi noi chiamiamo fake news, era corsa velocemente per le contrade. Il fatto memorabile è stato recentemente descritto da Heinz #Schilling, professore emerito di Storia moderna all’università di Berlino nel libro «1517. Storia mondiale in un anno» (Keller editore). Poiché si trattava di eserciti di fantasmi si tentò di capire come mai l’incubo fosse condiviso collettivamente da un’intera popolazione...
.
.
Filippo Senatori parla di "1517 Storia mondiale di un anno" di Heinz #Schilling (trad. dal tedesco Alice Rampinelli) sul Corriere della Sera (ed. #Bergamo)

#uvabuona #libribelli #ottimaannata #agoodyear #domeniKa #buonadomenica #consiglidestate #consiglidilettura #Kessay #saggistica #narrazioni
Nel gennaio del 1518 Papa Leone X convocò un Concistoro per discutere con i cardinali dei «fatti di Bergamo». Che cosa accadde nei boschi di Verdello un mese prima? Che cosa videro i contadini e i cavalieri bergamaschi nei pressi della chiesetta di San Giorgio? Il conte Bartolomeo Martinengo nel dicembre del ’17 riferiva in una lettera indirizzata all’amico ambasciatore veronese in Venezia che nei dintorni del villaggio da vari giorni si verificavano delle stupefacenti apparizioni di eserciti fantasmagorici. Dai boschetti limitrofi a un’ampia radura innevata si vedevano uscire due schiere contrapposte di soldati armati di tutto punto, con fanti, cavalieri e carri di artiglieria pesante. La questione delicata sottoposta al Papa, figlio di Lorenzo de’ Medici, era già di dominio pubblico in tutta Europa. La fama, ciò che oggi noi chiamiamo fake news, era corsa velocemente per le contrade. Il fatto memorabile è stato recentemente descritto da Heinz #Schilling , professore emerito di Storia moderna all’università di Berlino nel libro «1517. Storia mondiale in un anno» (Keller editore). Poiché si trattava di eserciti di fantasmi si tentò di capire come mai l’incubo fosse condiviso collettivamente da un’intera popolazione... . . Filippo Senatori parla di "1517 Storia mondiale di un anno" di Heinz #Schilling  (trad. dal tedesco Alice Rampinelli) sul Corriere della Sera (ed. #Bergamo ) #uvabuona  #libribelli  #ottimaannata  #agoodyear  #domeniKa  #buonadomenica  #consiglidestate  #consiglidilettura  #Kessay  #saggistica  #narrazioni 
"La grande storia del tempo" Stephen Hawking. 
Un saggio scritto da uno dei migliori fisici e cosmologi della nostra epoca: Hawking,  che con la sua mente brillante,  ripercorre la  storia dell'Universo da Tolomeo ad oggi, cercando di analizzare una possibile unificazione fra Relatività e meccanica quantistica; al fine di arrivare alla tanto ambita e ricercata Teoria del Tutto.

#stephenhawking #astrophisics #phisic #theoreticalphysics #cosmology #fisica #astrofisica #cosmologia #scienza #science #book #saggistica #divulgazionescientifica #phisicist #hawking #realtivity #relatività #relativitàgenerale #einstein #relativitàristretta #buchineri #teoriadeltutto #theoryofeverithing #meccanicaquantistica #quantisticgravity
"La grande storia del tempo" Stephen Hawking. Un saggio scritto da uno dei migliori fisici e cosmologi della nostra epoca: Hawking, che con la sua mente brillante, ripercorre la storia dell'Universo da Tolomeo ad oggi, cercando di analizzare una possibile unificazione fra Relatività e meccanica quantistica; al fine di arrivare alla tanto ambita e ricercata Teoria del Tutto. #stephenhawking  #astrophisics  #phisic  #theoreticalphysics  #cosmology  #fisica  #astrofisica  #cosmologia  #scienza  #science  #book  #saggistica  #divulgazionescientifica  #phisicist  #hawking  #realtivity  #relatività  #relativitàgenerale  #einstein  #relativitàristretta  #buchineri  #teoriadeltutto  #theoryofeverithing  #meccanicaquantistica  #quantisticgravity 
Avrei diecimila foto scattate qua in Cina da pubblicare, ma da brava influenser dei poveri ho un pattern da seguire, quindi eccovi un #disegnodigitale preparato appositamente il giorno prima della partenza. Da animali a Dèi è il libro che mi sta accompagnando nelle lunghissime ore di treno tra una città e l'altra e mi sta piacendo davvero molto; non avevo mai affrontato la lettura di un saggio di mia spontanea volontà (forse temendo di imbattermi in una lettura scolastica e soporifera), ma quest'opera di Harari è davvero notevole. Da animali a dèi spiega perché, pur differendo pochissimo dagli altri primati, l'uomo sia riuscito a superare i limiti che il patrimonio genetico gli impone e a dominare il mondo. 
Vi suggerisco di leggerlo, è super interessante e mi pare fornisca un'ottima guida per un pensiero autonomo.
Avete qualche saggio da consigliarmi? 
#leggere #book #consiglidilettura #lettura #books #libro #libri #art #harari #daanimaliadei #saggistica
Avrei diecimila foto scattate qua in Cina da pubblicare, ma da brava influenser dei poveri ho un pattern da seguire, quindi eccovi un #disegnodigitale  preparato appositamente il giorno prima della partenza. Da animali a Dèi è il libro che mi sta accompagnando nelle lunghissime ore di treno tra una città e l'altra e mi sta piacendo davvero molto; non avevo mai affrontato la lettura di un saggio di mia spontanea volontà (forse temendo di imbattermi in una lettura scolastica e soporifera), ma quest'opera di Harari è davvero notevole. Da animali a dèi spiega perché, pur differendo pochissimo dagli altri primati, l'uomo sia riuscito a superare i limiti che il patrimonio genetico gli impone e a dominare il mondo. Vi suggerisco di leggerlo, è super interessante e mi pare fornisca un'ottima guida per un pensiero autonomo. Avete qualche saggio da consigliarmi? #leggere  #book  #consiglidilettura  #lettura  #books  #libro  #libri  #art  #harari  #daanimaliadei  #saggistica 
Negli ultimi anni Francesco Cataluccio è per me un #saggista mentore. I suoi #libri sono attualissimi e raccontano il #mondo con una semplicità che rende il lettore meno incastrato, più leggero e consapevole nell'attraversare le cose di ogni giorno. Di base l'autore è un famoso traduttore, nei suoi libri afferma di aver scelto lingua polacca per opposizione a quella tedesca. Una ragione politica che lo ha reso radicale, fondamentale nella mia formazione personale. Da tempo avevo in libreria il testo in foto edito da #Sellerio, e rispetto agli altri è più didascalico, ma su certe chicche lo ritrovo: è capace di parlare di critica d'arte con gli occhi di un bambino e farti apprezzare la narrazione di un'opera come se la vedessi per la prima volta sotto visioni allargate e quasi infinite.

#arte #libro #bookstagram #bookreview #libriestivi #latemperini #bricolageblog #atbricolageblog #leggerechepassione #studiare #saggistica #libromania #leggereacolazione #letturedelmese #letturedelmomento #bookhaolic #sandrobotticelli #Uffizi #libribelli #sundaymood #domenica#picoftheday #art
Negli ultimi anni Francesco Cataluccio è per me un #saggista  mentore. I suoi #libri  sono attualissimi e raccontano il #mondo  con una semplicità che rende il lettore meno incastrato, più leggero e consapevole nell'attraversare le cose di ogni giorno. Di base l'autore è un famoso traduttore, nei suoi libri afferma di aver scelto lingua polacca per opposizione a quella tedesca. Una ragione politica che lo ha reso radicale, fondamentale nella mia formazione personale. Da tempo avevo in libreria il testo in foto edito da #Sellerio , e rispetto agli altri è più didascalico, ma su certe chicche lo ritrovo: è capace di parlare di critica d'arte con gli occhi di un bambino e farti apprezzare la narrazione di un'opera come se la vedessi per la prima volta sotto visioni allargate e quasi infinite. #arte  #libro  #bookstagram  #bookreview  #libriestivi  #latemperini  #bricolageblog  #atbricolageblog  #leggerechepassione  #studiare  #saggistica  #libromania  #leggereacolazione  #letturedelmese  #letturedelmomento  #bookhaolic  #sandrobotticelli  #Uffizi  #libribelli  #sundaymood  #domenica #picoftheday  #art 
“Oggi fare politica nel nostro Paese vuol dire molto spesso avere i piedi nel fango, in contesti difficili, dove la realtà sfugge a schemi ideologici troppo rigidi: può non piacere, ma se si vuole incidere davvero sulle cose per migliorarle, bisogna averne piena consapevolezza...”(p. 90).
Che siate di destra o di sinistra non ha importanza: questo libro vi conquisterà, perché affronta concetti alti mediante un linguaggio colto e scorrevole, fluente e chiaro. Con il suo consueto eloquio, Carofiglio riesce a ridare lustro al concetto di politica, illustrando la connessione che deve necessariamente sussistere tra la verità, la trasparenza, la necessità di un linguaggio specifico e l’impegno politico, affinché questo sia finalizzato al bene comune e non al rendiconto personale.
Ottimi i riferimenti di lettura e gli spunti di approfondimento. “Con i piedi nel fango. Conversazioni su politica e verità” di Gianrico Carofiglio con Jacopo Rosatelli - Edizioni Gruppo Abele.

#Conipiedinelfango #GianricoCarofiglio #Carofiglio #edizionigruppoabele #gruppoabele #recensione #politica #verità #linguaggio #parola #parole #logos #educazionecivica #politici #libro #libri #instabook #booklover #amoleggere #lettura #letture #letteratura #saggistica #autori #autoriitaliani #cultlibri #conversazioni #bookoftheday
“Oggi fare politica nel nostro Paese vuol dire molto spesso avere i piedi nel fango, in contesti difficili, dove la realtà sfugge a schemi ideologici troppo rigidi: può non piacere, ma se si vuole incidere davvero sulle cose per migliorarle, bisogna averne piena consapevolezza...”(p. 90). Che siate di destra o di sinistra non ha importanza: questo libro vi conquisterà, perché affronta concetti alti mediante un linguaggio colto e scorrevole, fluente e chiaro. Con il suo consueto eloquio, Carofiglio riesce a ridare lustro al concetto di politica, illustrando la connessione che deve necessariamente sussistere tra la verità, la trasparenza, la necessità di un linguaggio specifico e l’impegno politico, affinché questo sia finalizzato al bene comune e non al rendiconto personale. Ottimi i riferimenti di lettura e gli spunti di approfondimento. “Con i piedi nel fango. Conversazioni su politica e verità” di Gianrico Carofiglio con Jacopo Rosatelli - Edizioni Gruppo Abele. #Conipiedinelfango  #GianricoCarofiglio  #Carofiglio  #edizionigruppoabele  #gruppoabele  #recensione  #politica  #verità  #linguaggio  #parola  #parole  #logos  #educazionecivica  #politici  #libro  #libri  #instabook  #booklover  #amoleggere  #lettura  #letture  #letteratura  #saggistica  #autori  #autoriitaliani  #cultlibri  #conversazioni  #bookoftheday 
Le femmine possono modellare i maschi? Le femmine ragionevoli preferiscono maschi sexy?
Queste e altre domande si pone Helena Cronin nel suo saggio "Il pavone e la formica - Selezione sessuale e altruismo da Darwin a oggi".
Una lettura non strettamente pertinente con la nutrizione, ma che ci aiuta a comprendere alcuni meccanismi sociali e il loro legame con la genetica. Titolo consigliato dal docente per l'esame di Storia della biologia evoluzionistica. 🌼
#biologiaevoluzionistica #dinamichesociali #genetica #selezionesessuale #altruismo #darwin #charlesdarwin #ilpavoneelaformica #helenacronin #cronin #saggio #saggistica #lettura
Le femmine possono modellare i maschi? Le femmine ragionevoli preferiscono maschi sexy? Queste e altre domande si pone Helena Cronin nel suo saggio "Il pavone e la formica - Selezione sessuale e altruismo da Darwin a oggi". Una lettura non strettamente pertinente con la nutrizione, ma che ci aiuta a comprendere alcuni meccanismi sociali e il loro legame con la genetica. Titolo consigliato dal docente per l'esame di Storia della biologia evoluzionistica. 🌼 #biologiaevoluzionistica  #dinamichesociali  #genetica  #selezionesessuale  #altruismo  #darwin  #charlesdarwin  #ilpavoneelaformica  #helenacronin  #cronin  #saggio  #saggistica  #lettura 
Nonostante il titolo non c’è nulla da temere leggendo questo saggio sulla storia del nichilismo. 
La scrittura calibrata e mai barocca in terminologie tecniche, fa si che si rimanga incollati, per capire come i vari filosofi e intellettuali a partire dalla fine dell’ottocento abbiano diagnosticato il bacillo nichilista. 
La suddivisione in capitoli concisi districa la cronologia del pensiero sia a livello geografico sia a livello dei pensatori, aiutando a fissare bene i concetti che vengono man mano esposti. 
Ottimo per le persone che si vogliono avvicinare alla lettura di saggi e di testi filosofici, senza sentirsi imbarazzati nel non capire una cippa fritta di quello che c’è scritto. 
Mattonaggine: ** Fluidità: **** Figaggine: **** Bonus point: il capitolo sul difficile rapporto tra Heidegger e Nietzsche
Nonostante il titolo non c’è nulla da temere leggendo questo saggio sulla storia del nichilismo. La scrittura calibrata e mai barocca in terminologie tecniche, fa si che si rimanga incollati, per capire come i vari filosofi e intellettuali a partire dalla fine dell’ottocento abbiano diagnosticato il bacillo nichilista. La suddivisione in capitoli concisi districa la cronologia del pensiero sia a livello geografico sia a livello dei pensatori, aiutando a fissare bene i concetti che vengono man mano esposti. Ottimo per le persone che si vogliono avvicinare alla lettura di saggi e di testi filosofici, senza sentirsi imbarazzati nel non capire una cippa fritta di quello che c’è scritto. Mattonaggine: ** Fluidità: **** Figaggine: **** Bonus point: il capitolo sul difficile rapporto tra Heidegger e Nietzsche
⭕ I MAGNIFICI 7 DELLA TUA ESTATE

Ecco il sesto libro che @luca.mazzucchelli e io vi consigliamo per questa estate. 📘 6) Irresistibile: come dire no alla schiavitù della tecnologia, di Adam Alter

Lontani dal lavoro, con molto tempo libero a disposizione, è praticamente inevitabile che finiremo per restare intrappolati dallo smartphone, tra un social network e una app.
Inevitabile, perché, come scoprirete in questo libro, la tecnologia è oggi deliberatamente studiata per essere “irresistibile”. Suoni, notifiche, luci e molti altri “trucchetti” – come il “juice”, ovvero i suoni che accompagnano le nostre azioni in giochini come Candy Crush Saga (scagli la prima pietra chi non ha provato a coltivare il suo orticello almeno una volta!) – hanno effetti sul nostro cervello potentissimi. Esattamente come delle droghe.

Non a caso, l’autore, Adam Alter, parla di “Dipendenza comportamentale”, proprio per indicare una forte analogia con gli stupefacenti. Pieno di solidi studi scientifici, e scritto con interessanti esempi narrativi, questo libro vi aprirà gli occhi su un tema che, potete scommetterci, acquisterà sempre più importanza negli anni a venire. E forse potrà aiutarvi a fare un uso più consapevole della tecnologia, e a non esserne usati.

Qui il link di Amazon: https://amzn.to/2LWggCh

#lucamazzucchelli & #davidelopresti 
#imagnifici7 #recensioni #libriperlamente #libri #libridaleggere #librichepassione #librichepassione #crescitapersonale #crescereinsieme #psicologia #psicologo #divulgazione #divulgazionescientifica #divulgazionepsicologica #saggi #saggistica #novitaeditoriali #books #bookstagram #book #bookphotography #booklover #readersareleaders #psicologomontecatini #nuovetecnologie #giunti @giuntieditore
⭕ I MAGNIFICI 7 DELLA TUA ESTATE Ecco il sesto libro che @luca.mazzucchelli e io vi consigliamo per questa estate. 📘 6) Irresistibile: come dire no alla schiavitù della tecnologia, di Adam Alter Lontani dal lavoro, con molto tempo libero a disposizione, è praticamente inevitabile che finiremo per restare intrappolati dallo smartphone, tra un social network e una app. Inevitabile, perché, come scoprirete in questo libro, la tecnologia è oggi deliberatamente studiata per essere “irresistibile”. Suoni, notifiche, luci e molti altri “trucchetti” – come il “juice”, ovvero i suoni che accompagnano le nostre azioni in giochini come Candy Crush Saga (scagli la prima pietra chi non ha provato a coltivare il suo orticello almeno una volta!) – hanno effetti sul nostro cervello potentissimi. Esattamente come delle droghe. Non a caso, l’autore, Adam Alter, parla di “Dipendenza comportamentale”, proprio per indicare una forte analogia con gli stupefacenti. Pieno di solidi studi scientifici, e scritto con interessanti esempi narrativi, questo libro vi aprirà gli occhi su un tema che, potete scommetterci, acquisterà sempre più importanza negli anni a venire. E forse potrà aiutarvi a fare un uso più consapevole della tecnologia, e a non esserne usati. Qui il link di Amazon: https://amzn.to/2LWggCh #lucamazzucchelli  & #davidelopresti  #imagnifici7  #recensioni  #libriperlamente  #libri  #libridaleggere  #librichepassione  #librichepassione  #crescitapersonale  #crescereinsieme  #psicologia  #psicologo  #divulgazione  #divulgazionescientifica  #divulgazionepsicologica  #saggi  #saggistica  #novitaeditoriali  #books  #bookstagram  #book  #bookphotography  #booklover  #readersareleaders  #psicologomontecatini  #nuovetecnologie  #giunti  @giuntieditore
"È sempre più raro incontrare persone che sappiano raccontare qualcosa come si deve: e sempre più spesso si diffonde l'imbarazzo quando, in una compagnia, qualcuno esprime il desiderio di sentir raccontare una storia. È come se fossi privati di una facoltà che sembrava inalienabile, la più certa e sicura di tutte: la capacità di scambiare esperienze." W. Benjamin- Il Narratore
.
.
.
.
Mi aspettavo decisamente di più da Benjamin. Il tema e l'idea di base avevano un immenso potenziale, peccato per la trattazione un po' disordinata e superficiale, nonché per l'utilizzo di esempi deboli (se non addirittura "scorretti") che rendono l'intero apparato instabile. 
#libri #books #ilnarratore #WalterBenjamin #saggi #saggistica #letteratura #narrazione #lettureestive #letture #ioleggoperché #ioleggo #einaudieditore #iglibri #igreads #igbooks #instabook #instalibri
"È sempre più raro incontrare persone che sappiano raccontare qualcosa come si deve: e sempre più spesso si diffonde l'imbarazzo quando, in una compagnia, qualcuno esprime il desiderio di sentir raccontare una storia. È come se fossi privati di una facoltà che sembrava inalienabile, la più certa e sicura di tutte: la capacità di scambiare esperienze." W. Benjamin- Il Narratore . . . . Mi aspettavo decisamente di più da Benjamin. Il tema e l'idea di base avevano un immenso potenziale, peccato per la trattazione un po' disordinata e superficiale, nonché per l'utilizzo di esempi deboli (se non addirittura "scorretti") che rendono l'intero apparato instabile. #libri  #books  #ilnarratore  #WalterBenjamin  #saggi  #saggistica  #letteratura  #narrazione  #lettureestive  #letture  #ioleggoperché  #ioleggo  #einaudieditore  #iglibri  #igreads  #igbooks  #instabook  #instalibri 
Mi sono ritrovato a leggere "Il derby del bambino morto" di Valerio Marchi durante un recente lavoro di ricerca. A distanza di anni dalla sua uscita, resta disarmante la lucidità d'analisi che ancora conserva. Disarmante la sua lungimiranza e attualità. Come facilmente deducibile, il libro ruota attorno a Lazio-Roma del 2004, sospesa per la voce (poi fortunatamente rivelatasi infondata) dell'uccisione di un bambino in un carosello dei blindati della polizia, lanciati a folle velocità per disperdere gli assembramenti di tifosi. Ma come e perché si è diffusa tale voce? Come agiscono sull'eccitabilità delle masse questi "boatos"? Le teorie del complotto che spesso si deridono, perché in quest'occasione hanno trovato tanto credito? Colpevolizzare esclusivamente i tifosi ed assolvere da ogni addebito la polizia, aiuta alla comprensione e all'elaborazione delle problematiche di ordine pubblico? Queste e tante altre domande vengono sollevate da Marchi che, pur rimanendo fortemente focalizzato sugli eventi e le testimonianze di quella sera, ne coglie i prodromi nei giorni del G8 di Genova o, prima ancora, negli Anni di Piombo o durante il ministero di Scelba nel dopoguerra: se la linea teorica della nascente Repubblica guardava a ideali di rinnovamento economico o in senso lato democratico, nella pratica ogni velleità di giustizia sociale proveniente dal basso, veniva invece soffocata nella più violenta repressione. Un interessante excursus anche attraverso studi e riviste di polizia, delle loro regole d'ingaggio e non di meno nell'antropologia sociale, fra i "Victorian Boys", le bande di strada del sottoproletariato inglese di fine 800, che trovavano il loro corrispettivo anche in Italia, e sempre la stessa insofferenza borghese di fronte a fenomeni destabilizzanti della piccola morale, della sicurezza economico-materiale dei pochi. "Il derby del bambino morto" è l'inchiesta giornalistica rigorosa che nessun media tradizionale ha fatto, un pezzo di memoria storica da preservare, ma soprattutto un piccolo grande spaccato di realtà, che dovrebbe far suo chi vede il mondo solo dalle pregiudiziali lenti di chi detiene il monopolio dell'informazione e della violenza.
Mi sono ritrovato a leggere "Il derby del bambino morto" di Valerio Marchi durante un recente lavoro di ricerca. A distanza di anni dalla sua uscita, resta disarmante la lucidità d'analisi che ancora conserva. Disarmante la sua lungimiranza e attualità. Come facilmente deducibile, il libro ruota attorno a Lazio-Roma del 2004, sospesa per la voce (poi fortunatamente rivelatasi infondata) dell'uccisione di un bambino in un carosello dei blindati della polizia, lanciati a folle velocità per disperdere gli assembramenti di tifosi. Ma come e perché si è diffusa tale voce? Come agiscono sull'eccitabilità delle masse questi "boatos"? Le teorie del complotto che spesso si deridono, perché in quest'occasione hanno trovato tanto credito? Colpevolizzare esclusivamente i tifosi ed assolvere da ogni addebito la polizia, aiuta alla comprensione e all'elaborazione delle problematiche di ordine pubblico? Queste e tante altre domande vengono sollevate da Marchi che, pur rimanendo fortemente focalizzato sugli eventi e le testimonianze di quella sera, ne coglie i prodromi nei giorni del G8 di Genova o, prima ancora, negli Anni di Piombo o durante il ministero di Scelba nel dopoguerra: se la linea teorica della nascente Repubblica guardava a ideali di rinnovamento economico o in senso lato democratico, nella pratica ogni velleità di giustizia sociale proveniente dal basso, veniva invece soffocata nella più violenta repressione. Un interessante excursus anche attraverso studi e riviste di polizia, delle loro regole d'ingaggio e non di meno nell'antropologia sociale, fra i "Victorian Boys", le bande di strada del sottoproletariato inglese di fine 800, che trovavano il loro corrispettivo anche in Italia, e sempre la stessa insofferenza borghese di fronte a fenomeni destabilizzanti della piccola morale, della sicurezza economico-materiale dei pochi. "Il derby del bambino morto" è l'inchiesta giornalistica rigorosa che nessun media tradizionale ha fatto, un pezzo di memoria storica da preservare, ma soprattutto un piccolo grande spaccato di realtà, che dovrebbe far suo chi vede il mondo solo dalle pregiudiziali lenti di chi detiene il monopolio dell'informazione e della violenza.
L'evoluzione e' cambiamento, non necessariamente progresso.

#edoardoboncinelli #biologia #scienze #saggistica
Brian O'Doherty, Inside the White Cube: l'ideologia dello spazio espositivo, trad. It Irene Inserra, Marcella Mancini, Johan&Levi, Milano, 2012,  è il testo a cui dedico la prima uscita della rubrica #leggiconme su Confronti d'arte. A fine mese uscirà il post ma intanto qualche anticipazione. 
Si tratta di un volume che raccoglie una serie di saggi - tradotti per la prima volta  in italiano proprio nel 2012  in occasione della pubblicazione di Johan&Levi -, che il critico d'arte irlandese  O'Doherty ha pubblicato sulla rivista Artforum a partire dal 1976, incentrati sul modo di allestire e vivere, da parte delle opere, degli artisti, dei curatori e dei fruitori,  lo spazio espositivo. Nel tempo si sono verificati dei cambiamenti incredibili e lo spazio ha smesso, oserei dire per fortuna, di essere un contenitore neutro, un White Cube - partecipa lui stesso al concretizzarsi delle opere - permettendo al visitatore di essere un osservatore attivo. L'opera non è piú solo da contemplare ma da vivere e il suo spazio è ormai in continua espansione.......
•
•
•
•
•
•
•
•
•
#confrontidarte #divulgarelarte #artecontemporanea #contemporaryart #historyofart #storiadellarte #brianodoherty #whitecube #curatela #curatorial #instacontemporaryart #book #bookstagram #allestimenti #bookworm #bookworms #artedascoprire #artforum #saggistica #bookish #booknerd #criticadarte #artcritic #artcritiques #readwithme  #instaread #instaartsy #instartist_ #odoherty
Brian O'Doherty, Inside the White Cube: l'ideologia dello spazio espositivo, trad. It Irene Inserra, Marcella Mancini, Johan&Levi, Milano, 2012, è il testo a cui dedico la prima uscita della rubrica #leggiconme  su Confronti d'arte. A fine mese uscirà il post ma intanto qualche anticipazione. Si tratta di un volume che raccoglie una serie di saggi - tradotti per la prima volta in italiano proprio nel 2012 in occasione della pubblicazione di Johan&Levi -, che il critico d'arte irlandese O'Doherty ha pubblicato sulla rivista Artforum a partire dal 1976, incentrati sul modo di allestire e vivere, da parte delle opere, degli artisti, dei curatori e dei fruitori, lo spazio espositivo. Nel tempo si sono verificati dei cambiamenti incredibili e lo spazio ha smesso, oserei dire per fortuna, di essere un contenitore neutro, un White Cube - partecipa lui stesso al concretizzarsi delle opere - permettendo al visitatore di essere un osservatore attivo. L'opera non è piú solo da contemplare ma da vivere e il suo spazio è ormai in continua espansione....... • • • • • • • • • #confrontidarte  #divulgarelarte  #artecontemporanea  #contemporaryart  #historyofart  #storiadellarte  #brianodoherty  #whitecube  #curatela  #curatorial  #instacontemporaryart  #book  #bookstagram  #allestimenti  #bookworm  #bookworms  #artedascoprire  #artforum  #saggistica  #bookish  #booknerd  #criticadarte  #artcritic  #artcritiques  #readwithme  #instaread  #instaartsy  #instartist_  #odoherty 
Finito alla Villa. “Ho imparato che è possibile essere migliori. È possibile essere più pazienti, più comprensivi, meno impulsivi. È possibile allenarsi a essere perfino più compassionevoli. È possibile, semplicemente, essere educati”.
Finito alla Villa. “Ho imparato che è possibile essere migliori. È possibile essere più pazienti, più comprensivi, meno impulsivi. È possibile allenarsi a essere perfino più compassionevoli. È possibile, semplicemente, essere educati”.
(Italian only, my English is rusty and I'm slowly losing vocabulary due to desperately storing Polish, German and Russian words.)
•
Due anni di lingue sono passati e il mio corso preferito è comunque rimasto Letteratura italiana 1, fra alti e bassi. Il tema delle lezioni era "il grottesco nella meccanica del potere", e partiva dai presupposti de Gli anormali di Foucault per analizzare vari aspetti di questa meccanica lungo il corso della storia letteraria italiana.
All'epoca mi focalizzai su La presa di Macallè di Camilleri, trovando per l'appunto interessante il binomio tra sessualità e nazionalismo, ed ebbi modo di approfondire questa chiave di lettura dei totalitarismi grazie a testi come Eros e Priapo di Gadda, la storia della sessualità di Foucault e alcune opere della Jelinek.
Di recente, e in modi poco ortodossi (v. un'intossicazione da RuPaul's Drag Race e un quantitativo spropositato di interviste a Sasha Velour), mi è balenata l'idea di approfondire il medesimo discorso, applicandolo però alla Germania di Weimar e alla vivace sottocultura LGBT+, in fermento nonostante il totalitarismo e una società basata sul principio di inclusione. Inizia quindi un mio percorso di approfondimento sugli artisti degenerati, sugli outsider e sul loro impatto nella (sotto)cultura popolare di un mondo in declino e trasformazione.
Se l'argomento può interessare, fatemelo sapere e vedrò di approfondire il tutto postando anche altri testi, opere o saggi, che possano far parte di questo percorso.
•
#bookstagram #bookworm #bookish #bookporn #libriconsigliati #libridaleggere #librichepassione #igreads #ilovebooks #bookaholic #bookstagram #lettura #letture #bibliophile #essays #weimargermany #nationalism #sexuality #ottodix #libriconsigliati #saggistica #leggere #leggeresempre #leggerechepassione #georgelmosse #flatlay #flatlaybooks
(Italian only, my English is rusty and I'm slowly losing vocabulary due to desperately storing Polish, German and Russian words.) • Due anni di lingue sono passati e il mio corso preferito è comunque rimasto Letteratura italiana 1, fra alti e bassi. Il tema delle lezioni era "il grottesco nella meccanica del potere", e partiva dai presupposti de Gli anormali di Foucault per analizzare vari aspetti di questa meccanica lungo il corso della storia letteraria italiana. All'epoca mi focalizzai su La presa di Macallè di Camilleri, trovando per l'appunto interessante il binomio tra sessualità e nazionalismo, ed ebbi modo di approfondire questa chiave di lettura dei totalitarismi grazie a testi come Eros e Priapo di Gadda, la storia della sessualità di Foucault e alcune opere della Jelinek. Di recente, e in modi poco ortodossi (v. un'intossicazione da RuPaul's Drag Race e un quantitativo spropositato di interviste a Sasha Velour), mi è balenata l'idea di approfondire il medesimo discorso, applicandolo però alla Germania di Weimar e alla vivace sottocultura LGBT+, in fermento nonostante il totalitarismo e una società basata sul principio di inclusione. Inizia quindi un mio percorso di approfondimento sugli artisti degenerati, sugli outsider e sul loro impatto nella (sotto)cultura popolare di un mondo in declino e trasformazione. Se l'argomento può interessare, fatemelo sapere e vedrò di approfondire il tutto postando anche altri testi, opere o saggi, che possano far parte di questo percorso. • #bookstagram  #bookworm  #bookish  #bookporn  #libriconsigliati  #libridaleggere  #librichepassione  #igreads  #ilovebooks  #bookaholic  #bookstagram  #lettura  #letture  #bibliophile  #essays  #weimargermany  #nationalism  #sexuality  #ottodix  #libriconsigliati  #saggistica  #leggere  #leggeresempre  #leggerechepassione  #georgelmosse  #flatlay  #flatlaybooks 
Al solito... dovrei fare una seconda valigia ad hoc per i #libri
.
.
.
#estate #lettureestive #leggere #bookaddiction #saggistica #webmarketing #saggi #marketing #books #chelibromiporto #libriestivi
È il #15agosto del 778 quando la retroguardia #CarloMagno subisce la disfatta di #Roncisvalle. Il "Ronsasvals" è l’unico poema epico in lingua d’oc che narra in soli 1.803 versi tale episodio. È una breve e anonima canzone di gesta che testimonia l’esistenza di un’epopea appartenente al ciclo di CarloMagno e la diffusione del tema rolandiano in ambito occitanico.
#Ronsasvals, a cura di: Beatrice Solla 
#EstateMedievale #Letture #lettureestive #Medioevo #Storiadievale #letteraturamedievale #storia #letteratura #filologia #libri #saggi #saggistica
È il #15agosto  del 778 quando la retroguardia #CarloMagno  subisce la disfatta di #Roncisvalle . Il "Ronsasvals" è l’unico poema epico in lingua d’oc che narra in soli 1.803 versi tale episodio. È una breve e anonima canzone di gesta che testimonia l’esistenza di un’epopea appartenente al ciclo di CarloMagno e la diffusione del tema rolandiano in ambito occitanico. #Ronsasvals , a cura di: Beatrice Solla #EstateMedievale  #Letture  #lettureestive  #Medioevo  #Storiadievale  #letteraturamedievale  #storia  #letteratura  #filologia  #libri  #saggi  #saggistica 
Proseguono le #lettureleggere dell'estate. Questa settimana a tenermi compagnia ci sarà Alberto Casadei con "BIologia della letteratura. Corpo, stile, storia" pubblicato da #ilsaggiatore 
Che dire... una bella estate all'insegna della #criticaletteraria 😂 
#kindle #lettureestive #letteratura #librisottolombrellone #letturadellasettimana #studio #sessioneautunnale #nonfiction #saggistica #saggio #studenteincrisi
La mia #saga familiare per l' #estate.
.
.
Disuguaglianza dei redditi, rapporto capitale sul reddito, la curva di Kuznets, rendimento. 
#Economia politica mi è sempre sembrata una materia too hard to deal with e qualcosa di cui potevo fare tranquillamente a meno. Non è così ed è arrivata l'ora di rimediare.
Quaderno alla mano, entusiasmo, crisi esistenziali e si parte.
La tesi sostenuta da #Piketty è quella secondo cui il capitalismo sarebbe caratterizzato da forze di divergenza tali da favorire l'aumento delle disuguaglianze sociali, abolendo l'idea che il #capitalismo sia un sistema in grado di autoregolarsi. .
.
Quando la meccanizzazione crea disoccupazione e le disparità crescono non si può più ragionare per soluzioni tappabuchi o a breve termine ma per quali sono le nostre priorità. Mantenere l'82% della ricchezza mondiale in mano all'1% della popolazione di certo non è una di queste.
(Sarebbe bello poterlo chiedere a quell'1%) .

@libribompiani 
#thomaspiketty 
#ilcapitale
#ilcapitalenelxxisecolo
La mia #saga  familiare per l' #estate . . . Disuguaglianza dei redditi, rapporto capitale sul reddito, la curva di Kuznets, rendimento. #Economia  politica mi è sempre sembrata una materia too hard to deal with e qualcosa di cui potevo fare tranquillamente a meno. Non è così ed è arrivata l'ora di rimediare. Quaderno alla mano, entusiasmo, crisi esistenziali e si parte. La tesi sostenuta da #Piketty  è quella secondo cui il capitalismo sarebbe caratterizzato da forze di divergenza tali da favorire l'aumento delle disuguaglianze sociali, abolendo l'idea che il #capitalismo  sia un sistema in grado di autoregolarsi. . . Quando la meccanizzazione crea disoccupazione e le disparità crescono non si può più ragionare per soluzioni tappabuchi o a breve termine ma per quali sono le nostre priorità. Mantenere l'82% della ricchezza mondiale in mano all'1% della popolazione di certo non è una di queste. (Sarebbe bello poterlo chiedere a quell'1%) . @libribompiani #thomaspiketty  #ilcapitale  #ilcapitalenelxxisecolo 
Roberta De Monticelli: Al di qua del bene e del male
Einaudi, 2015
.
La nostra epoca ha profondamente bisogno di una rinnovata filosofia dei valori. Non di una retorica sui valori, che associa la nozione di valore a quelle di tradizione, passato, memoria, religione o ideologia. C'è bisogno di pensiero vivo che faccia luce su un dato essenziale della nostra esperienza: i valori, come li incontriamo, attraverso la gamma della nostra vita emotiva e affettiva, nei beni e nei mali di cui son fatte le nostre giornate, con le nostre decisioni, i comportamenti privati e pubblici. La filosofia, nata con Socrate per tradurre questa esperienza viva in conoscenza vera, ha dato le dimissioni da questo suo compito.
.
https://www.goodreads.com/book/show/27421061-al-di-qua-del-bene-e-del-male
.
.
#einaudi #robertademonticelli #filosofia #sociologia #beneemale #saggistica #bibliophile #bibliomania #instabook #bookphoto #bookphotos #bookphotograph #bookphotographer #booktag #booklovers #leggere #leggeresempre #leggeremania #leggerefabene #italiainlettura #leggereesempreunabuonaidea #lettura #letture #libri #librichepassione #libreria #librerie #library
Roberta De Monticelli: Al di qua del bene e del male Einaudi, 2015 . La nostra epoca ha profondamente bisogno di una rinnovata filosofia dei valori. Non di una retorica sui valori, che associa la nozione di valore a quelle di tradizione, passato, memoria, religione o ideologia. C'è bisogno di pensiero vivo che faccia luce su un dato essenziale della nostra esperienza: i valori, come li incontriamo, attraverso la gamma della nostra vita emotiva e affettiva, nei beni e nei mali di cui son fatte le nostre giornate, con le nostre decisioni, i comportamenti privati e pubblici. La filosofia, nata con Socrate per tradurre questa esperienza viva in conoscenza vera, ha dato le dimissioni da questo suo compito. . https://www.goodreads.com/book/show/27421061-al-di-qua-del-bene-e-del-male . . #einaudi  #robertademonticelli  #filosofia  #sociologia  #beneemale  #saggistica  #bibliophile  #bibliomania  #instabook  #bookphoto  #bookphotos  #bookphotograph  #bookphotographer  #booktag  #booklovers  #leggere  #leggeresempre  #leggeremania  #leggerefabene  #italiainlettura  #leggereesempreunabuonaidea  #lettura  #letture  #libri  #librichepassione  #libreria  #librerie  #library 
‘L’impudenza, ovvero l’ostentata sicurezza di sé, rispetto a comportamenti, abilità e caratteristiche fisiche, è una delle trappole che ci espone con più facilità alla “figuraccia”, talvolta anche drammatica.’
#bookstagram #consiglidilettura #stateschisci #trappolementali #rizzoli #saggistica
Padre scienziato e figlio filosofo si confrontano sui nuovi interrogativi posti dal vorticoso sviluppo scientifico.

#ultimoacquisto #nonsitrovainlibreria #books #libri #libro #book #saggio #saggistica #saggi #divulgazione #cavallisforza #scienza #cultura
"Meglio allora non pensarci, visto che siamo rinchiusi in questo pianeta minuscolo, che tornerà grande, fecondo e vario, come lo fu una volta, solo molto tempo dopo di noi - se mai tornerà ad esserlo." 📖 #lartedellamatematica #simoneweil #andreweil #adelphi #saggistica #nowreading #quotes #books #essay #letters #instabook #bookstagram #readingisknowledge #mostra #libreria #ilminotauro #verona
Incipit: “Nel Medioevo il mercante non era così comunemente disprezzato come si è detto, sulla scorta principalmente delle osservazioni di Henri Pirenne, che si è troppo fidato, su questo punto, di testi soprattutto teorici. Resta il fatto che, se la Chiesa ha molto presto protetto e favorito il mercante, ha lungamente fatto pesare gravi sospetti sulla legittimità di aspetti essenziali della sua attività. Taluni di questi aspetti investono profondamente la visione del mondo che aveva l’uomo del Medioevo, o meglio - per non sacrificare al mito di un individuo collettivo astratto - che avevano in Occidente coloro che, tra il XII e il XV secolo, possedevano una cultura e un’attrezzatura mentale sufficienti per riflettere sui problemi professionali e le loro incidenze sociali, morali, religiose.
Tra le accuse mosse ai mercanti, figura in primo piano il rimprovero che il loro guadagno presuppone un’ipoteca sul tempo che appartiene solo a Dio.”
———————-@————————
#jacqueslegoff #tempodellachiesaetempodelmercante #saggistica #medioevo #bibliotecaeinaudi #torino #2000 #einaudi #storia #storiamedievale #legoff #medievale #storiadellachiesa #cultura #sanmarcello #cristianesimo #universitadipadova #drago #melusina #rinascimento #oceanoindiano #incipit #bibliodainamait #016 #ecolesdeshautesetudesensciencesociales #folklore #clero #occidente #parigi #storico
Incipit: “Nel Medioevo il mercante non era così comunemente disprezzato come si è detto, sulla scorta principalmente delle osservazioni di Henri Pirenne, che si è troppo fidato, su questo punto, di testi soprattutto teorici. Resta il fatto che, se la Chiesa ha molto presto protetto e favorito il mercante, ha lungamente fatto pesare gravi sospetti sulla legittimità di aspetti essenziali della sua attività. Taluni di questi aspetti investono profondamente la visione del mondo che aveva l’uomo del Medioevo, o meglio - per non sacrificare al mito di un individuo collettivo astratto - che avevano in Occidente coloro che, tra il XII e il XV secolo, possedevano una cultura e un’attrezzatura mentale sufficienti per riflettere sui problemi professionali e le loro incidenze sociali, morali, religiose. Tra le accuse mosse ai mercanti, figura in primo piano il rimprovero che il loro guadagno presuppone un’ipoteca sul tempo che appartiene solo a Dio.” ———————-@———————— #jacqueslegoff  #tempodellachiesaetempodelmercante  #saggistica  #medioevo  #bibliotecaeinaudi  #torino  #2000  #einaudi  #storia  #storiamedievale  #legoff  #medievale  #storiadellachiesa  #cultura  #sanmarcello  #cristianesimo  #universitadipadova  #drago  #melusina  #rinascimento  #oceanoindiano  #incipit  #bibliodainamait  #016  #ecolesdeshautesetudesensciencesociales  #folklore  #clero  #occidente  #parigi  #storico 
Umberto Galimberti: L'ospite inquietante
Il nichilismo e i giovani
Feltrinelli, 2007
.
Un libro sui giovani, perché i giovani, anche se non sempre lo sanno, stanno male. E non per le solite crisi esistenziali che costellano la giovinezza, ma perché un ospite inquietante, il nichilismo, si aggira tra loro, penetra nei loro sentimenti, confonde i loro pensieri, cancella prospettive e orizzonti, fiacca la loro anima, intristisce le passioni rendendole esangui. Le famiglie si allarmano, la scuola non sa più cosa fare. Solo il mercato si interessa di loro per condurli sulle vie del divertimento e del consumo, dove ciò che si consuma è la loro stessa vita, che più non riesce a proiettarsi in un futuro capace di far intravedere una qualche promessa. Va da sé che, se il disagio non è del singolo individuo, l'origine non è psicologica ma culturale [...] C'è una via d'uscita? Si può mettere alla porta l'ospite inquietante? Sì, se sapremo insegnare ai giovani l''arte del vivere', come dicevano i Greci, che consiste nel riconoscere le proprie capacità e nell'esplicitarle e vederle fiorire secondo misura.
.
https://www.goodreads.com/book/show/7312831-l-ospite-inquietante-il-nichilismo-e-i-giovani
.
.
#feltrinellieditore #feltrinelli #umbertogalimberti #giovani #filosofia #sociologia #psicologia #nichilismo #saggistica #bibliophile #instabook #bookphoto #bookphotos #bookphotograph #bookphotographer #booktag #booklovers #leggere #leggeresempre #leggeremania #leggerefabene #italiainlettura #leggereesempreunabuonaidea #lettura #letture #librichepassione #libreria #librerie
Umberto Galimberti: L'ospite inquietante Il nichilismo e i giovani Feltrinelli, 2007 . Un libro sui giovani, perché i giovani, anche se non sempre lo sanno, stanno male. E non per le solite crisi esistenziali che costellano la giovinezza, ma perché un ospite inquietante, il nichilismo, si aggira tra loro, penetra nei loro sentimenti, confonde i loro pensieri, cancella prospettive e orizzonti, fiacca la loro anima, intristisce le passioni rendendole esangui. Le famiglie si allarmano, la scuola non sa più cosa fare. Solo il mercato si interessa di loro per condurli sulle vie del divertimento e del consumo, dove ciò che si consuma è la loro stessa vita, che più non riesce a proiettarsi in un futuro capace di far intravedere una qualche promessa. Va da sé che, se il disagio non è del singolo individuo, l'origine non è psicologica ma culturale [...] C'è una via d'uscita? Si può mettere alla porta l'ospite inquietante? Sì, se sapremo insegnare ai giovani l''arte del vivere', come dicevano i Greci, che consiste nel riconoscere le proprie capacità e nell'esplicitarle e vederle fiorire secondo misura. . https://www.goodreads.com/book/show/7312831-l-ospite-inquietante-il-nichilismo-e-i-giovani . . #feltrinellieditore  #feltrinelli  #umbertogalimberti  #giovani  #filosofia  #sociologia  #psicologia  #nichilismo  #saggistica  #bibliophile  #instabook  #bookphoto  #bookphotos  #bookphotograph  #bookphotographer  #booktag  #booklovers  #leggere  #leggeresempre  #leggeremania  #leggerefabene  #italiainlettura  #leggereesempreunabuonaidea  #lettura  #letture  #librichepassione  #libreria  #librerie 
A Viola piacciono i camion. E i trattori. E la spada (che fa le bolle). E i braccioli per nuotare, e non le importa che siano quelli di Cars, nemmeno sa cosa sia Cars, basta che la tengano a galla. Viola ha pantaloni comodi e magliette e vestitini frou frou e di mollette e, da quando è nata, scherzo dicendo che ho dovuto raggiungere i 40 anni per scoprire che mi piace giocare con le bambole. Ma è tutt'altro che una bambola e non la tratto come tale. Si arrampica ed esplora ovunque, non teme niente, fa amicizia con tutti, calcia palloni e mena come un fabbro. Vorrei che crescendo mantenesse questa spontaneità e libertà di essere. Che non si trovasse mai a sentirsi imperfetta, in difetto, sbagliata, di fronte a qualsiasi scelta. Che amasse il suo corpo come un tempio e nutrisse la sua mente di ogni sapere, che sognasse in grande e senza limiti. Come ora le metto una crema a fattore 50+, vorrei poterla proteggere dal bombardamento a cui sarà (a cui è già) sottoposta a causa del suo genere. Vorrei liberare noi e lei dai meccanismi pavloviani sessisti in cui siamo immersi. Anche di più, dopo aver letto "Ancora dalla parte delle bambine". Il saggio ha ormai undici anni (e ce ne sarebbero di cose da aggiungere sui social network che ai tempi dovevano ancora esplodere) ma è più che mai, in questo momento di regressione culturale folle che stiamo vivendo, una lettura necessaria per tutte e tutti: certo per chi ha figli (che siano maschi o femmine), ma anche per chi non ne ha, perché è comunque figlio di questa società.
Grazie a  @loredanalipperini per aver preso il testimone di Elena Gianini Belotti.
.
.
.
.
#libribellissimi #librinecessari #indispensabile #bookstagram #booklover #instabook #libridaleggere #libriutili #bookstagrammer #saggi #esseregenitori #saggistica #femminismo #femminismoperprincipianti #parita #gendergap #educazione #educazioneemotiva #dallapartedellebambine #ancoradallapartedellebambine #feltrinelli @feltrinelli_editore
A Viola piacciono i camion. E i trattori. E la spada (che fa le bolle). E i braccioli per nuotare, e non le importa che siano quelli di Cars, nemmeno sa cosa sia Cars, basta che la tengano a galla. Viola ha pantaloni comodi e magliette e vestitini frou frou e di mollette e, da quando è nata, scherzo dicendo che ho dovuto raggiungere i 40 anni per scoprire che mi piace giocare con le bambole. Ma è tutt'altro che una bambola e non la tratto come tale. Si arrampica ed esplora ovunque, non teme niente, fa amicizia con tutti, calcia palloni e mena come un fabbro. Vorrei che crescendo mantenesse questa spontaneità e libertà di essere. Che non si trovasse mai a sentirsi imperfetta, in difetto, sbagliata, di fronte a qualsiasi scelta. Che amasse il suo corpo come un tempio e nutrisse la sua mente di ogni sapere, che sognasse in grande e senza limiti. Come ora le metto una crema a fattore 50+, vorrei poterla proteggere dal bombardamento a cui sarà (a cui è già) sottoposta a causa del suo genere. Vorrei liberare noi e lei dai meccanismi pavloviani sessisti in cui siamo immersi. Anche di più, dopo aver letto "Ancora dalla parte delle bambine". Il saggio ha ormai undici anni (e ce ne sarebbero di cose da aggiungere sui social network che ai tempi dovevano ancora esplodere) ma è più che mai, in questo momento di regressione culturale folle che stiamo vivendo, una lettura necessaria per tutte e tutti: certo per chi ha figli (che siano maschi o femmine), ma anche per chi non ne ha, perché è comunque figlio di questa società. Grazie a @loredanalipperini per aver preso il testimone di Elena Gianini Belotti. . . . . #libribellissimi  #librinecessari  #indispensabile  #bookstagram  #booklover  #instabook  #libridaleggere  #libriutili  #bookstagrammer  #saggi  #esseregenitori  #saggistica  #femminismo  #femminismoperprincipianti  #parita  #gendergap  #educazione  #educazioneemotiva  #dallapartedellebambine  #ancoradallapartedellebambine  #feltrinelli  @feltrinelli_editore
Il libro è arrivato a Debora che ringrazio per questa bellissima foto 😜!!! GIVEAWAY compiuto. Buona lettura! #leggere #lettura #libri #libridaleggere #libriparlanti #libribelli #libro #scrittore #scrittori #scrittura #nuovilibri #inlibreria #book #writer #writers #writerslife #writerofinstagram #instabook #instabooks #ilovebooks #booklove #booklovers #saggistica #attualità #filosofia #GIVEAWAY
Novità #saldapress #Rwlion #mangasenpai #disney #edizionisantacaterina

Walking Dead Economica 54
Invincible Universe 1 : Sul Filo del Rasoio
Universo DC - Batman 39
Radiant 6
Paperfantasy 4
Nuvole D'Autore : Volti e Risvolti del Graphic Novel
Anteprima 324

#walkingdead #invincible #batman #dc #dcrebirth #radiant #sio #pratt #saggistica
I'm proud. Finally it's here! In this great book, LETTERA ZERO 5, there is my contribution on "Beat Generation and Cinema". My voice is the humblest voice in the book, there are contributions by high academics and critics.
Buy it on ibs, amazon or @edizioniarcoiris .

Thanks for the opportunity!!! #bookstagram #work #writing #critics #cinema #spettacolo #picoftheday #libridaleggere #libri #nuoviarrivi #beatgeneration #jackkerouac #allenginsberg #williamsburroughs #ontheroad #howl #thenakedlunch #lostgeneration #fernandapivano #saggistica #critica #filmphotography #pubblication #edizioniarcoiris #letterazero
I'm proud. Finally it's here! In this great book, LETTERA ZERO 5, there is my contribution on "Beat Generation and Cinema". My voice is the humblest voice in the book, there are contributions by high academics and critics. Buy it on ibs, amazon or @edizioniarcoiris . Thanks for the opportunity!!! #bookstagram  #work  #writing  #critics  #cinema  #spettacolo  #picoftheday  #libridaleggere  #libri  #nuoviarrivi  #beatgeneration  #jackkerouac  #allenginsberg  #williamsburroughs  #ontheroad  #howl  #thenakedlunch  #lostgeneration  #fernandapivano  #saggistica  #critica  #filmphotography  #pubblication  #edizioniarcoiris  #letterazero 
Tre titoli al mese, tre recensioni da leggere tutto d'un fiato. Crediamo con fermezza nella cultura come palestra di crescita individuale ma soprattutto sociale. "Valcateca" è la nuova rubrica di @valcanneto.it, troverai 3 consigli letterari al mese: non perderla sul prossimo numero. 📗📚📘 #book #valcateca #valcanneto #valcannetotv #valcannetoit #cerveteri #ladispoli #Bracciano #cultura #libri #narrativa #romanzi #saggistica #leggere #studio #biblioteca
Per festeggiare #IlMioAnniversarioDiTwitter pubblichiamo le #novità di #narrativa e #saggistica da oggi #9agosto2018 disponibili in #catalogo della nostra #biblioteca e in #BrianzaBiblioteche. Affrettatevi per gli ultimi giorni prima della chiusura estiva dal 13 al 21 agosto!
Libreria Byblos Corso Monte Cucco 15/c Torino 
Storia di una sostanza stupefacente.

#libreriabyblos #libreriaindipendente #torino #torinocity #torinoèlamiacittà #torino_city #corsomontecucco #saggistica #libri #libro #book #books #bookstagram #utet #grigliamodulare
Il giovedì del Deipnosofista è dedicato ai conigli per gli acquisti! Libri da acquistare e ovviamente da leggere assolutamente!

9 agosto 378. Battaglia di Adrianopoli. L’imperatore Valente vuole risolvere una volta per tutte il problema delle numerose scorrerie dei Goti nei Balcani, gli stessi Goti che pochi anni prima erano stati accolti in territorio romano, cacciati dalle loro terre al di là del Danubio dagli Unni e dagli Alani. L’imperatore Valente aveva raccolto un esercito immenso rinunciando alla sua campagna contro i Sasanidi. Quando ad Adrianopoli calò la notte, i due terzi dell’esercito romano e lo stesso imperatore erano morti. 
Cosa successe ad Adrianopoli? Davvero Adrianopoli fu il colpo finale all'Impero Romano? 
Ecco due conigli per gli acquisti: -	“9 agosto 378: il giorno dei barbari” di Alessandro Barbero edito da @editorilaterza Questo libro è la trascrizione di un programma radiofonico di anni fa, dove il professor Barbero raccontò la battaglia di Adrianopoli, le sue cause e le sue conseguenze. Un libro ben fatto e adatto a un pubblico ampio.
-	“Adrianopoli, i Goti annientano l’Impero” di Simon MacDowall edito da @rbaitalia . Questo fascicoletto della @ospreypublishing purtroppo è introvabile, ma lo consiglio lo stesso. L’autore racconta gli eventi di Adrianopoli soffermandosi sugli aspetti militari e arrivando anche ad approssimare il numero e il tipo di soldati presenti in quel nove agosto.

#recensione #librichepassione #storia #libridaleggere #instalibri #saggi #anticaroma #imperoromano #librodelgiorno #consiglidilettura #storiaromana #invasionibarbariche #adrianopoli #saggistica #ticonsigliounlibro #libri #bibliophile #bookporn #deipnosofista #coniglipergliacquisti
Il giovedì del Deipnosofista è dedicato ai conigli per gli acquisti! Libri da acquistare e ovviamente da leggere assolutamente! 9 agosto 378. Battaglia di Adrianopoli. L’imperatore Valente vuole risolvere una volta per tutte il problema delle numerose scorrerie dei Goti nei Balcani, gli stessi Goti che pochi anni prima erano stati accolti in territorio romano, cacciati dalle loro terre al di là del Danubio dagli Unni e dagli Alani. L’imperatore Valente aveva raccolto un esercito immenso rinunciando alla sua campagna contro i Sasanidi. Quando ad Adrianopoli calò la notte, i due terzi dell’esercito romano e lo stesso imperatore erano morti. Cosa successe ad Adrianopoli? Davvero Adrianopoli fu il colpo finale all'Impero Romano? Ecco due conigli per gli acquisti: - “9 agosto 378: il giorno dei barbari” di Alessandro Barbero edito da @editorilaterza Questo libro è la trascrizione di un programma radiofonico di anni fa, dove il professor Barbero raccontò la battaglia di Adrianopoli, le sue cause e le sue conseguenze. Un libro ben fatto e adatto a un pubblico ampio. - “Adrianopoli, i Goti annientano l’Impero” di Simon MacDowall edito da @rbaitalia . Questo fascicoletto della @ospreypublishing purtroppo è introvabile, ma lo consiglio lo stesso. L’autore racconta gli eventi di Adrianopoli soffermandosi sugli aspetti militari e arrivando anche ad approssimare il numero e il tipo di soldati presenti in quel nove agosto. #recensione  #librichepassione  #storia  #libridaleggere  #instalibri  #saggi  #anticaroma  #imperoromano  #librodelgiorno  #consiglidilettura  #storiaromana  #invasionibarbariche  #adrianopoli  #saggistica  #ticonsigliounlibro  #libri  #bibliophile  #bookporn  #deipnosofista  #coniglipergliacquisti 
Ecco la foto contenente il bottino di ieri: 
1. L'anno del pensiero magico, Joan Didion edito da @ilsaggiatoreed 
2. Exit West, Moshin Hamid edito da #einaudieditore 
3. Il cielo diviso, Christa Wolf edito @librimondadori 
4. Vita Liquida, Zygmunt Bauman edito da @editorilaterza 
5. Atlante delle sirene di Agnese Grieco edito da @ilsaggiatoreed 
6. Si fa con tutto, il linguaggio dell'arte contemporanea di Angela Vettese edito da @editorilaterza 
Sono curiosa, avete letto qualcuno di questi titoli? 😊
Ecco la foto contenente il bottino di ieri: 1. L'anno del pensiero magico, Joan Didion edito da @ilsaggiatoreed 2. Exit West, Moshin Hamid edito da #einaudieditore  3. Il cielo diviso, Christa Wolf edito @librimondadori 4. Vita Liquida, Zygmunt Bauman edito da @editorilaterza 5. Atlante delle sirene di Agnese Grieco edito da @ilsaggiatoreed 6. Si fa con tutto, il linguaggio dell'arte contemporanea di Angela Vettese edito da @editorilaterza Sono curiosa, avete letto qualcuno di questi titoli? 😊
#inlettura: Il secondo sesso di Simone de Beauvoir, edito da @ilsaggiatoreed.
Non la più facile delle letture, di sicuro serve un bel bagaglio di conoscenza filosofica e antropologica dietro ma io scavo un po' nei miei ricordi da liceale, un po' nell'esame di antropologia culturale che ho dovuto sostenere per accedere all'insegnamento e mi imbarco in questa lunga avventura.
In omaggio uno dei miei ultimi tentativi con l'hand lettering che proprio non ne vuole sapere di migliorare. 
#igreads #instabooks #bookstagram #nonfiction #saggi #saggistica #femminismo #simonedebeauvoir #booktubeitalialeggeindipendente #btili #libri #libridaleggere #librichepassione #handlettering #tombow
#inlettura : Il secondo sesso di Simone de Beauvoir, edito da @ilsaggiatoreed. Non la più facile delle letture, di sicuro serve un bel bagaglio di conoscenza filosofica e antropologica dietro ma io scavo un po' nei miei ricordi da liceale, un po' nell'esame di antropologia culturale che ho dovuto sostenere per accedere all'insegnamento e mi imbarco in questa lunga avventura. In omaggio uno dei miei ultimi tentativi con l'hand lettering che proprio non ne vuole sapere di migliorare. #igreads  #instabooks  #bookstagram  #nonfiction  #saggi  #saggistica  #femminismo  #simonedebeauvoir  #booktubeitalialeggeindipendente  #btili  #libri  #libridaleggere  #librichepassione  #handlettering  #tombow 
Un piccolo grande gioiello librario, per chi si pone domande su dio e la fede. 
Un libro chiaro, di una durezza disarmante, destinato a turbare la tranquillità di colori per cui fede e non fede sono modi diversi per archiviare il problema.

#libreriatoliber #novitainlibreria #saggistica #giaveno
Un piccolo grande gioiello librario, per chi si pone domande su dio e la fede. Un libro chiaro, di una durezza disarmante, destinato a turbare la tranquillità di colori per cui fede e non fede sono modi diversi per archiviare il problema. #libreriatoliber  #novitainlibreria  #saggistica  #giaveno 
Pacco interessante oggi. 
Superintelligenza è in particolare, un libro che mi incuriosiva da tempo. Dopo averlo comprato in ebook, dopo le prime venti pagine, la scarsa formattazione Delle tabelle e dei grafici e l'incredibile qualità del testo mi hanno convinto a comprarlo. La difficoltà di questo libro e la qualità delle discussioni sulle intelligenze artificiali sono veramente appaganti anche se riechiedono un incredibile sforzo per la letture, se non si  è del settore. Se i fatti c'è qualche ingegnere informatico o studente di computer science e/o informatica che legge queste parole potrebbe scrivermi in privato per soddisfare qualche mia curiosità sulle I.A. ? 😂🚀🚀
***
**
*
#libri #libro #leggerechepassione
#leggere #letture #letturdestate #pacchi #pacco #bookpic #bookphoto #bookshop #libridaleggereprimadimorire #scienza #diamond #superinteligente #schrodinger #tyson #astrofisica #artificialintelligence #viagginellospazio #biology #biologia #saggistica #divulgazione #einaudieditore
Pacco interessante oggi. Superintelligenza è in particolare, un libro che mi incuriosiva da tempo. Dopo averlo comprato in ebook, dopo le prime venti pagine, la scarsa formattazione Delle tabelle e dei grafici e l'incredibile qualità del testo mi hanno convinto a comprarlo. La difficoltà di questo libro e la qualità delle discussioni sulle intelligenze artificiali sono veramente appaganti anche se riechiedono un incredibile sforzo per la letture, se non si è del settore. Se i fatti c'è qualche ingegnere informatico o studente di computer science e/o informatica che legge queste parole potrebbe scrivermi in privato per soddisfare qualche mia curiosità sulle I.A. ? 😂🚀🚀 *** ** * #libri  #libro  #leggerechepassione  #leggere  #letture  #letturdestate  #pacchi  #pacco  #bookpic  #bookphoto  #bookshop  #libridaleggereprimadimorire  #scienza  #diamond  #superinteligente  #schrodinger  #tyson  #astrofisica  #artificialintelligence  #viagginellospazio  #biology  #biologia  #saggistica  #divulgazione  #einaudieditore 
LIBRAIO: "Prego, come posso aiutarla?" - CLIENTE: "Dovrei regalare un libro a una persona che non legge" •• Il mio amore per le librerie indipendenti è rinato quando ho scoperto la piccola/media editoria; faccio acquisti su internet solo quando mi regalano dei buoni da spendere negli store on-line, per tutto il resto c'è la libreria Bodoni >> L'intervento di un libraio a difesa del mestiere più importante per l'economia del libro: il libraio, appunto. Insidiato dai negozi online e dai supermercati, minacciato dall'ebook e dalla crisi, il libraio resiste come un soldato che crede molto, moltissimo, in quello che difende. Ovvero il dovere di presentare ogni giorno al pubblico più vario storie e idee in forma di libro, scegliendo con esperienza e passione tra le migliaia di proposte che affollano i cataloghi. Chiuso per Kindle è un viaggio nella vita quotidiana di una libreria, una galleria di clienti raccontata da dietro la cassa, la cronaca senza omissioni delle cattive abitudini dei lettori nell'era dell'e-book

#libri #books #instalibri #instabook #bookporn #ticonsigliounlibro #italiainlettura #siioleggo #bellochilegge #ioleggoperché #leggere #continuiamoaleggere #bibliofilia #bookslover #bookstagram #bookaholic #letturadelpassato #saggistica #chiusoperkindle #rizzoli #librario #libreria #carta #digitale #kindle
LIBRAIO: "Prego, come posso aiutarla?" - CLIENTE: "Dovrei regalare un libro a una persona che non legge" •• Il mio amore per le librerie indipendenti è rinato quando ho scoperto la piccola/media editoria; faccio acquisti su internet solo quando mi regalano dei buoni da spendere negli store on-line, per tutto il resto c'è la libreria Bodoni >> L'intervento di un libraio a difesa del mestiere più importante per l'economia del libro: il libraio, appunto. Insidiato dai negozi online e dai supermercati, minacciato dall'ebook e dalla crisi, il libraio resiste come un soldato che crede molto, moltissimo, in quello che difende. Ovvero il dovere di presentare ogni giorno al pubblico più vario storie e idee in forma di libro, scegliendo con esperienza e passione tra le migliaia di proposte che affollano i cataloghi. Chiuso per Kindle è un viaggio nella vita quotidiana di una libreria, una galleria di clienti raccontata da dietro la cassa, la cronaca senza omissioni delle cattive abitudini dei lettori nell'era dell'e-book #libri  #books  #instalibri  #instabook  #bookporn  #ticonsigliounlibro  #italiainlettura  #siioleggo  #bellochilegge  #ioleggoperché  #leggere  #continuiamoaleggere  #bibliofilia  #bookslover  #bookstagram  #bookaholic  #letturadelpassato  #saggistica  #chiusoperkindle  #rizzoli  #librario  #libreria  #carta  #digitale  #kindle 
• [...] i libri, che fin quando saranno di carta, ingombrano le stanze e le case di chi li accumula e li conserva, componendo uno strano museo personale - la storia del nostro avere pensato, sentito, capito • Lo spunto per Di Paolo arriva da Henry Miller che a quasi sessant'anni fa una lista dei libri che per lui sono stati essenziali; l'autore ha composto il suo "canone affettivo" scegliendone 27, ventisette come gli anni da lettore. Ma questo non è un semplice elenco perché qui i libri vengono analizzati soprattutto dal lato dei sentimenti, delle sensazioni e delle emozioni presenti nelle storie. Si parla di adolescenza con Holden e Anne Frank; si analizzano i sentimenti di due padri con Balzac e Conrad; si osserva la figura di Wallace; ovviamente non manca la letteratura russa con Dostoevskij e Tolstoj. Non solo spunti e suggerimenti ma  anche analisi di libri non capiti perché (forse) non si era colto il significato tra le righe (Il grande Gatsby)

#libri #books #instalibri #instabook #bookporn #ticonsigliounlibro #italiainlettura #siioleggo #bellochilegge #ioleggoperché #leggere #continuiamoaleggere #bibliofilia #bookslover #bookstagram #bookaholic #saggistica #paolodipaolo #vitechesonolatua #laterza #romanzi #storie #ventisette #libricheparlanodilibri
• [...] i libri, che fin quando saranno di carta, ingombrano le stanze e le case di chi li accumula e li conserva, componendo uno strano museo personale - la storia del nostro avere pensato, sentito, capito • Lo spunto per Di Paolo arriva da Henry Miller che a quasi sessant'anni fa una lista dei libri che per lui sono stati essenziali; l'autore ha composto il suo "canone affettivo" scegliendone 27, ventisette come gli anni da lettore. Ma questo non è un semplice elenco perché qui i libri vengono analizzati soprattutto dal lato dei sentimenti, delle sensazioni e delle emozioni presenti nelle storie. Si parla di adolescenza con Holden e Anne Frank; si analizzano i sentimenti di due padri con Balzac e Conrad; si osserva la figura di Wallace; ovviamente non manca la letteratura russa con Dostoevskij e Tolstoj. Non solo spunti e suggerimenti ma anche analisi di libri non capiti perché (forse) non si era colto il significato tra le righe (Il grande Gatsby) #libri  #books  #instalibri  #instabook  #bookporn  #ticonsigliounlibro  #italiainlettura  #siioleggo  #bellochilegge  #ioleggoperché  #leggere  #continuiamoaleggere  #bibliofilia  #bookslover  #bookstagram  #bookaholic  #saggistica  #paolodipaolo  #vitechesonolatua  #laterza  #romanzi  #storie  #ventisette  #libricheparlanodilibri 
Buongiorno 🌞 😃 promozione per il mese di agosto valida fino al 31.08.18: chi vuole acquistare una copia del mio libro 📖  Happiness low cost, mi scriva in direct o sulla mail o commenti qui sotto questo post e riceverà in omaggio una copia del mio primo libro “Letizia e gli altri”. La promozione sarà attiva da oggi fino a fine agosto! Grazie 😊 #mybooks #mybook #promozionespeciale #promozione #promotion #promotional #writer #libri #libridaleggere #saggio #saggistica #caseditrici #minimal #minimalism #happiness
Buongiorno 🌞 😃 promozione per il mese di agosto valida fino al 31.08.18: chi vuole acquistare una copia del mio libro 📖 Happiness low cost, mi scriva in direct o sulla mail o commenti qui sotto questo post e riceverà in omaggio una copia del mio primo libro “Letizia e gli altri”. La promozione sarà attiva da oggi fino a fine agosto! Grazie 😊 #mybooks  #mybook  #promozionespeciale  #promozione  #promotion  #promotional  #writer  #libri  #libridaleggere  #saggio  #saggistica  #caseditrici  #minimal  #minimalism  #happiness 
"Come non soffrire inutilmente nella vita e nelle relazioni", video integrale  sul canale YouTube Dadrimblog. #meditazione #chisono #nonsoffrirepiù #relazioni #felicità #saggistica #attualità #filosofia #libro #video #consapevolezzadisè
Se non sapete ancora cosa leggere sotto l'ombrellone... #ilcasoroatta #odradek #odradekedizioni
#roma #saggistica
#saggisticastorica #feltrinelliroma
#storia #storiacontemporanea #storiaditalia #secondaguerramondiale #ibs #amazon
@ibs.it @amazon @microcosmi_itineraridilettura_
La seconda cosa che stupisce le persone che mi conoscono online, dopo l’assenza di un volto, è l’assenza di un’indicazione anagrafica precisa. 
Sì, perché questa Sherlock ha scelto — dieci anni fa, ormai — di non pubblicare sue foto e nemmeno di scrivere la sua età. E la risposta, a dire il vero, è piuttosto semplice: non sono rilevanti per le attività che ho svolto e ancora svolgo in rete. Se sono brava, lo sono a prescindere dall’età e dall’aspetto; e lo stesso se faccio schifo. O no?
Il saggio “Troppo giovani, troppo vecchi” di Angelica Mucchi Faina, pubblicato da Laterza nel 2013, parla proprio di ageism, cioè del pregiudizio sull’età che non colpisce soltanto gli anziani, ma anche bambini e giovani. Insomma, è trasversale se non si è un maschio etero bianco di trent’anni. E le conseguenze non sono esattamente da poco: discriminazione sul lavoro, effetti psicologici, doppio standard (per quanto riguarda le donne), impatto sui processi cognitivi, sui comportamenti e sulla salute degli anziani. 
Il libro è breve e sintetico ma chiarissimo. Ottimo per cominciare a capire perché l’età è un fattore ancora così discriminatorio (e perché, per esempio, in paesi più civili la data di nascita non si mette più nel CV da anni). .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
#vitadaeditor #vitadafreelance #instabook #librisulibri #leggerechepassione #bookpile #bookworm #leggerecomesenoncifosseundomani #booksaddict #librichepassione #bookhoarder #ticonsigliounlibro #gentecheamailibri #disturbiletterari #disturbiletterari #bookstagrammer #consiglidilettura #aestheticallypleasing #beautifulbooks #unostudioinblu #laterza #saggio #saggistica #ageism #pregiudizi #psicologiasociale
La seconda cosa che stupisce le persone che mi conoscono online, dopo l’assenza di un volto, è l’assenza di un’indicazione anagrafica precisa. Sì, perché questa Sherlock ha scelto — dieci anni fa, ormai — di non pubblicare sue foto e nemmeno di scrivere la sua età. E la risposta, a dire il vero, è piuttosto semplice: non sono rilevanti per le attività che ho svolto e ancora svolgo in rete. Se sono brava, lo sono a prescindere dall’età e dall’aspetto; e lo stesso se faccio schifo. O no? Il saggio “Troppo giovani, troppo vecchi” di Angelica Mucchi Faina, pubblicato da Laterza nel 2013, parla proprio di ageism, cioè del pregiudizio sull’età che non colpisce soltanto gli anziani, ma anche bambini e giovani. Insomma, è trasversale se non si è un maschio etero bianco di trent’anni. E le conseguenze non sono esattamente da poco: discriminazione sul lavoro, effetti psicologici, doppio standard (per quanto riguarda le donne), impatto sui processi cognitivi, sui comportamenti e sulla salute degli anziani. Il libro è breve e sintetico ma chiarissimo. Ottimo per cominciare a capire perché l’età è un fattore ancora così discriminatorio (e perché, per esempio, in paesi più civili la data di nascita non si mette più nel CV da anni). . . . . . . . . . . . #vitadaeditor  #vitadafreelance  #instabook  #librisulibri  #leggerechepassione  #bookpile  #bookworm  #leggerecomesenoncifosseundomani  #booksaddict  #librichepassione  #bookhoarder  #ticonsigliounlibro  #gentecheamailibri  #disturbiletterari  #disturbiletterari  #bookstagrammer  #consiglidilettura  #aestheticallypleasing  #beautifulbooks  #unostudioinblu  #laterza  #saggio  #saggistica  #ageism  #pregiudizi  #psicologiasociale 
«Perché Pound? Perché rappresenta un punto di riferimento culturale certamente di destra – ovviamente di una destra del tutto particolare – ma è allo stesso tempo unanimemente riconosciuto come uno dei grandi poeti del Novecento. I membri di questa alleanza avevano l’ambizione di creare un nuovo movimento politico che riprendesse quegli elementi del Fascismo, come l’ispirazione futurista e l’esperienza dannunziana di Fiume, che potevano fare presa sulle giovani generazioni. L’operazione, dopo un lungo percorso carsico, riemerge: a partire dagli anni ‘90 si diffonde in Italia la nuova formazione politica che adotta come simbolo la tartaruga stilizzata con 4 frecce rivolte verso l’interno, che forse stanno a significare le varie componenti del gruppo che convergono verso un unico obiettivo.

Soffermiamoci per un attimo su questo strano simbolo. Perché la tartaruga – anzi, ad essere precisi, la testuggine? Rosati lo spiega con un riferimento ai pirati della Tortuga: dunque i dirigenti di CasaPound si vogliono auto-rappresentare come dei moderni corsari all’arrembaggio del nuovo sistema politico. Ma c’è anche un’altra spiegazione: la tartaruga è un animale che avanza lentamente ma inesorabilmente, e soprattutto avanza portandosi dietro la sua armatura di difesa, il carapace, che è anche la sua casa, ed è proprio sulla propaganda legata alla questione dell’assegnazione degli alloggi e al cosiddetto “mutuo sociale” che CasaPound riuscirà ad affermarsi in alcune periferie di Roma e ad Ostia, arrivando perfino a presentare un proprio candidato sindaco alle ultime comunali di Ostia»
·
·
Venite sul nostro sito a leggere la lunga e interessantissima riflessione di Paolo Prezzavento che, partendo dal libro di Elia Rosati, racconta la cosiddetta galassia nera.
·
·
#pulplibri #eliarosati #mimesis #casapound #fascistidelterzomillennio
#galassianera #attualita #politica #saggistica #storia #instalibri #letturenecessarie
«Perché Pound? Perché rappresenta un punto di riferimento culturale certamente di destra – ovviamente di una destra del tutto particolare – ma è allo stesso tempo unanimemente riconosciuto come uno dei grandi poeti del Novecento. I membri di questa alleanza avevano l’ambizione di creare un nuovo movimento politico che riprendesse quegli elementi del Fascismo, come l’ispirazione futurista e l’esperienza dannunziana di Fiume, che potevano fare presa sulle giovani generazioni. L’operazione, dopo un lungo percorso carsico, riemerge: a partire dagli anni ‘90 si diffonde in Italia la nuova formazione politica che adotta come simbolo la tartaruga stilizzata con 4 frecce rivolte verso l’interno, che forse stanno a significare le varie componenti del gruppo che convergono verso un unico obiettivo. Soffermiamoci per un attimo su questo strano simbolo. Perché la tartaruga – anzi, ad essere precisi, la testuggine? Rosati lo spiega con un riferimento ai pirati della Tortuga: dunque i dirigenti di CasaPound si vogliono auto-rappresentare come dei moderni corsari all’arrembaggio del nuovo sistema politico. Ma c’è anche un’altra spiegazione: la tartaruga è un animale che avanza lentamente ma inesorabilmente, e soprattutto avanza portandosi dietro la sua armatura di difesa, il carapace, che è anche la sua casa, ed è proprio sulla propaganda legata alla questione dell’assegnazione degli alloggi e al cosiddetto “mutuo sociale” che CasaPound riuscirà ad affermarsi in alcune periferie di Roma e ad Ostia, arrivando perfino a presentare un proprio candidato sindaco alle ultime comunali di Ostia» · · Venite sul nostro sito a leggere la lunga e interessantissima riflessione di Paolo Prezzavento che, partendo dal libro di Elia Rosati, racconta la cosiddetta galassia nera. · · #pulplibri  #eliarosati  #mimesis  #casapound  #fascistidelterzomillennio  #galassianera  #attualita  #politica  #saggistica  #storia  #instalibri  #letturenecessarie 
"Seminare libri, far crescere alberi" è la frase che c'è dietro all'iniziativa a scopo benefico nato dal consorzio CoLTI per aiutare le zone della Val.Susa colpite dagli incendi nel novenbre 2017.  Il racconto contiene uno dei temi più cari all'autore: la Natura. In questo caso specifico l'albero è il protagonista perché, come spiega Franco Tassi (biologo, entomologo e scrittore), fin dall'antichità è stato venerato come simbolo di riconciliazione con la natura, come espressione di rinascita, di vita, di equilibrio, di saggezza.

#libri #books #instalibri #instabook #bookporn #ticonsigliounlibro #italiainlettura #siioleggo #bellochilegge #ioleggoperché #leggere #continuiamoaleggere #bibliofilia #bookslover #bookstagram #bookaholic #saggistica #jeangiono #luomochepiantavaglialberi #salani #salanieditore #natura #albero #beneficenza #valsusa #notav
"Seminare libri, far crescere alberi" è la frase che c'è dietro all'iniziativa a scopo benefico nato dal consorzio CoLTI per aiutare le zone della Val.Susa colpite dagli incendi nel novenbre 2017. Il racconto contiene uno dei temi più cari all'autore: la Natura. In questo caso specifico l'albero è il protagonista perché, come spiega Franco Tassi (biologo, entomologo e scrittore), fin dall'antichità è stato venerato come simbolo di riconciliazione con la natura, come espressione di rinascita, di vita, di equilibrio, di saggezza. #libri  #books  #instalibri  #instabook  #bookporn  #ticonsigliounlibro  #italiainlettura  #siioleggo  #bellochilegge  #ioleggoperché  #leggere  #continuiamoaleggere  #bibliofilia  #bookslover  #bookstagram  #bookaholic  #saggistica  #jeangiono  #luomochepiantavaglialberi  #salani  #salanieditore  #natura  #albero  #beneficenza  #valsusa  #notav 
Il pensiero di Eco si fonda su 2 punti: 1) l'Ur-Fascismo non è visibile ma si nasconde dietro aspetti innocenti che spetta a noi smascherare. Ma come possiamo scoprire queste caratteristiche? E qui arriviamo al punto 2): secondo Eco, dato che il termine fascismo si adatta a tutto, è possibile indicare un elenco di 14 peculiarità tipiche del "fascismo eterno" 
#libri #books #instalibri #instabook #bookporn #ticonsigliounlibro #italiainlettura #siioleggo #bellochilegge #ioleggoperché #leggere #continuiamoaleggere #bibliofilia #bookslover #bookstagram #bookaholic #saggistica #umbertoeco #ilfascismoeterno #lanavediteseo #fascismo
Il pensiero di Eco si fonda su 2 punti: 1) l'Ur-Fascismo non è visibile ma si nasconde dietro aspetti innocenti che spetta a noi smascherare. Ma come possiamo scoprire queste caratteristiche? E qui arriviamo al punto 2): secondo Eco, dato che il termine fascismo si adatta a tutto, è possibile indicare un elenco di 14 peculiarità tipiche del "fascismo eterno" #libri  #books  #instalibri  #instabook  #bookporn  #ticonsigliounlibro  #italiainlettura  #siioleggo  #bellochilegge  #ioleggoperché  #leggere  #continuiamoaleggere  #bibliofilia  #bookslover  #bookstagram  #bookaholic  #saggistica  #umbertoeco  #ilfascismoeterno  #lanavediteseo  #fascismo 
•La realtà è che gli orari dei pasti sono una costruzione culturale e cambiano non solo da un paese all'altro, ma da una classe sociale all'altra e anche da un'epoca all'altra • 
#libri #books #instalibri #instabook #bookporn #ticonsigliounlibro #italiainlettura #siioleggo #bellochilegge #ioleggoperché #leggere #continuiamoaleggere #bibliofilia #bookslover #bookstagram #bookaholic #saggistica #alessandrobarbero #acheorasimangia #quodlibet #editoriaindipendente
•La realtà è che gli orari dei pasti sono una costruzione culturale e cambiano non solo da un paese all'altro, ma da una classe sociale all'altra e anche da un'epoca all'altra • #libri  #books  #instalibri  #instabook  #bookporn  #ticonsigliounlibro  #italiainlettura  #siioleggo  #bellochilegge  #ioleggoperché  #leggere  #continuiamoaleggere  #bibliofilia  #bookslover  #bookstagram  #bookaholic  #saggistica  #alessandrobarbero  #acheorasimangia  #quodlibet  #editoriaindipendente 
"Io so che pendetti dall'albero esposto ai venti per nove notti intere da lancia ferito e dedicato a Odino, io stesso a me stesso, su quell'albero che nessuno conosce da quali radici cresca. Nessuno mi dette pane, nessuno il corno. Guardai verso il basso; raccolsi le rune, urlando le presi. E caddi da lì." (Havamal, i detti dell'Alto). @ilcerchioeditore #books #bookaddict #bookstagram #instabooks #booklovers #bookphotography #bookporn #bookpic #bookworm #bookquotes #bookshop #bookselfie #literarycafe #libridaleggere #instalibri #bookmark #bookish #bookishphotography #librichepassione #libribelli #saggistica #mitology #mitologia #rune #simbolismo #symbol
"Io so che pendetti dall'albero esposto ai venti per nove notti intere da lancia ferito e dedicato a Odino, io stesso a me stesso, su quell'albero che nessuno conosce da quali radici cresca. Nessuno mi dette pane, nessuno il corno. Guardai verso il basso; raccolsi le rune, urlando le presi. E caddi da lì." (Havamal, i detti dell'Alto). @ilcerchioeditore #books  #bookaddict  #bookstagram  #instabooks  #booklovers  #bookphotography  #bookporn  #bookpic  #bookworm  #bookquotes  #bookshop  #bookselfie  #literarycafe  #libridaleggere  #instalibri  #bookmark  #bookish  #bookishphotography  #librichepassione  #libribelli  #saggistica  #mitology  #mitologia  #rune  #simbolismo  #symbol 
- "Ritorno alla critica", di Cesare Segre.
- "Sulla letteratura", di Umberto Eco.
Direi che questo è un periodo "semiserio" per la #lettura 😅 
#lettureestive
#saggistica #lettureinteressanti #criticaletteraria #nonfiction #cultura #bompiani #einaudieditore #librisottolombrellone #lettureleggere #lettureimportanti #lettureimpegnate
"L'arte è magia liberata dalla menzogna di essere verità.“ Il 6 agosto 1969 moriva Theodor W. #Adorno, uno degli esponenti di spicco della Scuola di Francoforte. Non solo filosofo e sociologo, ma musicologo di primissimo piano con cui Thomas Mann si consultò lungamente durante la scrittura del Doktor Faustus. Avete letto le sue opere? Cosa ne pensate? 
#Criticaletteraria #anniversario #filosofia #scuoladifrancoforte #bookstagram #bookish #saggi #saggistica #bookaddict #instalibri #instabook #bookaday
"L'arte è magia liberata dalla menzogna di essere verità.“ Il 6 agosto 1969 moriva Theodor W. #Adorno , uno degli esponenti di spicco della Scuola di Francoforte. Non solo filosofo e sociologo, ma musicologo di primissimo piano con cui Thomas Mann si consultò lungamente durante la scrittura del Doktor Faustus. Avete letto le sue opere? Cosa ne pensate? #Criticaletteraria  #anniversario  #filosofia  #scuoladifrancoforte  #bookstagram  #bookish  #saggi  #saggistica  #bookaddict  #instalibri  #instabook  #bookaday 
"Godiamoci il sole, il vento, il nostro respiro, il battito del nostro cuore, il ritmo dei nostri passi che attraversano un sentiero di campagna o le strade della nostra città...". Il virus benefico, cap. IV - Parlando d'amore. #sole #vento #respiro #cuore #leggere #lettura #libri #libridaleggere #libriparlanti #libribelli #libro #scrittore #scrittori #scrittura #nuovilibri #inlibreria #book #writer #writers #writerslife #writerofinstagram #instabook #instabooks #ilovebooks #booklove #booklovers #saggistica #attualità #filosofia
"Godiamoci il sole, il vento, il nostro respiro, il battito del nostro cuore, il ritmo dei nostri passi che attraversano un sentiero di campagna o le strade della nostra città...". Il virus benefico, cap. IV - Parlando d'amore. #sole  #vento  #respiro  #cuore  #leggere  #lettura  #libri  #libridaleggere  #libriparlanti  #libribelli  #libro  #scrittore  #scrittori  #scrittura  #nuovilibri  #inlibreria  #book  #writer  #writers  #writerslife  #writerofinstagram  #instabook  #instabooks  #ilovebooks  #booklove  #booklovers  #saggistica  #attualità  #filosofia 
"Il contegno, il ritegno, sono antiche virtù femminili, entrambe appartenenti alla costellazione più vasta del pudore - una virtù poco apprezzata ai giorni nostri, che io invece adoro soprattutto nei suoi aspetti di distanza verginale, di sovrano riserbo, di senso di discrezione e rispetto di sé e degli altri, che ne sono parte integrante. È certamente un'idea della femminilità assai antica, ma bellissima, quella che trionfa in questo dipinto (...), una idea della femminilità di cui la distanza è elemento fondamentale. Perché si veda il volto c'è bisogno di distanza, soltanto così avverrà l'epifania."
(Nadia Fusini, I volti dell'amore)
#nadiafusini #ivoltidellamore #saggistica #anglista #bookphotography #bookstagram #bookpic #bookmania #instalibri #inlettura #librisulcomodino #librisulibri #leggendo #leggeresempre #leggeremania #leggerechepassione #librichepassione #librimania #ioleggo #bibliofilia #bibliophile #bibliomania #bibliomane #amoleggere #amoilibri #mondadori #italiainlettura #levostreletture
"Il contegno, il ritegno, sono antiche virtù femminili, entrambe appartenenti alla costellazione più vasta del pudore - una virtù poco apprezzata ai giorni nostri, che io invece adoro soprattutto nei suoi aspetti di distanza verginale, di sovrano riserbo, di senso di discrezione e rispetto di sé e degli altri, che ne sono parte integrante. È certamente un'idea della femminilità assai antica, ma bellissima, quella che trionfa in questo dipinto (...), una idea della femminilità di cui la distanza è elemento fondamentale. Perché si veda il volto c'è bisogno di distanza, soltanto così avverrà l'epifania." (Nadia Fusini, I volti dell'amore) #nadiafusini  #ivoltidellamore  #saggistica  #anglista  #bookphotography  #bookstagram  #bookpic  #bookmania  #instalibri  #inlettura  #librisulcomodino  #librisulibri  #leggendo  #leggeresempre  #leggeremania  #leggerechepassione  #librichepassione  #librimania  #ioleggo  #bibliofilia  #bibliophile  #bibliomania  #bibliomane  #amoleggere  #amoilibri  #mondadori  #italiainlettura  #levostreletture 
Considerato che manca ancora una settimana per le nostre “vacanze” e che i
Lavori di sistemazione pre ferie sembrano non avere fine... ho deciso, tra una cosa e un’altra, di dare l’ennesima sbirciatina a questo libro incantevole che mi fa compagnia ormai da qualche anno e che per qualche minuto, oggi,  mi ha portato lontano. .
Per chi non conoscesse la meraviglia made Umberto Eco, vi conosiglio di dare una occhiata. Questo è un libro “importante”. Una mappa accurata, mentale e non, per i miti e le leggende che ci affascinano. .
Non amo leggere questo tipo di libri tutto d’un fiato, non mi piacciono le indigestioni. Li tengo vicini per anni, apro pagine a caso, decido di approfondire una determinata storia... mi piace perdermi nelle illustrazioni (la selezione di Eco è già da sola una ricchezza!). Secondo me non tutti i libri vanno “divorati” ma alcuni più di altri gustati lentamente... anche per una vita intera. Non c’è il rischio che vadano a male, niente data di scadenza... solo la nostra curiosità e desiderio a prenderci per mano. Se sei una persona curiosa e capace di approfondire... questo libro fa per te ♥️ buon lunedi😉
.
#umbertoeco #bompiani #saggistica #storiadelleterreedeiluoghileggendari #libridaleggere #librichepassione #bookphotograpy #libriovunque #instalibri #librisulibri #bookstagram #fineartphotography #librimania #libriconsigliati #consiglidilettura #leggerefabene #ioleggo #amoleggere #stoleggendo #italiainlettura #booklovers #bookaddicted #bookphotograpy #libreria_europa #ioleggoperché #leggeresempre #fineart #leggenda
Considerato che manca ancora una settimana per le nostre “vacanze” e che i Lavori di sistemazione pre ferie sembrano non avere fine... ho deciso, tra una cosa e un’altra, di dare l’ennesima sbirciatina a questo libro incantevole che mi fa compagnia ormai da qualche anno e che per qualche minuto, oggi, mi ha portato lontano. . Per chi non conoscesse la meraviglia made Umberto Eco, vi conosiglio di dare una occhiata. Questo è un libro “importante”. Una mappa accurata, mentale e non, per i miti e le leggende che ci affascinano. . Non amo leggere questo tipo di libri tutto d’un fiato, non mi piacciono le indigestioni. Li tengo vicini per anni, apro pagine a caso, decido di approfondire una determinata storia... mi piace perdermi nelle illustrazioni (la selezione di Eco è già da sola una ricchezza!). Secondo me non tutti i libri vanno “divorati” ma alcuni più di altri gustati lentamente... anche per una vita intera. Non c’è il rischio che vadano a male, niente data di scadenza... solo la nostra curiosità e desiderio a prenderci per mano. Se sei una persona curiosa e capace di approfondire... questo libro fa per te ♥️ buon lunedi😉 . #umbertoeco  #bompiani  #saggistica  #storiadelleterreedeiluoghileggendari  #libridaleggere  #librichepassione  #bookphotograpy  #libriovunque  #instalibri  #librisulibri  #bookstagram  #fineartphotography  #librimania  #libriconsigliati  #consiglidilettura  #leggerefabene  #ioleggo  #amoleggere  #stoleggendo  #italiainlettura  #booklovers  #bookaddicted  #bookphotograpy  #libreria_europa  #ioleggoperché  #leggeresempre  #fineart  #leggenda 
Questa raccolta di saggi si occupa, dal punto di vista filosofico politico in particolare, del tema dell'utopia e della distopia in alcuni filosofi, nella letteratura e nel cinema. Come da sottotitolo, l'utopia (mascherata) attraversa il tempo, da Rousseau ad Hunger Games, e proprio negli ultimi dieci anni sembra esserci stata una ribalta di romanzi (e corrispettivi film) distopici. Quali sono le ragioni di questa necessità da parte di molti lettori? Perchè la distopia è tema così caro alle nuove generazioni, in particolare i young adult? Quali sono le reali paure distopiche che, attraverso la metafora narrativa e cinematografica, ci mettono in guardia in un occidente democratico e quindi (solo apparentemente) libero? Quanto "costa" la libertà nella democrazia, dove l'individuo si sente deresponsabilizzato dagli obblighi della comunità, atomizzato, soggettivizzato dal suo stesso ego? Queste non sono che alcune delle tante domande poste da questa meravigliosa raccolta di saggi. 
Vi segnalo in particolare la raccolta di testi centrale dell'opera, intitolata "Maternità, potere, subordinazione", dove vengono trattati i temi delle utopie e delle distopie nella letteratura femminista. Partendo da "Swastika Night" di Katharine Burdekin fino al più recente "Racconti dell'ancella" di Margaret Atwood, questi saggi ci permettono, attraverso un'analisi critica delle fiction citate (ma anche di altre), di osservare con più consapevolezza la realtà che, purtroppo, delle volte non sembra così poi distante da questi mondi distopici. 
#libribelli #libribellissimi #libridaleggere #libridaleggereprimadimorire #book #reading #filosofia #filosofiapolitica #utopia #distopia #saggistica #letteratura #saggistica #saggio #narrariva #instabook #bookgram #picoftheday #instapic #bookpic #books #libriletti
Questa raccolta di saggi si occupa, dal punto di vista filosofico politico in particolare, del tema dell'utopia e della distopia in alcuni filosofi, nella letteratura e nel cinema. Come da sottotitolo, l'utopia (mascherata) attraversa il tempo, da Rousseau ad Hunger Games, e proprio negli ultimi dieci anni sembra esserci stata una ribalta di romanzi (e corrispettivi film) distopici. Quali sono le ragioni di questa necessità da parte di molti lettori? Perchè la distopia è tema così caro alle nuove generazioni, in particolare i young adult? Quali sono le reali paure distopiche che, attraverso la metafora narrativa e cinematografica, ci mettono in guardia in un occidente democratico e quindi (solo apparentemente) libero? Quanto "costa" la libertà nella democrazia, dove l'individuo si sente deresponsabilizzato dagli obblighi della comunità, atomizzato, soggettivizzato dal suo stesso ego? Queste non sono che alcune delle tante domande poste da questa meravigliosa raccolta di saggi. Vi segnalo in particolare la raccolta di testi centrale dell'opera, intitolata "Maternità, potere, subordinazione", dove vengono trattati i temi delle utopie e delle distopie nella letteratura femminista. Partendo da "Swastika Night" di Katharine Burdekin fino al più recente "Racconti dell'ancella" di Margaret Atwood, questi saggi ci permettono, attraverso un'analisi critica delle fiction citate (ma anche di altre), di osservare con più consapevolezza la realtà che, purtroppo, delle volte non sembra così poi distante da questi mondi distopici. #libribelli  #libribellissimi  #libridaleggere  #libridaleggereprimadimorire  #book  #reading  #filosofia  #filosofiapolitica  #utopia  #distopia  #saggistica  #letteratura  #saggistica  #saggio  #narrariva  #instabook  #bookgram  #picoftheday  #instapic  #bookpic  #books  #libriletti