an online Instagram web viewer

#museitaliani medias

Photos

"Poiché non puoi essere mia moglie, sarai almeno il mio albero; te avrò sempre, o alloro, sui capelli, sulla cetra, sulla mia faretra"
[Ovidio, Metamorfosi, I]

Apollo e Dafne di Bernini alla @galleriaborgheseufficiale 
#sculpture #masterpiece #art #roma #amazing #artlovers #artstagram #italy #igersitalia #arte #museo
Un tempo avrei detto che “L’arte è BELLEZZA o ARMONIA”
Ad oggi penso che il concetto di arte sia sempre legato all’estetica e alla “forma” ma in maniera meno soggettiva.
Oggi per me “L’arte è CREAZIONE”. Domani chissà.
E per te?
#madremuseum
Un tempo avrei detto che “L’arte è BELLEZZA o ARMONIA” Ad oggi penso che il concetto di arte sia sempre legato all’estetica e alla “forma” ma in maniera meno soggettiva. Oggi per me “L’arte è CREAZIONE”. Domani chissà. E per te? #madremuseum 
In occasione delle Festività Natalizie, le cinque sezioni del polo museale resteranno aperte al pubblico secondo il seguente calendario: - 21, 22, 23 dicembre 2018: APERTO
orario: 10.00 - 13.00; 15.30 - 18.30 - 24 e 25 dicembre 2018: CHIUSO -  dal 26 al 30 dicembre 2018 (compresi): APERTO
orario 10.00 - 13.00; 15.30 - 18.30 - 31 dicembre 2018 e 1 gennaio 2019: CHIUSO - dal 4 al 6 gennaio 2019 (compresi): APERTO
orario 10.00 - 13.00; 15.30 - 18.30

Per informazioni:
cell. 393 8925708
tel. 0735 592177
tel. 0735 585352 
#museodelmare_sbt #palazzopiacentini #natale #festività #gallery #igersitalia #igersmarche #igerspiceni #sanbenedettodeltronto #piceno #marchetourism #destinazionemarche #italy #museitaliani #museo #museum #sea #mibact
In occasione delle Festività Natalizie, le cinque sezioni del polo museale resteranno aperte al pubblico secondo il seguente calendario: - 21, 22, 23 dicembre 2018: APERTO orario: 10.00 - 13.00; 15.30 - 18.30 - 24 e 25 dicembre 2018: CHIUSO - dal 26 al 30 dicembre 2018 (compresi): APERTO orario 10.00 - 13.00; 15.30 - 18.30 - 31 dicembre 2018 e 1 gennaio 2019: CHIUSO - dal 4 al 6 gennaio 2019 (compresi): APERTO orario 10.00 - 13.00; 15.30 - 18.30 Per informazioni: cell. 393 8925708 tel. 0735 592177 tel. 0735 585352 #museodelmare_sbt  #palazzopiacentini  #natale  #festività  #gallery  #igersitalia  #igersmarche  #igerspiceni  #sanbenedettodeltronto  #piceno  #marchetourism  #destinazionemarche  #italy  #museitaliani  #museo  #museum  #sea  #mibact 
Particolare dell'oculo centrale di un antico #rosone proveniente dalla Cattedrale di Asti, sec. XIV.
La #mostratemporanea "#Asti, la sua #Cattedrale e le antiche rotte commerciali" sarà visitabile fino a domenica 27 gennaio 2019.
(Photo © @viaggiatoreditalia)
•
Detail of the central oculus of an ancient #rosewindow from the Cathedral of Asti, 14th cent. A.D.
The #temporaryexhibition "Asti, its #Cathedral and the ancient trade routes" will be open until Sunday 27 January 2019.
(Photo © @viaggiatoreditalia)

#MedievalArt #archeologia #archeology #DicembrealMuseo #MuseoDiocesano #DiocesanMuseum #museitaliani #AstiMusei #VisitPiemonte #Piemontedavivere #Piemonte_is #weheartasti #DiscoverAsti #IgersAsti #igers #volgoasti #ReligiousHeritage #Heritage_Italy #cittaecattedrali #Piemonte #Piedmont #picoftheday @cittaecattedrali @asti_musei @fondazionecrt @piemontemedievale
Particolare dell'oculo centrale di un antico #rosone  proveniente dalla Cattedrale di Asti, sec. XIV. La #mostratemporanea  "#Asti , la sua #Cattedrale  e le antiche rotte commerciali" sarà visitabile fino a domenica 27 gennaio 2019. (Photo © @viaggiatoreditalia) • Detail of the central oculus of an ancient #rosewindow  from the Cathedral of Asti, 14th cent. A.D. The #temporaryexhibition  "Asti, its #Cathedral  and the ancient trade routes" will be open until Sunday 27 January 2019. (Photo © @viaggiatoreditalia) #MedievalArt  #archeologia  #archeology  #DicembrealMuseo  #MuseoDiocesano  #DiocesanMuseum  #museitaliani  #AstiMusei  #VisitPiemonte  #Piemontedavivere  #Piemonte_is  #weheartasti  #DiscoverAsti  #IgersAsti  #igers  #volgoasti  #ReligiousHeritage  #Heritage_Italy  #cittaecattedrali  #Piemonte  #Piedmont  #picoftheday  @cittaecattedrali @asti_musei @fondazionecrt @piemontemedievale
Oggi vi portiamo in #marmilla, precisamente a #barumini, dove si trova l'unico sito Patrimonio Mondiale dell'#unesco della Sardegna.

L'area archeologica di "Su Nuraxi" si compone di un grande e imponente nuraghe complesso quadrilobato con antemurale di pianta esagonale irregolare composto da torri circolari unite da cortine murarie rettilinee e del villaggio con capanne di differente tipologia a seconda dell'ambito cronologico di appartenenza.

La vita del complesso cominciò nel Bronzo medio (XV sec. a.C. circa) per proseguire con cambiamenti e modifiche e nuove edificazioni fino all'età del Ferro (X-VII sec. a.C.) e ancora oltre attraverso l'epoca punica e fino all'età romana senza soluzioni di continuità.

La scoperta del sito si deve al grande archeologo sardo Giovanni Lilliu che tra il 1951 e il 1956 portò alla luce il nuraghe, che si trovava completamente interrato.

Photo: @museoarcheoca
By @giannialvito - Teravista

Raccontaci con una foto la tua Sardegna, i migliori contributi saranno da noi riproposti.
Scopri la #Sardegna con #focusardegna

#sardinia #sardaigne #sardinien #Cerdeña #italia #italy #Сардиния #Сардинія #sardinie  #sardolicesimo #visitsardinia #volgosardegna
#sunuraxi #cerdeña #museitaliani #archeologiadisardegna #archeologianuragica #igers_sardegna #volgosardegna #nuraghe #sardegna #museisardegna #polomusealesardegna #teravista #lifestylesardinia #culturalheritage30 #solocosebelle #beniculturali30
Oggi vi portiamo in #marmilla , precisamente a #barumini , dove si trova l'unico sito Patrimonio Mondiale dell'#unesco  della Sardegna. L'area archeologica di "Su Nuraxi" si compone di un grande e imponente nuraghe complesso quadrilobato con antemurale di pianta esagonale irregolare composto da torri circolari unite da cortine murarie rettilinee e del villaggio con capanne di differente tipologia a seconda dell'ambito cronologico di appartenenza. La vita del complesso cominciò nel Bronzo medio (XV sec. a.C. circa) per proseguire con cambiamenti e modifiche e nuove edificazioni fino all'età del Ferro (X-VII sec. a.C.) e ancora oltre attraverso l'epoca punica e fino all'età romana senza soluzioni di continuità. La scoperta del sito si deve al grande archeologo sardo Giovanni Lilliu che tra il 1951 e il 1956 portò alla luce il nuraghe, che si trovava completamente interrato. Photo: @museoarcheoca By @giannialvito - Teravista Raccontaci con una foto la tua Sardegna, i migliori contributi saranno da noi riproposti. Scopri la #Sardegna  con #focusardegna  #sardinia  #sardaigne  #sardinien  #Cerdeña  #italia  #italy  #Сардиния  #Сардинія  #sardinie  #sardolicesimo  #visitsardinia  #volgosardegna  #sunuraxi  #cerdeña  #museitaliani  #archeologiadisardegna  #archeologianuragica  #igers_sardegna  #volgosardegna  #nuraghe  #sardegna  #museisardegna  #polomusealesardegna  #teravista  #lifestylesardinia  #culturalheritage30  #solocosebelle  #beniculturali30 
Gli interni di Palazzo Romagnoli nel bellissimo scatto di @luisa.lampitelli! Continuate a utilizzare l’hashtag #MyForli per le vostre foto della città!
Gli interni di Palazzo Romagnoli nel bellissimo scatto di @luisa.lampitelli! Continuate a utilizzare l’hashtag #MyForli  per le vostre foto della città!
@Regran_ed from @gabrielpae_ - "E non sono più due, ma una duplice figura, impossibile a dirsi donna o ragazzo, che ha l'aria di nessuno dei due e tutti e due".
(Ovidio, Metamorfosi).
Ermafrodito dormiente,
metà del II sec.a.C.,
marmo lunense.
Roma, Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo alle Terme.
Mostra " Ovidio.Amori,miti e altre storie".
Roma, Scuderie del Quirinale.
.
.
.
#ovidioamorimitiealtrestorie #ermafrodito #ovidio #metamorfosi #mitologia #art #museitaliani #scuderiedelquirinale #sculpture #mostra #ig_roma #igersroma #beniculturali30 #tesori_italiani #noidiroma #greece_and_rome #antiqua_archeologia #topromephoto #arteantica #traveling_arte #italyturism #turismoromaweb #volgoroma #volgoarte #total_statues - #regrann
@Regran_ed from @gabrielpae_ - "E non sono più due, ma una duplice figura, impossibile a dirsi donna o ragazzo, che ha l'aria di nessuno dei due e tutti e due". (Ovidio, Metamorfosi). Ermafrodito dormiente, metà del II sec.a.C., marmo lunense. Roma, Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo alle Terme. Mostra " Ovidio.Amori,miti e altre storie". Roma, Scuderie del Quirinale. . . . #ovidioamorimitiealtrestorie  #ermafrodito  #ovidio  #metamorfosi  #mitologia  #art  #museitaliani  #scuderiedelquirinale  #sculpture  #mostra  #ig_roma  #igersroma  #beniculturali30  #tesori_italiani  #noidiroma  #greece_and_rome  #antiqua_archeologia  #topromephoto  #arteantica  #traveling_arte  #italyturism  #turismoromaweb  #volgoroma  #volgoarte  #total_statues  - #regrann 
📌 Il 22 dicembre alle ore 17 al MAAC- Museo Archeologico e di Arte Contemporanea Sistema Gusto d'Arte di Ceglie Messapica una visita guidata speciale a cura di Swapmuseum dedicata ai più giovani. •
🔎 La visita è la tappa finale del percorso intrapreso all’interno del museo dai giovani aderenti al progetto di volontariato attivo Swapmuseum. Attraverso il gioco e delle video-descrizioni in LIS i ragazzi permetteranno ai visitatori di fruire delle storie dei reperti esposti e inseriti in un percorso di visita speciale. • ✔️ Il Maac – Museo Archeologico e dell'Arte Contemporanea ospita al suo interno il Centro di Documentazione Archeologica, dove sono conservati i reperti ritrovati nelle sepolture messapiche del territorio. Al piano superiore, collegato al piano terra da una interessantissima Art Time-Line Gallery, si trova la Galleria di Arte Contemporanea, in cui trovano spazio a rotazione le opere più interessanti del Premio Emilio Notte dedicate allo stesso artista e le opere confluite dal MAP-Museo Mediterraneo dell’Arte Presente. •
Swapmuseum è sostenuto da Fondazione CON IL SUD nell’ambito del bando “Con il Sud che partecipa” con un partenariato costituito dall’associazione 34esimo Fuso, Swapmuseum Aps, la Soc. Coop. Officine Cantelmo, il Fablab Lecce e la IMAGO società cooperativa 🔗 Ingresso e visita guidata gratuiti
🔗 Via Enrico de Nicola, 72013 •••
#SWAPMUSEUM #swapontour #swapper #museo #musei #museum #museums #museitaliani #arte #cultura #culturalevent #culturaccessibile #cegliemessapica  #Puglia #pugliacreativa #pugliagram #pugliaevents #pugliaeventi #italy #italia #young #youngpeople
📌 Il 22 dicembre alle ore 17 al MAAC- Museo Archeologico e di Arte Contemporanea Sistema Gusto d'Arte di Ceglie Messapica una visita guidata speciale a cura di Swapmuseum dedicata ai più giovani. • 🔎 La visita è la tappa finale del percorso intrapreso all’interno del museo dai giovani aderenti al progetto di volontariato attivo Swapmuseum. Attraverso il gioco e delle video-descrizioni in LIS i ragazzi permetteranno ai visitatori di fruire delle storie dei reperti esposti e inseriti in un percorso di visita speciale. • ✔️ Il Maac – Museo Archeologico e dell'Arte Contemporanea ospita al suo interno il Centro di Documentazione Archeologica, dove sono conservati i reperti ritrovati nelle sepolture messapiche del territorio. Al piano superiore, collegato al piano terra da una interessantissima Art Time-Line Gallery, si trova la Galleria di Arte Contemporanea, in cui trovano spazio a rotazione le opere più interessanti del Premio Emilio Notte dedicate allo stesso artista e le opere confluite dal MAP-Museo Mediterraneo dell’Arte Presente. • Swapmuseum è sostenuto da Fondazione CON IL SUD nell’ambito del bando “Con il Sud che partecipa” con un partenariato costituito dall’associazione 34esimo Fuso, Swapmuseum Aps, la Soc. Coop. Officine Cantelmo, il Fablab Lecce e la IMAGO società cooperativa 🔗 Ingresso e visita guidata gratuiti 🔗 Via Enrico de Nicola, 72013 ••• #SWAPMUSEUM  #swapontour  #swapper  #museo  #musei  #museum  #museums  #museitaliani  #arte  #cultura  #culturalevent  #culturaccessibile  #cegliemessapica  #Puglia  #pugliacreativa  #pugliagram  #pugliaevents  #pugliaeventi  #italy  #italia  #young  #youngpeople 
#Gesù è stato appena flagellato. Notiamo le mani tumefatte, le vene gonfie, i segni sanguinanti delle frustate, e il realismo delle spine conficcate nella carne, ma nonostante ciò, il corpo conserva una bellezza tornita e levigata, da statuaria classica. 
Nella perfetta frontalità, l’immagine si offre come icona devozionale al di sopra del tempo ma svolge anche una funzione narrativa, essendo inserita in un preciso momento del racconto della Passione: uno dei più crudi e violenti, in cui la folla rabbiosa chiede a gran voce la condanna di Gesù. Possiamo persino intuire la presenza di altri personaggi al di fuori del quadro, come dimostra la corda tesa che oltrepassa lo spazio dipinto. L’opera, in pregevole stato conservativo, venne realizzata da Andrea Mantegna verso il 1500.

LA STANZA DI MANTEGNA. Capolavori dal museo Jacquemart-André di Parigi, a Palazzo Barberini fino al 27 gennaio 2019

#lastanzadimantegna #mostra #exhibit #palazzobarberini #mantegnaaroma #mantegna #andreamantegna #eccehomo #arte #art #arteitaliana #museo #museum #museitaliani #mostreincorso #mostrearoma
#Gesù  è stato appena flagellato. Notiamo le mani tumefatte, le vene gonfie, i segni sanguinanti delle frustate, e il realismo delle spine conficcate nella carne, ma nonostante ciò, il corpo conserva una bellezza tornita e levigata, da statuaria classica. Nella perfetta frontalità, l’immagine si offre come icona devozionale al di sopra del tempo ma svolge anche una funzione narrativa, essendo inserita in un preciso momento del racconto della Passione: uno dei più crudi e violenti, in cui la folla rabbiosa chiede a gran voce la condanna di Gesù. Possiamo persino intuire la presenza di altri personaggi al di fuori del quadro, come dimostra la corda tesa che oltrepassa lo spazio dipinto. L’opera, in pregevole stato conservativo, venne realizzata da Andrea Mantegna verso il 1500. LA STANZA DI MANTEGNA. Capolavori dal museo Jacquemart-André di Parigi, a Palazzo Barberini fino al 27 gennaio 2019 #lastanzadimantegna  #mostra  #exhibit  #palazzobarberini  #mantegnaaroma  #mantegna  #andreamantegna  #eccehomo  #arte  #art  #arteitaliana  #museo  #museum  #museitaliani  #mostreincorso  #mostrearoma 
Per questo Natale un regalo unico ed  elegante; il portachiavi di acciaio con inciso il disegno del nostro orologio astronomico, costruito nel 1552 da Felice da Fossato. 
Il portachiavi, dal design accattivante, è stato realizzato con la tecnica del laser da artigiani del nostro territorio.
Un'idea speciale, per donare a chi si vuole bene la magia del nostro orologio astronomico!
*
*
#fraternitadeilaici #museofraternitadeilaici #museitaliani #design #orologioastronomico #orologio #disegno #arte #art #gadget #astronomia #orologiantichi #astronomicclock #igersarezzo #laser #bookshop #museumshop #bookshopfraternitadeilaici #arezzo #natale #natale2018 #regali #ideeregalo #regalispeciali #simbologie #simboli #symbol #tempo #artigianato #artigianatolocale
Per questo Natale un regalo unico ed elegante; il portachiavi di acciaio con inciso il disegno del nostro orologio astronomico, costruito nel 1552 da Felice da Fossato. Il portachiavi, dal design accattivante, è stato realizzato con la tecnica del laser da artigiani del nostro territorio. Un'idea speciale, per donare a chi si vuole bene la magia del nostro orologio astronomico! * * #fraternitadeilaici  #museofraternitadeilaici  #museitaliani  #design  #orologioastronomico  #orologio  #disegno  #arte  #art  #gadget  #astronomia  #orologiantichi  #astronomicclock  #igersarezzo  #laser  #bookshop  #museumshop  #bookshopfraternitadeilaici  #arezzo  #natale  #natale2018  #regali  #ideeregalo  #regalispeciali  #simbologie  #simboli  #symbol  #tempo  #artigianato  #artigianatolocale 
📌 Il 22 Dicembre alle ore 10.30 al Museo Diocesano Lecce di Arte Sacra, visita guidata speciale a cura di Swapmuseum dedicata ai più giovani. •
🖌La visita è la tappa finale del percorso intrapreso all’interno del museo dai giovani Giulia Vantaggiato Ilaria Zaccaria, Samuel Mello aderenti al progetto di volontariato attivo Swapmuseum. Attraverso il linguaggio del disegno, il gioco e nuovi elementi narrativi, le giovani permetteranno ai visitatori di fruire alcune opere del museo inserite in un percorso di visita speciale.
•
✔️ Il Museo Diocesano d’Arte Sacra è situato, assieme all’Archivio Diocesano e alla Biblioteca Innocenziana, all’interno dello splendido Seminario posto in Piazza Duomo,  raro esempio di piazza chiusa e luogo molto amato dai visitatori e dai cittadini.  I dipinti, le sculture, gli argenti e i paramenti liturgici che vi sono custoditi documentano la storia della Diocesi dalla fine del 400 alla fine del 700. Al piano terra si può visitare il chiostro, la cappella e le sale della Gallerie d’arte sacra contemporanea. •
Swapmuseum è sostenuto da Fondazione @conilsud nell’ambito del bando “Con il Sud che partecipa” con un partenariato costituito dall’associazione 34esimo Fuso, Swapmuseum Aps, la Soc. Coop. @officine_cantelmo , il @fablablecce e la IMAGO società cooperativa.
•
🔗Ingresso e visita guidata gratuiti
🔗MAX 20 persone
•••
#SWAPMUSEUM #swapontour #swapper #museo #musei #museum #museums #museitaliani #arte #cultura #culturalevent #culturaccessibile #lecce #salento #Puglia #pugliacreativa #pugliagram #pugliaevents #pugliaeventi #italy #italia #young #youngpeople
📌 Il 22 Dicembre alle ore 10.30 al Museo Diocesano Lecce di Arte Sacra, visita guidata speciale a cura di Swapmuseum dedicata ai più giovani. • 🖌La visita è la tappa finale del percorso intrapreso all’interno del museo dai giovani Giulia Vantaggiato Ilaria Zaccaria, Samuel Mello aderenti al progetto di volontariato attivo Swapmuseum. Attraverso il linguaggio del disegno, il gioco e nuovi elementi narrativi, le giovani permetteranno ai visitatori di fruire alcune opere del museo inserite in un percorso di visita speciale. • ✔️ Il Museo Diocesano d’Arte Sacra è situato, assieme all’Archivio Diocesano e alla Biblioteca Innocenziana, all’interno dello splendido Seminario posto in Piazza Duomo, raro esempio di piazza chiusa e luogo molto amato dai visitatori e dai cittadini. I dipinti, le sculture, gli argenti e i paramenti liturgici che vi sono custoditi documentano la storia della Diocesi dalla fine del 400 alla fine del 700. Al piano terra si può visitare il chiostro, la cappella e le sale della Gallerie d’arte sacra contemporanea. • Swapmuseum è sostenuto da Fondazione @conilsud nell’ambito del bando “Con il Sud che partecipa” con un partenariato costituito dall’associazione 34esimo Fuso, Swapmuseum Aps, la Soc. Coop. @officine_cantelmo , il @fablablecce e la IMAGO società cooperativa. • 🔗Ingresso e visita guidata gratuiti 🔗MAX 20 persone ••• #SWAPMUSEUM  #swapontour  #swapper  #museo  #musei  #museum  #museums  #museitaliani  #arte  #cultura  #culturalevent  #culturaccessibile  #lecce  #salento  #Puglia  #pugliacreativa  #pugliagram  #pugliaevents  #pugliaeventi  #italy  #italia  #young  #youngpeople 
The beauty we nurture has an essential value: the perfect setting in Sorrento.
The beauty we nurture has an essential value: the perfect setting in Sorrento.
Una poetica e intensa opera di Bartolomeo Neroni detto il Riccio, la Madonna col Bambino e Santi Caterina da Siena e Giovanni Battista, della seconda metà del XVI secolo. Museo Diocesano di Pienza

A poetic and intense work by sienese painter Bartolomeo Neroni, aka Il Riccio, representing the Virgin with Child and Saints Catherine of Siena and John the Baptist, from second half of XVI century. Diocesan Museum in Pienza, Tuscany

#volgoarte #finestresullarte#traveling_arte #beniculturali30#be_one_sacro#art_creative_pictures#heritage_italy #arts_illife #art_photogroup #super_art_channel #r_a_d_members #total_art_gallery#total_sacro #fever_allart #italia_in_art #bellezzadelsacro#thehub_art #_ars_mundi #vivoartworld #museide #ars_sacra#catalogodarte #loryandalpha_arte #tesori_italiani #museitaliani #artenelmondo #arteorbis #art_emotive #total_artgallery  #scattidarte
Una poetica e intensa opera di Bartolomeo Neroni detto il Riccio, la Madonna col Bambino e Santi Caterina da Siena e Giovanni Battista, della seconda metà del XVI secolo. Museo Diocesano di Pienza A poetic and intense work by sienese painter Bartolomeo Neroni, aka Il Riccio, representing the Virgin with Child and Saints Catherine of Siena and John the Baptist, from second half of XVI century. Diocesan Museum in Pienza, Tuscany #volgoarte  #finestresullarte #traveling_arte  #beniculturali30 #be_one_sacro #art_creative_pictures #heritage_italy  #arts_illife  #art_photogroup  #super_art_channel  #r_a_d_members  #total_art_gallery #total_sacro  #fever_allart  #italia_in_art  #bellezzadelsacro #thehub_art  #_ars_mundi  #vivoartworld  #museide  #ars_sacra #catalogodarte  #loryandalpha_arte  #tesori_italiani  #museitaliani  #artenelmondo  #arteorbis  #art_emotive  #total_artgallery  #scattidarte 
• Picasso. La Scultura •
In “Donna Seduta”, una piccola scultura in legno tagliato e dipinto, #Picasso rappresenta la sua nuova compagna, Jacqueline Roque, paragonata ad  un’#odalisca. In quest’opera Picasso trattò il tema del corpo a riposo e la posa allude anche al modello ellenistico dello #Spinario, del quale si può trovare una copia rinascimentale nella collezione Borghese
.
.
In "Seated Woman", a small sculpture in sawn and painted wood, Picasso represents his new companion, Jacqueline Roque, likened to an odalisque. In this work Picasso treats the theme of the body at rest and the pose also refers to the Hellenistic type of the Spinario, or Thorn Puller, a Renaissance copy of which can be found in the collection of Borghese Gallery -
Pablo Picasso
Donna seduta
17 maggio 1958
Legno tagliato e dipinto
62 x 49,3 x 1,5 cm
Collezione privata
©️ Private Collection / Photo: Zarko Vijatovic
©️ Succession Picasso by SIAE 2018  ____
#galleriaborghese #BorgheseGallery #scipioneborghese #museumlife #museum #museumart #italianmuseums #patrimonioitalia #art #arte #instart #rome#roma #igersrome #igersitalia #yallersrome #whatitalyis #museitaliani #Picasso #PicassoLaScultura
• Picasso. La Scultura • In “Donna Seduta”, una piccola scultura in legno tagliato e dipinto, #Picasso  rappresenta la sua nuova compagna, Jacqueline Roque, paragonata ad un’#odalisca . In quest’opera Picasso trattò il tema del corpo a riposo e la posa allude anche al modello ellenistico dello #Spinario , del quale si può trovare una copia rinascimentale nella collezione Borghese . . In "Seated Woman", a small sculpture in sawn and painted wood, Picasso represents his new companion, Jacqueline Roque, likened to an odalisque. In this work Picasso treats the theme of the body at rest and the pose also refers to the Hellenistic type of the Spinario, or Thorn Puller, a Renaissance copy of which can be found in the collection of Borghese Gallery - Pablo Picasso Donna seduta 17 maggio 1958 Legno tagliato e dipinto 62 x 49,3 x 1,5 cm Collezione privata ©️ Private Collection / Photo: Zarko Vijatovic ©️ Succession Picasso by SIAE 2018 ____ #galleriaborghese  #BorgheseGallery  #scipioneborghese  #museumlife  #museum  #museumart  #italianmuseums  #patrimonioitalia  #art  #arte  #instart  #rome #roma  #igersrome  #igersitalia  #yallersrome  #whatitalyis  #museitaliani  #Picasso  #PicassoLaScultura 
~📚Luoghi e misteri di Caravaggio📚~
I @giovanipoldipezzoli con gli autori del libro, Paolo Jorio e Rossella Vodret, con Marco Carminati e con Elisabetta Patti e Diana Bracco di @fondazionebracco.
•
#GAMI #Milan #Italy #PoldiPezzoli #giovanipoldipezzoli #art #book #Caravaggio #love #passion #amicideimusei #museitaliani #youngfriends #followus
Museo Nazionale Atestino "Il Natale con i Veneti Antichi l - Lo sbarco degli Archeonauti ad Este"

27 e 28 dicembre 2018, dalle 9.00 alle 12.00

Laboratorio di archeologia sperimentale.

INFO E PRENOTAZIONI: 
STREET ARCHAEOLOGY, DOTT.SSA ASJA ZEC
Tel 349 1703284 
info@street-archaeology.com
#museitaliani
Museo Nazionale Atestino "Il Natale con i Veneti Antichi l - Lo sbarco degli Archeonauti ad Este" 27 e 28 dicembre 2018, dalle 9.00 alle 12.00 Laboratorio di archeologia sperimentale. INFO E PRENOTAZIONI: STREET ARCHAEOLOGY, DOTT.SSA ASJA ZEC Tel 349 1703284 info@street-archaeology.com #museitaliani 
Da un lato il mare aperto, abitato da delfini, dall'altro il grande faro, che indica l'approssimarsi del Porto. Nel mezzo due navi solcano il Mediterraneo, dirette a Roma con il loro carico di merci.
Questa è una delle scene rappresentate sui pavimenti del Piazzale delle Corporazioni di Ostia, dietro il teatro. Qui navicularii, negotiatores e altre figure professionali legate al commercio marittimo avevano la propria sede indicata ogni volta dal pavimento a mosaico.
.
I mosaici del Piazzale delle Corporazioni, insieme ai mosaici delle Terme di Nettuno e del Mitreo di Felicissimo vengono coperti nella stagione invernale per preservarli dagli sbalzi di temperatura e dal gelo. Torneranno a vista in primavera.
.
#discoverostia #ostiaantica #scavidiostia #archeologia #archaeology #museitaliani #mosaico #mosaic #tesori_italiani #visitrome #roma #romanart #romancity #imperoromano #yallerslazio #igerslazio #comunicarcheo
Da un lato il mare aperto, abitato da delfini, dall'altro il grande faro, che indica l'approssimarsi del Porto. Nel mezzo due navi solcano il Mediterraneo, dirette a Roma con il loro carico di merci. Questa è una delle scene rappresentate sui pavimenti del Piazzale delle Corporazioni di Ostia, dietro il teatro. Qui navicularii, negotiatores e altre figure professionali legate al commercio marittimo avevano la propria sede indicata ogni volta dal pavimento a mosaico. . I mosaici del Piazzale delle Corporazioni, insieme ai mosaici delle Terme di Nettuno e del Mitreo di Felicissimo vengono coperti nella stagione invernale per preservarli dagli sbalzi di temperatura e dal gelo. Torneranno a vista in primavera. . #discoverostia  #ostiaantica  #scavidiostia  #archeologia  #archaeology  #museitaliani  #mosaico  #mosaic  #tesori_italiani  #visitrome  #roma  #romanart  #romancity  #imperoromano  #yallerslazio  #igerslazio  #comunicarcheo 
Buongiorno e buona settimana
Continua questo meraviglioso tour fra mosaici e panorami, seguitemi e scoprirete le meraviglie di Ravenna 
Goodmorning and happy friday 
Basilica Metropolitana 
Prospettiva 
RAVENNA 🤗🤗🤗 @natgeocreative 
@livinglikeitalians @vacation.for.a.living @living_europe @borghitalia @natgeoit @museitaliani @_prettylittleitaly @vehicles_creative_pictures
@igers_ravenna @igersemiliaromagna @igersitalia  @yallersitalia @yallersemilia_romagna 
#landscapephotography #ig_landscape #awesomedreamplaces #picoftheday #architecture @new_photoemiliaromagna #architecturelovers #goodmorning  #architecturephotography #ig_travelling  #goodmorningworld  #italy_creative_pictures  #landscape #landscapelovers #church #beautifulplaces #instagood #ig_world  @shotz_of_italia @shot_italia #ig_landscape #goodvibes #beautifuldestinations #travelblogger #museitaliani #igersitalia @yallersitalia #travel 
#landscapephotography #awesomedreamplaces #museitaliani #travelgram  #landscapelovers #beautifulplaces #buongiorno  #ig_amazing  #fridaymood #ig_street @emiliaromagna_in_grande #landscapes
Buongiorno e buona settimana Continua questo meraviglioso tour fra mosaici e panorami, seguitemi e scoprirete le meraviglie di Ravenna Goodmorning and happy friday Basilica Metropolitana Prospettiva RAVENNA 🤗🤗🤗 @natgeocreative @livinglikeitalians @vacation.for.a.living @living_europe @borghitalia @natgeoit @museitaliani @_prettylittleitaly @vehicles_creative_pictures @igers_ravenna @igersemiliaromagna @igersitalia @yallersitalia @yallersemilia_romagna #landscapephotography  #ig_landscape  #awesomedreamplaces  #picoftheday  #architecture  @new_photoemiliaromagna #architecturelovers  #goodmorning  #architecturephotography  #ig_travelling  #goodmorningworld  #italy_creative_pictures  #landscape  #landscapelovers  #church  #beautifulplaces  #instagood  #ig_world  @shotz_of_italia @shot_italia #ig_landscape  #goodvibes  #beautifuldestinations  #travelblogger  #museitaliani  #igersitalia  @yallersitalia #travel  #landscapephotography  #awesomedreamplaces  #museitaliani  #travelgram  #landscapelovers  #beautifulplaces  #buongiorno  #ig_amazing  #fridaymood  #ig_street  @emiliaromagna_in_grande #landscapes 
Galleria Nazionale dell’Umbria
Bernardino di Mariotto
Madonna in trono con il Bambino tra i santi Andrea Apostolo e Giuliano
Tempera, oro e argento su tavolo 1533
Isola Polvese, Chiesa degli Olivetani
alla mostra “L’ALTRA GALLERIA OPERE DAI DEPOSITI DELLA GALLERIA NAZIONALE DELL’UMBRIA” | #perugia #gnuperugia #bernardinodimariotto
Galleria Nazionale dell’Umbria Bernardino di Mariotto Madonna in trono con il Bambino tra i santi Andrea Apostolo e Giuliano Tempera, oro e argento su tavolo 1533 Isola Polvese, Chiesa degli Olivetani alla mostra “L’ALTRA GALLERIA OPERE DAI DEPOSITI DELLA GALLERIA NAZIONALE DELL’UMBRIA” | #perugia  #gnuperugia  #bernardinodimariotto 
Bellissimi i dettagli di questo orologio che si puó ammirare nella sala degli orologi #poldiezzoli.
La collezione di orologi custodita presso il Museo é tra le piú prestigiose in Europa.

#milan
#poldipezzoli
#museitaliani
#tempoprezioso
#milan.is.amazing
La nostra #SantaLucia, nel trittico di Gerolamo Giovenone - tempera su tavola 1527.
Nella nostra #Bergamo i bambini hanno scritto la letterina alla Santa e ricevuto da lei molti doni, portati in groppa dal suo asinello.
Una tradizione secolare che si tramanda nel tempo e riempie di gioia i nostri piccini.
Per i più grandi e per le persone che ami, i regali quest’anno li trovi anche in Accademia Carrara... regala bellezza perchè è un’ottima idea 👍😉
Scoprilo nel link in bio: http://bit.ly/regalacarrara18
•
#accademiacarrara #lacarrara #lamiasullacarrara #autumninlombardia #visitbergamo #bergamo #ilikeitaly #inlombardia #inlombardia365 #ilpassaporto #italiait #cultcity #beniculturali30 #museitaliani
La nostra #SantaLucia , nel trittico di Gerolamo Giovenone - tempera su tavola 1527. Nella nostra #Bergamo  i bambini hanno scritto la letterina alla Santa e ricevuto da lei molti doni, portati in groppa dal suo asinello. Una tradizione secolare che si tramanda nel tempo e riempie di gioia i nostri piccini. Per i più grandi e per le persone che ami, i regali quest’anno li trovi anche in Accademia Carrara... regala bellezza perchè è un’ottima idea 👍😉 Scoprilo nel link in bio: http://bit.ly/regalacarrara18 • #accademiacarrara  #lacarrara  #lamiasullacarrara  #autumninlombardia  #visitbergamo  #bergamo  #ilikeitaly  #inlombardia  #inlombardia365  #ilpassaporto  #italiait  #cultcity  #beniculturali30  #museitaliani 
Keplero e le fragole, di e con Nick Difino, 
Un reading cucinato, recitato e musicato a basso valore glicemico e alto contenuto nutrizionale!
Castello Imperiali - Sala Mogavero- a Francavilla Fontana 
15 dicembre, h. 20,00 – 22,00
h. 20,30 Visita guidata presso il MAFF - Museo Archeologico di Francavilla Fontana, Castello Imperiali.
Ingresso gratuito su prenotazione!

#inpuglia365 #weareinpuglia #appiaintabula #impact #tuttaunaltrastoria #eNataleSia! #maff #museitaliani #puglia #pugliafood
Keplero e le fragole, di e con Nick Difino, Un reading cucinato, recitato e musicato a basso valore glicemico e alto contenuto nutrizionale! Castello Imperiali - Sala Mogavero- a Francavilla Fontana 15 dicembre, h. 20,00 – 22,00 h. 20,30 Visita guidata presso il MAFF - Museo Archeologico di Francavilla Fontana, Castello Imperiali. Ingresso gratuito su prenotazione! #inpuglia365  #weareinpuglia  #appiaintabula  #impact  #tuttaunaltrastoria  #eNataleSia ! #maff  #museitaliani  #puglia  #pugliafood 
P R E S E N T S .
📷 P H O T O  B Y :
🏆@paolo_carrera 🏆
.
ⓒ ⓞ ⓝ ⓖ ⓡ ⓐ ⓣ ⓤ ⓛ ⓐ ⓣ ⓘ ⓞ ⓝ
.
⭐ A D M I N  B Y 👉 : @balabha
⭐ T A G 👉 : #TOP_UNESCO_PHOTO
⭐ F O L L O W 👉 : @TOP_UNESCO_PHOTO
.
.
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
The influence of Venice on the development of architecture and monumental arts is considerable; first through the Serenissima’s fondachi or trading stations, along the Dalmatian coast, in Asia Minor and in Egypt, in the islands of the Ionian Sea, the Peloponnesus, Crete, and Cyprus, where the monuments were clearly built following Venetian models. But when it began to lose its power over the seas, Venice exerted its influence in a very different manner, thanks to its great painters. Bellini and Giorgione, then Tiziano, Tintoretto, Veronese and Tiepolo completely changed the perception of space, light and colour thus leaving a decisive mark on the development of painting and decorative arts in the whole of Europe.
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Follow our gallery 👇
@TOP_WORLD_PHOTO_
@TOP_UNESCO_PHOTO
@TOP_LANDSCAPE_PHOTO__
@TOP_NATURE_PHOTO
@TOP_PORTRAIT_PHOTO 
@TOP_TRANSPORTS_PHOTO 
@TOP_LOMBARDIA_PHOTO
@TOP_CAMPANIA_PHOTO
.
.
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
#unescoworldheritagesite #culturacolectiva  #unesco
P R E S E N T S . 📷 P H O T O B Y : 🏆@paolo_carrera 🏆 . ⓒ ⓞ ⓝ ⓖ ⓡ ⓐ ⓣ ⓤ ⓛ ⓐ ⓣ ⓘ ⓞ ⓝ . ⭐ A D M I N B Y 👉 : @balabha ⭐ T A G 👉 : #TOP_UNESCO_PHOTO  ⭐ F O L L O W 👉 : @TOP_UNESCO_PHOTO . . ▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬ The influence of Venice on the development of architecture and monumental arts is considerable; first through the Serenissima’s fondachi or trading stations, along the Dalmatian coast, in Asia Minor and in Egypt, in the islands of the Ionian Sea, the Peloponnesus, Crete, and Cyprus, where the monuments were clearly built following Venetian models. But when it began to lose its power over the seas, Venice exerted its influence in a very different manner, thanks to its great painters. Bellini and Giorgione, then Tiziano, Tintoretto, Veronese and Tiepolo completely changed the perception of space, light and colour thus leaving a decisive mark on the development of painting and decorative arts in the whole of Europe. ▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬ Follow our gallery 👇 @TOP_WORLD_PHOTO_ @TOP_UNESCO_PHOTO @TOP_LANDSCAPE_PHOTO__ @TOP_NATURE_PHOTO @TOP_PORTRAIT_PHOTO @TOP_TRANSPORTS_PHOTO @TOP_LOMBARDIA_PHOTO @TOP_CAMPANIA_PHOTO . . ▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬ #unescoworldheritagesite  #culturacolectiva   #unesco 
Lorenzo Sabatini, Santa Lucia, 1570 / 1572 - #Oggi, giovedì #13dicembre, è #SantaLucia, il giorno dedicato alla martire morta durante le persecuzioni contro i cristiani di Diocleziano a #Siracusa, tra il terzo e il quarto secolo dopo Cristo.
A questo giorno di #festa è legato il proverbio secondo il quale Santa Lucia è il giorno più corto che ci sia. 
Ma da dove viene questo modo di dire? C’entrano due calendari e il papa bolognese Gregorio XIII.
Il modo di dire deriva dal fatto che un tempo la festa era molto più vicina al solstizio d’inverno perché si usava un calendario diverso, il calendario giuliano, che a causa del problema degli anni bisestili aveva portato a un progressivo sfasamento nel calcolo dei giorni rispetto alle stagioni. Con la bolla Inter gavissimas, promulgata da papa Gregorio XIII, si cominciò a utilizzare il nuovo calendario.  Il 5 ottobre del 1582 secondo il calendario giuliano divenne improvvisamente il 15 ottobre con l’adozione di quello gregoriano. Il 1582 durò quindi una decina di giorni in meno, con un salto inevitabile per riallineare il calcolo dei giorni del calendario con l’anno solare.
#auguri a tutte le #Lucia
Lorenzo Sabatini, Santa Lucia, 1570 / 1572 - #Oggi , giovedì #13dicembre , è #SantaLucia , il giorno dedicato alla martire morta durante le persecuzioni contro i cristiani di Diocleziano a #Siracusa , tra il terzo e il quarto secolo dopo Cristo. A questo giorno di #festa  è legato il proverbio secondo il quale Santa Lucia è il giorno più corto che ci sia. Ma da dove viene questo modo di dire? C’entrano due calendari e il papa bolognese Gregorio XIII. Il modo di dire deriva dal fatto che un tempo la festa era molto più vicina al solstizio d’inverno perché si usava un calendario diverso, il calendario giuliano, che a causa del problema degli anni bisestili aveva portato a un progressivo sfasamento nel calcolo dei giorni rispetto alle stagioni. Con la bolla Inter gavissimas, promulgata da papa Gregorio XIII, si cominciò a utilizzare il nuovo calendario. Il 5 ottobre del 1582 secondo il calendario giuliano divenne improvvisamente il 15 ottobre con l’adozione di quello gregoriano. Il 1582 durò quindi una decina di giorni in meno, con un salto inevitabile per riallineare il calcolo dei giorni del calendario con l’anno solare. #auguri  a tutte le #Lucia 
Se le opere del giovane  Michelangelo cercavano di estrarre dalla materia la bellezza ideale per rappresentare la perfezione assoluta della forma, gli anni della maturità dello scultore sono caratterizzati da una visione del mondo in cui domina l'incompiutezza, il non-finito.
Il Buonarroti inizia a lavorare alla Pietà del Duomo, o Pietà Bandini dal nome del primo proprietario, nel 1547 pensandola come monumento funerario per la propria sepoltura.
L’abbozzo del gruppo scultoreo rappresentava il corpo di Cristo, appena deposto dalla croce, circondato e sorretto da tre figure: la Maddalena alla sua destra, Nicodemo, a cui lo scultore ha prestato il proprio volto, al centro, e la Vergine a sinistra.
A un esame ravvicinato la Pietà rivela lo stato di incompiutezza tipico dell’ultimo periodo di Michelangelo: nelle parti autografe è ancora possibile scorgere l'uso di tutti gli arnesi familiari allo scultore come la subbia da taglio per il primo abbozzo dei volumi, lo scarpello e l'ugnetto. 
All’incompiutezza dell'opera venne ad aggiungersi il danno causato dal maestro stesso nel 1555 quando, fuori di sé, decise di distruggere la statua prendendola a martellate.
Come spiega il Vasari, sono tre i motivi che spinsero Michelangelo a compiere questo gesto disperato: la durezza e le impurità del blocco di marmo, l’insoddisfazione tipica dell’artista e l’assillante insistenza di un servitore che lo incitava a finire l’opera. La vittima più importante dell'aggressione michelangiolesca fu la gamba sinistra del Cristo, scarpellata via dopo esser stata scolpita, ma anche le braccia delle figure vennero spezzate. 
Per quanto grave, questo danno non ci impedisce di apprezzare la sapienza compositiva del genio che, conferendo al gruppo una sorta di interna animazione spirituale, ha quasi spogliato il marmo della sua materialità.
Il gruppo scultoreo, collocato inizialmente nella villa romana di Francesco Bandini, fu invano richiesto dal Vasari per la tomba di Michelangelo. Solo nella seconda metà del Seicento il granduca Cosimo III riuscì a trasferirlo a Firenze e a collocarlo nella cripta medicea di San Lorenzo.
Se le opere del giovane  Michelangelo cercavano di estrarre dalla materia la bellezza ideale per rappresentare la perfezione assoluta della forma, gli anni della maturità dello scultore sono caratterizzati da una visione del mondo in cui domina l'incompiutezza, il non-finito. Il Buonarroti inizia a lavorare alla Pietà del Duomo, o Pietà Bandini dal nome del primo proprietario, nel 1547 pensandola come monumento funerario per la propria sepoltura. L’abbozzo del gruppo scultoreo rappresentava il corpo di Cristo, appena deposto dalla croce, circondato e sorretto da tre figure: la Maddalena alla sua destra, Nicodemo, a cui lo scultore ha prestato il proprio volto, al centro, e la Vergine a sinistra. A un esame ravvicinato la Pietà rivela lo stato di incompiutezza tipico dell’ultimo periodo di Michelangelo: nelle parti autografe è ancora possibile scorgere l'uso di tutti gli arnesi familiari allo scultore come la subbia da taglio per il primo abbozzo dei volumi, lo scarpello e l'ugnetto.  All’incompiutezza dell'opera venne ad aggiungersi il danno causato dal maestro stesso nel 1555 quando, fuori di sé, decise di distruggere la statua prendendola a martellate. Come spiega il Vasari, sono tre i motivi che spinsero Michelangelo a compiere questo gesto disperato: la durezza e le impurità del blocco di marmo, l’insoddisfazione tipica dell’artista e l’assillante insistenza di un servitore che lo incitava a finire l’opera. La vittima più importante dell'aggressione michelangiolesca fu la gamba sinistra del Cristo, scarpellata via dopo esser stata scolpita, ma anche le braccia delle figure vennero spezzate.  Per quanto grave, questo danno non ci impedisce di apprezzare la sapienza compositiva del genio che, conferendo al gruppo una sorta di interna animazione spirituale, ha quasi spogliato il marmo della sua materialità. Il gruppo scultoreo, collocato inizialmente nella villa romana di Francesco Bandini, fu invano richiesto dal Vasari per la tomba di Michelangelo. Solo nella seconda metà del Seicento il granduca Cosimo III riuscì a trasferirlo a Firenze e a collocarlo nella cripta medicea di San Lorenzo.
Sandro Botticelli
Compianto sul Cristo morto
1496-1500
Le figure si stringono attorno a Cristo formando un gruppo compatto; in secondo piano, Giuseppe d'Arimatea con in mano la corona di spine e i chiodi della croce

#milan #museitaliani #artsupp_ #art #beniculturali30 #total_art_gallery #visitaly #italia_in_art #exploreartyourway #milano.is.amazing #galiciaworldarte
Michele Desubleo,
Venere piange Adone,
1650 circa.
Bologna, Pinacoteca Nazionale.
Mostra " Ovidio.Amori,miti e altre storie".
Roma, Scuderie del Quirinale.
.
.
.
#ovidioamorimitiealtrestorie #scuderiedelquirinale #beniculturali30 #museitaliani #adone #venere #micheledesubleo #pinacotecanazionaledibologna #roma #paintings #tesori_italiani #europe_treasures #barocco #barocco_photogroup #art_photography #art #masterpiece #mythologyart #museide #traveling_arte #volgoarte #artofinstagram #italianart
Michele Desubleo, Venere piange Adone, 1650 circa. Bologna, Pinacoteca Nazionale. Mostra " Ovidio.Amori,miti e altre storie". Roma, Scuderie del Quirinale. . . . #ovidioamorimitiealtrestorie  #scuderiedelquirinale  #beniculturali30  #museitaliani  #adone  #venere  #micheledesubleo  #pinacotecanazionaledibologna  #roma  #paintings  #tesori_italiani  #europe_treasures  #barocco  #barocco_photogroup  #art_photography  #art  #masterpiece  #mythologyart  #museide  #traveling_arte  #volgoarte  #artofinstagram  #italianart 
In occasione del Natale, oltre al tradizionale albero 🎄 che è esposto nell’atrio con lo scalone, abbiamo deciso di esporre anche un opera meno nota delle nostre collezioni e che risale all’epoca del Duca Amedeo d’Aosta: il Presepe dipinto da Umberto Noni, che un tempo decorava le pareti della camera da letto delle duchessine e che ora, ma solo per le Feste, arricchisce gli Appartamenti del Duca del Castello di Miramare. (Ph. Luca Gherghetta)
🌟 #miramare #museomiramare #museitaliani #christmas #xmas #natale #presepe #castellomiramare #castlemiramare #patrimonioculturale #discovertrieste #fvglive #turismofvg
In occasione del Natale, oltre al tradizionale albero 🎄 che è esposto nell’atrio con lo scalone, abbiamo deciso di esporre anche un opera meno nota delle nostre collezioni e che risale all’epoca del Duca Amedeo d’Aosta: il Presepe dipinto da Umberto Noni, che un tempo decorava le pareti della camera da letto delle duchessine e che ora, ma solo per le Feste, arricchisce gli Appartamenti del Duca del Castello di Miramare. (Ph. Luca Gherghetta) 🌟 #miramare  #museomiramare  #museitaliani  #christmas  #xmas  #natale  #presepe  #castellomiramare  #castlemiramare  #patrimonioculturale  #discovertrieste  #fvglive  #turismofvg 
Devotion Abandoned #robertpolidori - Chiesa di Gesù e Maria @studio_trisorio #napoli
L'appuntamento è per domani alle 16.30 con i nostri venerdì al museo! #museomartinittestelline #venerdìalmuseo #vitefragili #museidimilano #museitaliani
{Particolare da: TIZIANO VECELLIO, La Pietà, 1575-6, Venezia, Gallerie dell'Accademia}

Un triangolo di dolore si conclude con la figura della Maddalena. Una pietà soffusa, carica di domande, che si instaura tra una Madonna intensamente rassegnata e il Figlio proiettato già nella metafisica, forse già disceso agli Inferi. L'impasto di colorito chiaro sembra apposto più con le dita che col pennello. Al lato del Cristo, Nicodemo, come suggerisce il vangelo di Giovanni: «Nicodemo, che in precedenza era andato da Gesù di notte, venne anch'egli, portando una mistura di mirra e d'aloe di circa cento libbre». In quel colloquio notturno, uno dei momenti più alti del Vangelo, Nicodemo, membro del Sinedrio, l'organo di giustizia interno alla comunità ebraica, pone a Gesù una domanda. Era sorta da un'incomprensione certo, ma rimane una delle domande più belle della storia: «Come può un uomo nascere quando è vecchio?». In quel vecchio prostrato, quasi supplicante, pressoché tutti gli studiosi hanno visto un autoritratto di Tiziano. L'artista in vita sua aveva dimostrato un talento senza pari nella gestione dei colori, passando per più stili, dal sacro al profano. In quest'opera, l'ultima, quel talento si sublima: una sapienza nell'uso del colore proprio quando questo quasi non c'è. In un'architettura che ricorda i palazzi mantovani di Giulio Romano si colloca una meditazione sulla morte e sulla fede non convinta, ma comunque supplice. Ecco che un Tiziano vecchissimo e appestato domanda la grazia a una pietà in scala ridotta, la stessa ingigantita un po' più a sinistra. In un quadretto votivo in basso a destra Tiziano è in compagnia del figlio, da cui forse era stato contagiato. Moriranno ambedue a breve. La pala, pensata per essere posta sull'altare del Crocifisso ai Frari, non venne completata. A farlo fu Palma il Giovane. Non raggiunse mai il luogo di sepoltura del Tiziano, la Basilica dei Frari appunto, ma raggiunge ancor oggi quell'effetto disturbante, tragico e disperato, che doveva aver fatto la morte al pittore di successo, giunto alla fine.
{Particolare da: TIZIANO VECELLIO, La Pietà, 1575-6, Venezia, Gallerie dell'Accademia} Un triangolo di dolore si conclude con la figura della Maddalena. Una pietà soffusa, carica di domande, che si instaura tra una Madonna intensamente rassegnata e il Figlio proiettato già nella metafisica, forse già disceso agli Inferi. L'impasto di colorito chiaro sembra apposto più con le dita che col pennello. Al lato del Cristo, Nicodemo, come suggerisce il vangelo di Giovanni: «Nicodemo, che in precedenza era andato da Gesù di notte, venne anch'egli, portando una mistura di mirra e d'aloe di circa cento libbre». In quel colloquio notturno, uno dei momenti più alti del Vangelo, Nicodemo, membro del Sinedrio, l'organo di giustizia interno alla comunità ebraica, pone a Gesù una domanda. Era sorta da un'incomprensione certo, ma rimane una delle domande più belle della storia: «Come può un uomo nascere quando è vecchio?». In quel vecchio prostrato, quasi supplicante, pressoché tutti gli studiosi hanno visto un autoritratto di Tiziano. L'artista in vita sua aveva dimostrato un talento senza pari nella gestione dei colori, passando per più stili, dal sacro al profano. In quest'opera, l'ultima, quel talento si sublima: una sapienza nell'uso del colore proprio quando questo quasi non c'è. In un'architettura che ricorda i palazzi mantovani di Giulio Romano si colloca una meditazione sulla morte e sulla fede non convinta, ma comunque supplice. Ecco che un Tiziano vecchissimo e appestato domanda la grazia a una pietà in scala ridotta, la stessa ingigantita un po' più a sinistra. In un quadretto votivo in basso a destra Tiziano è in compagnia del figlio, da cui forse era stato contagiato. Moriranno ambedue a breve. La pala, pensata per essere posta sull'altare del Crocifisso ai Frari, non venne completata. A farlo fu Palma il Giovane. Non raggiunse mai il luogo di sepoltura del Tiziano, la Basilica dei Frari appunto, ma raggiunge ancor oggi quell'effetto disturbante, tragico e disperato, che doveva aver fatto la morte al pittore di successo, giunto alla fine.
Gesù davanti a Pilato, dipinto da #FerdinandoRossaro è una delle 14 stazioni della Via Crucis che si potranno ammirare durante la visita guidata di Domenica 16 dicembre: "Rossaro a porte aperte", iniziativa dell'@ufficio.beni.culturali.
Il #PoloMusealeMasseranese vi aspetta come sempre dalle 14:30 alle 18, per farvi conoscere le opere di Rossaro conservate al #PalazzodeiPrincipiMasserano e in #Collegiata.
#museitaliani #museipiemonte #italianmuseums #ig_museum #tesori_italiani #beniculturali30 #igers #ig_biellaturismo #igerpiemonte #igerphoto #ig_photo #ig_art #ig_vercelli_biella #yallers_italia #yallerspiemonte #yallers #castelliaperti2018 #museoborgogna #piedmont_excellence #visitmuseum #visitpiedmont #museumvisit #museumviews #artphoto
Gesù davanti a Pilato, dipinto da #FerdinandoRossaro  è una delle 14 stazioni della Via Crucis che si potranno ammirare durante la visita guidata di Domenica 16 dicembre: "Rossaro a porte aperte", iniziativa dell'@ufficio.beni.culturali. Il #PoloMusealeMasseranese  vi aspetta come sempre dalle 14:30 alle 18, per farvi conoscere le opere di Rossaro conservate al #PalazzodeiPrincipiMasserano  e in #Collegiata . #museitaliani  #museipiemonte  #italianmuseums  #ig_museum  #tesori_italiani  #beniculturali30  #igers  #ig_biellaturismo  #igerpiemonte  #igerphoto  #ig_photo  #ig_art  #ig_vercelli_biella  #yallers_italia  #yallerspiemonte  #yallers  #castelliaperti2018  #museoborgogna  #piedmont_excellence  #visitmuseum  #visitpiedmont  #museumvisit  #museumviews  #artphoto 
[...] This panel shows a deliberately enigmatic image - a sort of twelve-faced figure with gold stars beneath gold-colored powder, suggestive of remote constellation. Thedodecahedron makes reference to the Platonic solids drawn by Leonardo for yhr treatise De Divina Proportione written by Luca Pacioli a Renaissance mathematician whose portrait is one of museum's best known paintings. @museoboscocapodimonte
-
Gino De Dominicis (1947-1998)
Untitled (1996-1997)
Mixed media on panel
Donated by the artist's heirs
-
Iaco. Bar. (Jacopo de' Barbari, attr.)
Venezia, 1460/70-1521
Luca Pacioli (1495)
Oil on canvas
-
#contemporaryart #renaissance #italianart #fineart #conversations #museitaliani #museoboscocapodimonte #napoli #lucapacioli #dedominicis #tesoroitalia #tesori_italiani #explore #exhibition #museo #travel #adventure #understanding #openmind #paintings #mibac #ministerodeibeniculturali
[...] This panel shows a deliberately enigmatic image - a sort of twelve-faced figure with gold stars beneath gold-colored powder, suggestive of remote constellation. Thedodecahedron makes reference to the Platonic solids drawn by Leonardo for yhr treatise De Divina Proportione written by Luca Pacioli a Renaissance mathematician whose portrait is one of museum's best known paintings. @museoboscocapodimonte - Gino De Dominicis (1947-1998) Untitled (1996-1997) Mixed media on panel Donated by the artist's heirs - Iaco. Bar. (Jacopo de' Barbari, attr.) Venezia, 1460/70-1521 Luca Pacioli (1495) Oil on canvas - #contemporaryart  #renaissance  #italianart  #fineart  #conversations  #museitaliani  #museoboscocapodimonte  #napoli  #lucapacioli  #dedominicis  #tesoroitalia  #tesori_italiani  #explore  #exhibition  #museo  #travel  #adventure  #understanding  #openmind  #paintings  #mibac  #ministerodeibeniculturali 
⬇️
Oggi è Santa Lucia, protettrice della vista. 
I maestri Pipernieri, Tagliamonti e Fabbricatori di Napoli le dedicarono la propria Chiesetta affinché la Santa li proteggesse dalla schegge  mentre lavoravano la pietra dura.
A breve rivedrai la luce!
Ph. @rainmanphotoreporter 
Segui: 🏛 @chiesadisantaluciella
Tag: 🔑 #chiesadisantaluciella #respiriamoarte #teschioconleorecchie per le tue foto d’arte e cultura.
♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️
A Napoli nella Chiesa Sotterranea di Santa Luciella ai Librai esiste il teschio con le orecchie. I napoletani in passato si recavano dal teschio perché avendo le orecchie era in grado di ascoltare e quindi di riportare le preghiere da questo mondo direttamente all’aldilà! L’associazione Respiriamo Arte ha adottato la Chiesetta e porta avanti un progetto di recupero di questo luogo meraviglioso per riaprirlo al pubblico.
♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️
#igersnapoli #igerscampania #volgonapoli #napoli #natgeoit #living_europe #travellingthroughtheworld #visitnaples #ig_italy #beniculturali30 #italian_trips  #italiainunoscatto #tesori_italiani #ig_europe #museitaliani #yellersitalia #browsingitaly #living_italia #vitadapartenopei #IamATraveler #magnumphotos #lonelyplanet #garageraw #travelgramitalia #ilikeitaly
⬇️ Oggi è Santa Lucia, protettrice della vista. I maestri Pipernieri, Tagliamonti e Fabbricatori di Napoli le dedicarono la propria Chiesetta affinché la Santa li proteggesse dalla schegge mentre lavoravano la pietra dura. A breve rivedrai la luce! Ph. @rainmanphotoreporter Segui: 🏛 @chiesadisantaluciella Tag: 🔑 #chiesadisantaluciella  #respiriamoarte  #teschioconleorecchie  per le tue foto d’arte e cultura. ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ A Napoli nella Chiesa Sotterranea di Santa Luciella ai Librai esiste il teschio con le orecchie. I napoletani in passato si recavano dal teschio perché avendo le orecchie era in grado di ascoltare e quindi di riportare le preghiere da questo mondo direttamente all’aldilà! L’associazione Respiriamo Arte ha adottato la Chiesetta e porta avanti un progetto di recupero di questo luogo meraviglioso per riaprirlo al pubblico. ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ ♦️ #igersnapoli  #igerscampania  #volgonapoli  #napoli  #natgeoit  #living_europe  #travellingthroughtheworld  #visitnaples  #ig_italy  #beniculturali30  #italian_trips  #italiainunoscatto  #tesori_italiani  #ig_europe  #museitaliani  #yellersitalia  #browsingitaly  #living_italia  #vitadapartenopei  #IamATraveler  #magnumphotos  #lonelyplanet  #garageraw  #travelgramitalia  #ilikeitaly 
Lo sapevate che fino al XIV secolo nella odierna pianura di #Grosseto era presente un lago di acqua salmastra? 
Si trattava del Lago Prile, le cui uniche tracce oggi sono rappresentate dalle acque della Riserva Naturale della Diaccia Botrona presso Castiglione della Pescaia. 
Sabato 15 dicembre alle 17 parleremo di questo e della storia evolutiva della Maremma Toscana al @museostorianaturalemaremma di Grosseto con il professore Roberto MAzzei e la conferenza “Nascita e sviluppo della Maremma Toscana”. Vi aspettiamo alle 17!

AGGIUNGI.
#museimaremma alle tue foto, sarai condiviso sui nostri account:
•Sito: www.museidimaremma.it
•Facebook: www.facebook.com/MuseidiMaremma
•Instagram @museidimaremma

MAGGIORI INFORMAZIONI.
•Email: museidimaremma@gmail.com
•Tel: 0566 906295
———————————————————
ADD.
#museimaremma to your photos, we will share your pics on our web account:
•Website: www.museidimaremma.it
•Facebook: www.facebook.com/MuseidiMaremma
•Instagram @museidimaremma

MORE INFO.
•Email: museidimaremma@gmail.com
•Phone: (+39) 0566 906295
———————————————————
#IgersGrosseto #IgersToscana #IgersMaremma #Instatuscany #Maremma #Toscana #MaremmaToscana #EnjoyMaremma #ToscanaMusei #Museum4Igers #Museitaliani #maremmans
#tuscanybuzz #discovertuscany
Lo sapevate che fino al XIV secolo nella odierna pianura di #Grosseto  era presente un lago di acqua salmastra? Si trattava del Lago Prile, le cui uniche tracce oggi sono rappresentate dalle acque della Riserva Naturale della Diaccia Botrona presso Castiglione della Pescaia. Sabato 15 dicembre alle 17 parleremo di questo e della storia evolutiva della Maremma Toscana al @museostorianaturalemaremma di Grosseto con il professore Roberto MAzzei e la conferenza “Nascita e sviluppo della Maremma Toscana”. Vi aspettiamo alle 17! AGGIUNGI. #museimaremma  alle tue foto, sarai condiviso sui nostri account: •Sito: www.museidimaremma.it •Facebook: www.facebook.com/MuseidiMaremma •Instagram @museidimaremma MAGGIORI INFORMAZIONI. •Email: museidimaremma@gmail.com •Tel: 0566 906295 ——————————————————— ADD. #museimaremma  to your photos, we will share your pics on our web account: •Website: www.museidimaremma.it •Facebook: www.facebook.com/MuseidiMaremma •Instagram @museidimaremma MORE INFO. •Email: museidimaremma@gmail.com •Phone: (+39) 0566 906295 ——————————————————— #IgersGrosseto  #IgersToscana  #IgersMaremma  #Instatuscany  #Maremma  #Toscana  #MaremmaToscana  #EnjoyMaremma  #ToscanaMusei  #Museum4Igers  #Museitaliani  #maremmans  #tuscanybuzz  #discovertuscany 
P R E S E N T S .
📷 P H O T O  B Y : 🏆@m.andrewpascal
.
ⓒ ⓞ ⓝ ⓖ ⓡ ⓐ ⓣ ⓤ ⓛ ⓐ ⓣ ⓘ ⓞ ⓝ
.
⭐ A D M I N  B Y 👉 : @balabha
⭐ T A G 👉 : #TOP_UNESCO_PHOTO
⭐ F O L L O W 👉 : @TOP_UNESCO_PHOTO
.
.
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Los Glaciares National Park

The Los Glaciares National Park is an area of exceptional natural beauty, with rugged, towering mountains and numerous glacial lakes, including Lake Argentino, which is 160 km long. At its farthest end, three glaciers meet to dump their effluvia into the milky grey glacial water, launching massive igloo icebergs into the lake with thunderous splashes. ▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Follow our gallery 👇
@TOP_WORLD_PHOTO_
@TOP_UNESCO_PHOTO
@TOP_LANDSCAPE_PHOTO__
@TOP_NATURE_PHOTO
@TOP_PORTRAIT_PHOTO 
@TOP_TRANSPORTS_PHOTO 
@TOP_LOMBARDIA_PHOTO
@TOP_CAMPANIA_PHOTO
.
.
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
#unescoworldheritagesite #culturacolectiva  #unesco 
#art #ig_italy #ig_italia #igersitalia #loves_italia #igfriends_italy #ita_details #gf_italy #fotografia_italiana #instaitalia #igers_lombardia #igfriends_italy #photography #art#turismo #argentina #america #patagonia  #storiadellarte #arteclassica #museitaliani#tesori_italiani #TRAVELING_ARTE #beniculturali30 #ig_italia
P R E S E N T S . 📷 P H O T O B Y : 🏆@m.andrewpascal . ⓒ ⓞ ⓝ ⓖ ⓡ ⓐ ⓣ ⓤ ⓛ ⓐ ⓣ ⓘ ⓞ ⓝ . ⭐ A D M I N B Y 👉 : @balabha ⭐ T A G 👉 : #TOP_UNESCO_PHOTO  ⭐ F O L L O W 👉 : @TOP_UNESCO_PHOTO . . ▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬ Los Glaciares National Park The Los Glaciares National Park is an area of exceptional natural beauty, with rugged, towering mountains and numerous glacial lakes, including Lake Argentino, which is 160 km long. At its farthest end, three glaciers meet to dump their effluvia into the milky grey glacial water, launching massive igloo icebergs into the lake with thunderous splashes. ▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬ Follow our gallery 👇 @TOP_WORLD_PHOTO_ @TOP_UNESCO_PHOTO @TOP_LANDSCAPE_PHOTO__ @TOP_NATURE_PHOTO @TOP_PORTRAIT_PHOTO @TOP_TRANSPORTS_PHOTO @TOP_LOMBARDIA_PHOTO @TOP_CAMPANIA_PHOTO . . ▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬ #unescoworldheritagesite  #culturacolectiva   #unesco  #art  #ig_italy  #ig_italia  #igersitalia  #loves_italia  #igfriends_italy  #ita_details  #gf_italy  #fotografia_italiana  #instaitalia  #igers_lombardia  #igfriends_italy  #photography  #art #turismo  #argentina  #america  #patagonia  #storiadellarte  #arteclassica  #museitaliani #tesori_italiani  #TRAVELING_ARTE  #beniculturali30  #ig_italia 
Se sottrai la statua resta un cielo appeso al filo, il filo conduttore di un tram tram che si chiama...
Se sottrai la statua resta un cielo appeso al filo, il filo conduttore di un tram tram che si chiama...
🖤🏰 Don’t ask me how, but I took a picture of Palazzo Vecchio at twilight in a rainy day and now it looks like a Gothic castle... | ©VMI / 2018 ·
·
·
·
·
·
·
#shotoniphone #palazzovecchio #piazzadellasignoria #gothgoth #gothic #goth #gothiccastle #firenze #florence #italia #italy #museum #darkphoto #darkaesthetic #architecture #architecturephotography #architettura #streetphotography #street_vision #bnw #bw #blackandwhite #blackandwhitephoto #bwphotography #thunderstorm #rainydays #rain  #darkclouds #museitaliani #portrait_italy
🖤🏰 Don’t ask me how, but I took a picture of Palazzo Vecchio at twilight in a rainy day and now it looks like a Gothic castle... | ©VMI / 2018 · · · · · · · #shotoniphone  #palazzovecchio  #piazzadellasignoria  #gothgoth  #gothic  #goth  #gothiccastle  #firenze  #florence  #italia  #italy  #museum  #darkphoto  #darkaesthetic  #architecture  #architecturephotography  #architettura  #streetphotography  #street_vision  #bnw  #bw  #blackandwhite  #blackandwhitephoto  #bwphotography  #thunderstorm  #rainydays  #rain  #darkclouds  #museitaliani  #portrait_italy