an online Instagram web viewer

#igerscavriglia medias

Photos

Il Comune di Cavriglia sta confermando la propria attenzione nei confronti dell'ambiente e del verde diffuso nel territorio. L'Amministrazione Comunale,in ottemperanza ad una normativa regionale che obbliga i possessori pubblici di boschi ad avere uno strumento di gestione e programmazione delle manutenzioni in ambiente boschivo, sta redigendo un “Piano dei tagli”. Lo strumento di programmazione di durata decennale stabilisce gli interventi di manutenzione e valorizzazione delle aree boschive. Il piano che sarà adottato seguirà le indicazioni emerse dalla capillare mappatura delle alberature esistenti completata nelle scorse settimane. La programmazione, che principalmente prevede tagli e diradamenti, cercherà di garantire un prelievo annuo costante, massimo e sostenibile in modo da favorire la rinnovabilità e la valorizzazione dei boschi. Si tratta di un piano di programmazione unico che interessa un territorio, come quello del Comune di Cavriglia, occupato per buona parte dal verde.

Il territorio comunale di Cavriglia ha un’estensione totale di 60,87 km quadrati pari a 6.087 ettari di cui, secondo i dati forniti dalla Regione Toscana nel 2013, il 56,47% risulta essere territorio boscato e/o ambiente semi-naturale. All’interno del proprio territorio l'Amministrazione è proprietaria di circa 617 ettari. Di questi circa 345 ettari sono territori boscati o assimilati a boschi. “Per questo, nel corso degli anni – ha affermato il Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni - attraverso varie iniziative abbiamo sempre mostrato grande attenzione nei confronti delle politiche per la valorizzazione del verde. Il “Piano dei tagli” si concretizzerà soprattutto nei circa 70 ettari di arboricoltura da legno, nei quali sarà effettuato un diradamento in circa 43 ettari, e nei 167 ettari a cedui (forma di governo del bosco che si basa sulla capacità di alcune piante di emettere ricacci se tagliate) dove l’intervento di taglio raso sarà previsto per quasi 56 ettari”.
#igersvaldarno#igerscavriglia#tagsforfollow#like4follow
Il Comune di Cavriglia sta confermando la propria attenzione nei confronti dell'ambiente e del verde diffuso nel territorio. L'Amministrazione Comunale,in ottemperanza ad una normativa regionale che obbliga i possessori pubblici di boschi ad avere uno strumento di gestione e programmazione delle manutenzioni in ambiente boschivo, sta redigendo un “Piano dei tagli”. Lo strumento di programmazione di durata decennale stabilisce gli interventi di manutenzione e valorizzazione delle aree boschive. Il piano che sarà adottato seguirà le indicazioni emerse dalla capillare mappatura delle alberature esistenti completata nelle scorse settimane. La programmazione, che principalmente prevede tagli e diradamenti, cercherà di garantire un prelievo annuo costante, massimo e sostenibile in modo da favorire la rinnovabilità e la valorizzazione dei boschi. Si tratta di un piano di programmazione unico che interessa un territorio, come quello del Comune di Cavriglia, occupato per buona parte dal verde. Il territorio comunale di Cavriglia ha un’estensione totale di 60,87 km quadrati pari a 6.087 ettari di cui, secondo i dati forniti dalla Regione Toscana nel 2013, il 56,47% risulta essere territorio boscato e/o ambiente semi-naturale. All’interno del proprio territorio l'Amministrazione è proprietaria di circa 617 ettari. Di questi circa 345 ettari sono territori boscati o assimilati a boschi. “Per questo, nel corso degli anni – ha affermato il Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni - attraverso varie iniziative abbiamo sempre mostrato grande attenzione nei confronti delle politiche per la valorizzazione del verde. Il “Piano dei tagli” si concretizzerà soprattutto nei circa 70 ettari di arboricoltura da legno, nei quali sarà effettuato un diradamento in circa 43 ettari, e nei 167 ettari a cedui (forma di governo del bosco che si basa sulla capacità di alcune piante di emettere ricacci se tagliate) dove l’intervento di taglio raso sarà previsto per quasi 56 ettari”. #igersvaldarno #igerscavriglia #tagsforfollow #like4follow 
Cala il sipario sulla prima edizione dell'evento promosso da Amministrazione Comunale e FotoSintesi lab project nell'area dei circuiti polivalenti di Bellosguardo. Nonostante il maltempo tantissime le persone che hanno assistito ai vari appuntamenti culturali in programma da venerdì 31 agosto a domenica 2 settembre

La cultura come mezzo privilegiato di aggregazione che ha permesso anche di riscoprire alcuni valori messi da parte in una quotidianità sempre più veloce e virtuale. Si è chiusa la prima edizione del Walden Festival, un evento culturale a suo modo unico per il quale Amministrazione Comunale e Fotosintesi lab project hanno lavorando alacremente durante tutta l'estate. "Walden, arte tra i boschi" è riuscito ad offrire un contributo critico ad una comunità sempre più difficile da comprendere con tre giorni di iniziative promosse in un luogo, il bosco dei circuiti polivalenti di Bellosguardo, un tempo bacino minerario e oggi fulcro di iniziative ricreative e culturali. E' stato un festival per tutti che ha permesso a tanti giovani, famiglie e ad interessati di ogni età di capire e godere di un luogo magico, tramite attimi di letteratura, musica, arte, riposo, riflessione e divertimento. 
Positivo il bilancio della prima edizione che ha richiamato nell'area dei circuiti polivalenti di Bellosguardo tantissime persone, nonostante le piogge di sabato e domenica.
Il Walden Festival ha portato a Cavriglia artisti e scrittori di fama nazionale, in performance esclusive e talvolta inedite. Ne citiamo alcuni: Omar Pedrini dei Timoria, Federico Fiumani dei Diaframma, Giorgio Canali, Pierpaolo Capovilla, Bunna degli Africa Unite, e poi per la letteratura Giovanni Maria Bellù, Giorgio Biferali e Mirko Zilahy. Il tutto per non dimenticare il senso di questo festival: creare comunità reali attraverso la condivisione con la natura, nel rispetto di un ambiente destinato a diventar fruibile a tutti.
#walden#waldenfestival#igersvaldarno#igerscavriglia
Cala il sipario sulla prima edizione dell'evento promosso da Amministrazione Comunale e FotoSintesi lab project nell'area dei circuiti polivalenti di Bellosguardo. Nonostante il maltempo tantissime le persone che hanno assistito ai vari appuntamenti culturali in programma da venerdì 31 agosto a domenica 2 settembre La cultura come mezzo privilegiato di aggregazione che ha permesso anche di riscoprire alcuni valori messi da parte in una quotidianità sempre più veloce e virtuale. Si è chiusa la prima edizione del Walden Festival, un evento culturale a suo modo unico per il quale Amministrazione Comunale e Fotosintesi lab project hanno lavorando alacremente durante tutta l'estate. "Walden, arte tra i boschi" è riuscito ad offrire un contributo critico ad una comunità sempre più difficile da comprendere con tre giorni di iniziative promosse in un luogo, il bosco dei circuiti polivalenti di Bellosguardo, un tempo bacino minerario e oggi fulcro di iniziative ricreative e culturali. E' stato un festival per tutti che ha permesso a tanti giovani, famiglie e ad interessati di ogni età di capire e godere di un luogo magico, tramite attimi di letteratura, musica, arte, riposo, riflessione e divertimento. Positivo il bilancio della prima edizione che ha richiamato nell'area dei circuiti polivalenti di Bellosguardo tantissime persone, nonostante le piogge di sabato e domenica. Il Walden Festival ha portato a Cavriglia artisti e scrittori di fama nazionale, in performance esclusive e talvolta inedite. Ne citiamo alcuni: Omar Pedrini dei Timoria, Federico Fiumani dei Diaframma, Giorgio Canali, Pierpaolo Capovilla, Bunna degli Africa Unite, e poi per la letteratura Giovanni Maria Bellù, Giorgio Biferali e Mirko Zilahy. Il tutto per non dimenticare il senso di questo festival: creare comunità reali attraverso la condivisione con la natura, nel rispetto di un ambiente destinato a diventar fruibile a tutti. #walden #waldenfestival #igersvaldarno #igerscavriglia 
Finalmente ha preso il via il "Walden Festival", un evento culturale a suo modo unico per il quale l'Amministrazione Comunale, insieme a Fotosintesi lab project, sta lavorando alacremente da mesi.
Un festival dove la cultura sarà mezzo privilegiato di aggregazione e che, ne siamo convinti, ci permetterà anche di riscoprire alcuni valori messi da parte in una quotidianità sempre più veloce e virtuale.
"Walden, arte tra i boschi" offrirà quindi un contributo critico ad una comunità sempre più difficile da comprendere con tre giorni di iniziative in un luogo, il bosco dei circuiti polivalenti di Bellosguardo, un tempo bacino minerario e oggi fulcro di iniziative ricreative e culturali. Sarà un festival per tutti che permetterà a giovani, famiglie e ad interessati di ogni età di capire e godere di un luogo magico, tramite attimi di letteratura, musica, arte, riposo, riflessione e divertimento.
#waldenfestival#walden#igerscavriglia#igersvaldarno
Finalmente ha preso il via il "Walden Festival", un evento culturale a suo modo unico per il quale l'Amministrazione Comunale, insieme a Fotosintesi lab project, sta lavorando alacremente da mesi. Un festival dove la cultura sarà mezzo privilegiato di aggregazione e che, ne siamo convinti, ci permetterà anche di riscoprire alcuni valori messi da parte in una quotidianità sempre più veloce e virtuale. "Walden, arte tra i boschi" offrirà quindi un contributo critico ad una comunità sempre più difficile da comprendere con tre giorni di iniziative in un luogo, il bosco dei circuiti polivalenti di Bellosguardo, un tempo bacino minerario e oggi fulcro di iniziative ricreative e culturali. Sarà un festival per tutti che permetterà a giovani, famiglie e ad interessati di ogni età di capire e godere di un luogo magico, tramite attimi di letteratura, musica, arte, riposo, riflessione e divertimento. #waldenfestival #walden #igerscavriglia #igersvaldarno 
E' stata una serata speciale quella vissuta dai partecipanti al concerto del “Cantares Trio”. Un successo che conferma lo spessore del cartellone di eventi estivi promosso come ogni anno dall'Amministrazione Comunale con la rassegna “Dolce e chiara è la notte” 'L'armonia della musica in uno scenario unico. Si è rivelato un grande successo il penultimo appuntamento della rassegna musicale “Dolce e chiara è la notte” che ha avuto come cornice la Pieve Romanica di San Pancrazio. Magistrale l'esibizione del “Canteres Trio” in “Lieder e racconti di una sera”. Protagonisti il mezzosoprano Angelica Buzzolan, Flavio Cappello al flauto e Diego Milanese alla chitarra. Il concerto ad ingresso libero e gratito, è stato promosso in sinergia con l'Associazione Culturale "Opera Viwa" e rientra anche nel cartellone di “Terre d'Arezzo Music Festival 2018”. L'evento si è svolto in uno dei monumenti di maggiore interesse del nostro territorio; la Pieve Romanica di San Pancrazio, unico esempio di chiesa plebana con presbiterio sopraelevato, impostato sulle volte di copertura di una cripta.

Il sipario sulla kermesse calerà nel mese di settembre con l'ultimo appuntamento in programma nei giorni della “Sagra del panello con l'uva” al Neri. #like4follow#music#tagsforfollow#igerscavriglia#igersvaldarno
E' stata una serata speciale quella vissuta dai partecipanti al concerto del “Cantares Trio”. Un successo che conferma lo spessore del cartellone di eventi estivi promosso come ogni anno dall'Amministrazione Comunale con la rassegna “Dolce e chiara è la notte” 'L'armonia della musica in uno scenario unico. Si è rivelato un grande successo il penultimo appuntamento della rassegna musicale “Dolce e chiara è la notte” che ha avuto come cornice la Pieve Romanica di San Pancrazio. Magistrale l'esibizione del “Canteres Trio” in “Lieder e racconti di una sera”. Protagonisti il mezzosoprano Angelica Buzzolan, Flavio Cappello al flauto e Diego Milanese alla chitarra. Il concerto ad ingresso libero e gratito, è stato promosso in sinergia con l'Associazione Culturale "Opera Viwa" e rientra anche nel cartellone di “Terre d'Arezzo Music Festival 2018”. L'evento si è svolto in uno dei monumenti di maggiore interesse del nostro territorio; la Pieve Romanica di San Pancrazio, unico esempio di chiesa plebana con presbiterio sopraelevato, impostato sulle volte di copertura di una cripta. Il sipario sulla kermesse calerà nel mese di settembre con l'ultimo appuntamento in programma nei giorni della “Sagra del panello con l'uva” al Neri. #like4follow #music #tagsforfollow #igerscavriglia #igersvaldarno 
Questa la copertina del numero di agosto (secondo del 2018) di Vita Comunale, il periodico di informazione a cura dell'Amministrazione Comunale. In primo piano il Walden Festival con i volti di Maurizio Carucci degli Ex-Otago e Omar Pedrini dei Timoria, due dei protagonisti del festival in programma nell'area di Bellosguardo tra venerdì 31 agosto e domenica 2 settembre.
Si parlerà anche della nuova biblioteca, delle Feste del Perdono, delle celebrazioni del 4 luglio e di molto altro ancora.
Vita Comunale arriverà nei prossimi giorni nelle case di tutti i cavrigliesi.
#walden#waldenfestival#igersvaldarno#igerscavriglia
Questa la copertina del numero di agosto (secondo del 2018) di Vita Comunale, il periodico di informazione a cura dell'Amministrazione Comunale. In primo piano il Walden Festival con i volti di Maurizio Carucci degli Ex-Otago e Omar Pedrini dei Timoria, due dei protagonisti del festival in programma nell'area di Bellosguardo tra venerdì 31 agosto e domenica 2 settembre. Si parlerà anche della nuova biblioteca, delle Feste del Perdono, delle celebrazioni del 4 luglio e di molto altro ancora. Vita Comunale arriverà nei prossimi giorni nelle case di tutti i cavrigliesi. #walden #waldenfestival #igersvaldarno #igerscavriglia 
Spetta al Perdono di Cavriglia la chiusura del mese dedicato alle feste paesane nell'intero territorio comunale. 
Il programma promosso dal Comitato Festeggiamenti Perdono Cavriglia col sostegno ed il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, sinergia con la altre realtà del tessuto associativo cavrigliese, si svilupperà senza sosta da giovedì 2 a martedì 7 agosto.
Un appuntamento quello con le Feste del Perdono di Cavriglia che ogni anno richiama nel nostro territorio tantissime persone e, grazie all'encomiabile sforzo degli organizzatori, ha pian piano assunto notevole rilevanza anche a livello di vallata.
Tanti gli eventi si grande richiamo, ne citiamo alcuni:

Il gran "Cenone sotto le stelle" in Viale Principe di Piemonte venerdì 3 agosto (prenotazioni 328 4697660 / 055 966588)

La Mangialonga di lunedì 6 agosto
(prenotazioni 328 4697660 / 055 966588)

Il concerto di Paolo Belli in programma nella serata di martedì 7 agosto in Piazza Berlinguer.
#tagsforfollow#igersvaldarno#igerscavriglia#like4follow#tbt
Spetta al Perdono di Cavriglia la chiusura del mese dedicato alle feste paesane nell'intero territorio comunale. Il programma promosso dal Comitato Festeggiamenti Perdono Cavriglia col sostegno ed il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, sinergia con la altre realtà del tessuto associativo cavrigliese, si svilupperà senza sosta da giovedì 2 a martedì 7 agosto. Un appuntamento quello con le Feste del Perdono di Cavriglia che ogni anno richiama nel nostro territorio tantissime persone e, grazie all'encomiabile sforzo degli organizzatori, ha pian piano assunto notevole rilevanza anche a livello di vallata. Tanti gli eventi si grande richiamo, ne citiamo alcuni: Il gran "Cenone sotto le stelle" in Viale Principe di Piemonte venerdì 3 agosto (prenotazioni 328 4697660 / 055 966588) La Mangialonga di lunedì 6 agosto (prenotazioni 328 4697660 / 055 966588) Il concerto di Paolo Belli in programma nella serata di martedì 7 agosto in Piazza Berlinguer. #tagsforfollow #igersvaldarno #igerscavriglia #like4follow #tbt 
#dafareacavriglia Un percorso narrativo sui monti al confine tra Valdarno e Chianti. Sabato 28 luglio l'Associazione “Amici della Biblioteca”, in sinergia con Amministrazione Comunale e Conkarma, ha promosso “La luna e i falò”. Sarà una camminata letteraria che si chiuderà tra musica e letture al chiaro di luna al castello di Montedomenici, sito archeologico di grande interesse nonché uno dei luoghi più suggestivi dell'intero territorio valdarnese.
Il ritrovo per i partecipanti è fissato alle 18:00, presso la Biblioteca Comunale Venturino Venturi in Viale Principe di Piemonte a Cavriglia capoluogo, oppure alle 18:30 presso Località Le Corti.
L'iniziativa è a numero chiuso. Necessaria la prenotazione fino a esaurimento posti entro e non oltre lunedì 23 luglio 2018. Per prenotarsi:

Giulio 333 1822509 - Giulia 338 3581960
Andrea 055 9669733 - a.calcinai@comune.cavriglia.ar.it "La luna e i falò" aprirà un cartellone di eventi culturali, promossi dall'Associazione "Amici della Biblioteca", che offriranno la possibilità di conoscere la nuova struttura inaugurata lo scorso 30 giugno.
#like4follow#tagsforfollow#igersvaldarno#igerscavriglia#tbt#Igers
#dafareacavriglia  Un percorso narrativo sui monti al confine tra Valdarno e Chianti. Sabato 28 luglio l'Associazione “Amici della Biblioteca”, in sinergia con Amministrazione Comunale e Conkarma, ha promosso “La luna e i falò”. Sarà una camminata letteraria che si chiuderà tra musica e letture al chiaro di luna al castello di Montedomenici, sito archeologico di grande interesse nonché uno dei luoghi più suggestivi dell'intero territorio valdarnese. Il ritrovo per i partecipanti è fissato alle 18:00, presso la Biblioteca Comunale Venturino Venturi in Viale Principe di Piemonte a Cavriglia capoluogo, oppure alle 18:30 presso Località Le Corti. L'iniziativa è a numero chiuso. Necessaria la prenotazione fino a esaurimento posti entro e non oltre lunedì 23 luglio 2018. Per prenotarsi: Giulio 333 1822509 - Giulia 338 3581960 Andrea 055 9669733 - a.calcinai@comune.cavriglia.ar.it "La luna e i falò" aprirà un cartellone di eventi culturali, promossi dall'Associazione "Amici della Biblioteca", che offriranno la possibilità di conoscere la nuova struttura inaugurata lo scorso 30 giugno. #like4follow #tagsforfollow #igersvaldarno #igerscavriglia #tbt #Igers 
#dafareacavriglia 
CORRI E GIOCA

INAUGURAZIONE DELLA PISTA CICLABILE SAN CIPRIANO - CETINALE e DELLA NUOVA CLUBHOUSE DEL MINIGOLF
SABATO 21 LUGLIO ore 18
Ritrovo in via Grazia Deledda, Località Cetinale
Passeggiata lungo la nuova ciclabile fino al Minigolf di San Cipriano, dove saranno in corsa in campionati italiani di specialità
LA CITTADINANZA E' INVITATA A PARTECIPARE

#tagsforfollow#like4follow#sport#igersvaldarno#igerscavriglia
#dafareacavriglia  CORRI E GIOCA INAUGURAZIONE DELLA PISTA CICLABILE SAN CIPRIANO - CETINALE e DELLA NUOVA CLUBHOUSE DEL MINIGOLF SABATO 21 LUGLIO ore 18 Ritrovo in via Grazia Deledda, Località Cetinale Passeggiata lungo la nuova ciclabile fino al Minigolf di San Cipriano, dove saranno in corsa in campionati italiani di specialità LA CITTADINANZA E' INVITATA A PARTECIPARE #tagsforfollow #like4follow #sport #igersvaldarno #igerscavriglia 
Battendo in finale 7 a 3 il Vacchereccia, Castelnuovo si è confermato campione del “Torneo di calcio a 5 delle Frazioni del Comune di Cavriglia”. Nata su iniziativa della Società Sportiva ASD MELETO 2014 & A.S. DATTE, in collaborazione con il Comune di Cavriglia ed il CSI (Centro Sportivo Italiano), la manifestazione ha riunito presso il Campo di Calcio a 5 di Meleto tutte le società sportive calcistiche del territorio che durante l'anno hanno lavorato nei propri impianti per prendere parte a campionati amatoriali e/o Fgic. Il torneo, anche in questa seconda edizione, durante ogni serata ha visto una grandissima partecipazione di pubblico. Un'ulteriore conferma di come lo sport possa essere efficace veicolo di socializzazione e aggregazione soprattutto per le giovani generazioni. Sono molto numerosi infatti i giovani dai sedici anni in su che militano nelle tante squadre presenti nel Comune di Cavriglia. "Il bilancio di questa seconda edizione è estremamente positivo - ha detto il Presidente dell'ASD Meleto Federico Billi -. Aver visto ogni sera sulle tribune tantissime persone noi è motivo di grande soddisfazione. Vorrei ringraziare davvero tutte le società sportive di calcio del nostro comune e l'Amministrazione Comunale che hanno confermato il loro supporto a questa iniziativa con grande passione. 
La finalissima ha visto affrontarsi Castelnuovo e Vacchereccia e la partita si è conclusa con il risultato di 7 – 3.

Nella finale per il terzo posto il Meleto ha battuto il Neri, 
sono stati inoltre premiati:
Miglior portiere – Gianmarco Tinalli(Meleto)
Capocannoniere – Edoardo Bighellini (Castelnuovo)

TABELLINO CASTELNUOVO – VACCHERECCIA 7 a 3

CASTELNUOVO: Baldi M, Bighellini, Crini, Ciolli, Grigioni, Bartolozzi, Bianco, Lanzi, Righeschi, Massi, Mugnai, Baldi. G. 
VACCHERECCIA: Forni, Ceccarelli, Viespoli, Pittorino, Palomba, Kapllanaj K, Kapllanaj B, Biagi, Ghiani, Aliaj, Malerba, Manzuoli.

Reti: 5 Bighellini, Lanzi, Massi (C), Viespoli, Aliaj, Kapllanaj B. (V)
#tagsforfollow#sport#sport#like4follow#igersvaldarno#igerscavriglia
Battendo in finale 7 a 3 il Vacchereccia, Castelnuovo si è confermato campione del “Torneo di calcio a 5 delle Frazioni del Comune di Cavriglia”. Nata su iniziativa della Società Sportiva ASD MELETO 2014 & A.S. DATTE, in collaborazione con il Comune di Cavriglia ed il CSI (Centro Sportivo Italiano), la manifestazione ha riunito presso il Campo di Calcio a 5 di Meleto tutte le società sportive calcistiche del territorio che durante l'anno hanno lavorato nei propri impianti per prendere parte a campionati amatoriali e/o Fgic. Il torneo, anche in questa seconda edizione, durante ogni serata ha visto una grandissima partecipazione di pubblico. Un'ulteriore conferma di come lo sport possa essere efficace veicolo di socializzazione e aggregazione soprattutto per le giovani generazioni. Sono molto numerosi infatti i giovani dai sedici anni in su che militano nelle tante squadre presenti nel Comune di Cavriglia. "Il bilancio di questa seconda edizione è estremamente positivo - ha detto il Presidente dell'ASD Meleto Federico Billi -. Aver visto ogni sera sulle tribune tantissime persone noi è motivo di grande soddisfazione. Vorrei ringraziare davvero tutte le società sportive di calcio del nostro comune e l'Amministrazione Comunale che hanno confermato il loro supporto a questa iniziativa con grande passione. La finalissima ha visto affrontarsi Castelnuovo e Vacchereccia e la partita si è conclusa con il risultato di 7 – 3. Nella finale per il terzo posto il Meleto ha battuto il Neri, sono stati inoltre premiati: Miglior portiere – Gianmarco Tinalli(Meleto) Capocannoniere – Edoardo Bighellini (Castelnuovo) TABELLINO CASTELNUOVO – VACCHERECCIA 7 a 3 CASTELNUOVO: Baldi M, Bighellini, Crini, Ciolli, Grigioni, Bartolozzi, Bianco, Lanzi, Righeschi, Massi, Mugnai, Baldi. G. VACCHERECCIA: Forni, Ceccarelli, Viespoli, Pittorino, Palomba, Kapllanaj K, Kapllanaj B, Biagi, Ghiani, Aliaj, Malerba, Manzuoli. Reti: 5 Bighellini, Lanzi, Massi (C), Viespoli, Aliaj, Kapllanaj B. (V) #tagsforfollow #sport #sport #like4follow #igersvaldarno #igerscavriglia 
74 estati fa, in queste ore, l'unità antipartigiana AlarmKompanie guidata dal tenente Wolf, effettuó un'operazione di rastrellamento nei boschi di Secciano per colpire i partigiani dell'unità  Chiatti e Castellani.
Uno di loro, un giovane ucraino di 19 anni, Nicolaj Bujanov, appresa la notizia dell'imminente arrivo dei tedeschi, lasció che i suoi compagni si mettessero in salvo e attese l'arrivo delle truppe della Wermacht, da solo, affrontandole con un fucile mitragliatore.
Quel ragazzo riuscì a mettere in fuga i militari ed a salvare numerose persone in cambio della sua giovane vita.
Quel giorno, a Secciano, nel bosco, cadde un piccolo, grande eroe.
E noi, oggi e sempre, lo ricorderemo.
A Nicolaj Bujanov, medaglia d'oro al valore militare.
#tagsforfollow#like4follow#tbt#igersvaldarno#igerscavriglia#memoria
74 estati fa, in queste ore, l'unità antipartigiana AlarmKompanie guidata dal tenente Wolf, effettuó un'operazione di rastrellamento nei boschi di Secciano per colpire i partigiani dell'unità Chiatti e Castellani. Uno di loro, un giovane ucraino di 19 anni, Nicolaj Bujanov, appresa la notizia dell'imminente arrivo dei tedeschi, lasció che i suoi compagni si mettessero in salvo e attese l'arrivo delle truppe della Wermacht, da solo, affrontandole con un fucile mitragliatore. Quel ragazzo riuscì a mettere in fuga i militari ed a salvare numerose persone in cambio della sua giovane vita. Quel giorno, a Secciano, nel bosco, cadde un piccolo, grande eroe. E noi, oggi e sempre, lo ricorderemo. A Nicolaj Bujanov, medaglia d'oro al valore militare. #tagsforfollow #like4follow #tbt #igersvaldarno #igerscavriglia #memoria 
Nell'ambito delle commemorazioni del 74esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti perpetrati nel nostro territorio nel luglio del 1944, in memoria degli agenti della scorta di Aldo Moro uccisi nell'agguato terroristico del 16 marzo 1978, l'area verde posta a Cavriglia capoluogo nei pressi di via Aldo Moro è stata intitolata ai "Caduti di via Fani”. Alla cerimonia, come alle celebrazioni solenni degli Eccidi tenutesi all'Auditorium del Museo MINE erano presenti i familiari degli uomini della scorta dello storico leader della Democrazia Cristiana: Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Francesco Zizzi, Giulio Rivera e Raffaele Iozzino.

Quest'anno l'Amministrazione Comunale ha deciso di legare il ricordo delle vittime degli eccidi alle celebrazioni del 70esimo anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione e al 40esimo anniversario della strage terroristica di Via Fani.
Se i maschi civili innocenti uccisi dalle truppe nazifasciste nell'estate del '44 offrirono la loro vita per contribuire alla nascita del nostro libero presente democratico, non possiamo dimenticare chi invece quella libertà l'ha difesa negli anni successivi, dimostrando quel senso di appartenenza alle Istituzioni che in molti sembrano aver smarrito. Tra queste, per prime, ci sono le numerose vittime cadute per difendere lo Stato durante i terribili anni del terrorismo in Italia. Tra loro, a 40 anni dalla sua morte, non possiamo dimenticare proprio il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, padre costituente, ucciso il 9 maggio 1978 dalle Brigate Rosse, ed anche gli uomini della sua scorta trucidati a Roma, in via Fani, sempre dalle Brigate Rosse, il 16 marzo del 1978. La presenza a Cavriglia dei loro più stretti familiari, venuti appositamente dalla Puglia, dalla Campania, dal Molise e dal Lazio, è stata motivo di profonda riflessione.

La difesa dei nobili valori della Carta Costituzionale, base fondante della nostra democrazia, è passata soprattutto da cittadini come Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Francesco Zizzi, Giulio Rivera e Raffaele Iozzino. 
#cavriglia#igersvaldarno#igerscavriglia#like4follow#tagsforfollow#tbt#igers#viafani
Nell'ambito delle commemorazioni del 74esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti perpetrati nel nostro territorio nel luglio del 1944, in memoria degli agenti della scorta di Aldo Moro uccisi nell'agguato terroristico del 16 marzo 1978, l'area verde posta a Cavriglia capoluogo nei pressi di via Aldo Moro è stata intitolata ai "Caduti di via Fani”. Alla cerimonia, come alle celebrazioni solenni degli Eccidi tenutesi all'Auditorium del Museo MINE erano presenti i familiari degli uomini della scorta dello storico leader della Democrazia Cristiana: Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Francesco Zizzi, Giulio Rivera e Raffaele Iozzino. Quest'anno l'Amministrazione Comunale ha deciso di legare il ricordo delle vittime degli eccidi alle celebrazioni del 70esimo anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione e al 40esimo anniversario della strage terroristica di Via Fani. Se i maschi civili innocenti uccisi dalle truppe nazifasciste nell'estate del '44 offrirono la loro vita per contribuire alla nascita del nostro libero presente democratico, non possiamo dimenticare chi invece quella libertà l'ha difesa negli anni successivi, dimostrando quel senso di appartenenza alle Istituzioni che in molti sembrano aver smarrito. Tra queste, per prime, ci sono le numerose vittime cadute per difendere lo Stato durante i terribili anni del terrorismo in Italia. Tra loro, a 40 anni dalla sua morte, non possiamo dimenticare proprio il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, padre costituente, ucciso il 9 maggio 1978 dalle Brigate Rosse, ed anche gli uomini della sua scorta trucidati a Roma, in via Fani, sempre dalle Brigate Rosse, il 16 marzo del 1978. La presenza a Cavriglia dei loro più stretti familiari, venuti appositamente dalla Puglia, dalla Campania, dal Molise e dal Lazio, è stata motivo di profonda riflessione. La difesa dei nobili valori della Carta Costituzionale, base fondante della nostra democrazia, è passata soprattutto da cittadini come Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Francesco Zizzi, Giulio Rivera e Raffaele Iozzino. #cavriglia #igersvaldarno #igerscavriglia #like4follow #tagsforfollow #tbt #igers #viafani 
Dopo una lunga attesa la nuova Biblioteca Comunale Venturino Venturi ha aperto le porte alla comunità. Tanti i cittadini che hanno partecipato al taglio del nastro svoltosi nei locali dell'ex anagrafe adiacenti al Comune in Viale Principe di Piemonte. Quello della biblioteca è un progetto che parte da lontano, dai primi interventi nei locali realizzati grazie al contributo dei cittadini volontari, e portato avanti con impegno anche dai tanti ragazzi che nel corso degli ultimi anni hanno svolto il Servizio Civile al Comune di Cavriglia. Proprio ai giovani è dedicata la nuova biblioteca, un luogo che le nuove generazioni dovranno vivere come un'opportunità per uscire dagli spazi virtuali e per essere finalmente protagonisti attivi anche nel loro tempo libero. La Biblioteca Comunale “Venturino Venturi” infatti, sarà un luogo di studio per gli studenti superiori e universitari e uno spazio di aggregazione e socializzazione dove i ragazzi potranno svolgere molteplici attività di tipo culturale, formativo, sociale e ricreativo che i giovani della nostra comunità rivendicavano da tempo. Nell'anno del centesimo anniversario della sua nascita la struttura è stata dedicata a “Venturino Venturi”, artista che ha saputo lasciare un segno indelebile anche nel nostro territorio non solo con il Murales di Castelnuovo dei Sabbioni. Riunirà l'intero patrimonio librario del Comune di Cavriglia. Nei mesi scorsi è stata completata l'archiviazione digitale di tutti i volumi al momento presenti nelle varie sedi comunali e negli archivi dei plessi scolastici di Cavriglia e Castelnuovo dei Sabbioni. All'ingresso della biblioteca, grazie a Antonella Iacopozzi, sono stati disegnati i volti di alcuni personaggi celebri (John Lennon, Nelson mandela e Alda Merini) associati ad un loro frase celebre affinché possa essere un monito per le nuove generazioni.
#tagsforfollow#like4follow#like4likes#tbt#igersvaldarno#igerscavriglia#igers
Dopo una lunga attesa la nuova Biblioteca Comunale Venturino Venturi ha aperto le porte alla comunità. Tanti i cittadini che hanno partecipato al taglio del nastro svoltosi nei locali dell'ex anagrafe adiacenti al Comune in Viale Principe di Piemonte. Quello della biblioteca è un progetto che parte da lontano, dai primi interventi nei locali realizzati grazie al contributo dei cittadini volontari, e portato avanti con impegno anche dai tanti ragazzi che nel corso degli ultimi anni hanno svolto il Servizio Civile al Comune di Cavriglia. Proprio ai giovani è dedicata la nuova biblioteca, un luogo che le nuove generazioni dovranno vivere come un'opportunità per uscire dagli spazi virtuali e per essere finalmente protagonisti attivi anche nel loro tempo libero. La Biblioteca Comunale “Venturino Venturi” infatti, sarà un luogo di studio per gli studenti superiori e universitari e uno spazio di aggregazione e socializzazione dove i ragazzi potranno svolgere molteplici attività di tipo culturale, formativo, sociale e ricreativo che i giovani della nostra comunità rivendicavano da tempo. Nell'anno del centesimo anniversario della sua nascita la struttura è stata dedicata a “Venturino Venturi”, artista che ha saputo lasciare un segno indelebile anche nel nostro territorio non solo con il Murales di Castelnuovo dei Sabbioni. Riunirà l'intero patrimonio librario del Comune di Cavriglia. Nei mesi scorsi è stata completata l'archiviazione digitale di tutti i volumi al momento presenti nelle varie sedi comunali e negli archivi dei plessi scolastici di Cavriglia e Castelnuovo dei Sabbioni. All'ingresso della biblioteca, grazie a Antonella Iacopozzi, sono stati disegnati i volti di alcuni personaggi celebri (John Lennon, Nelson mandela e Alda Merini) associati ad un loro frase celebre affinché possa essere un monito per le nuove generazioni. #tagsforfollow #like4follow #like4likes #tbt #igersvaldarno #igerscavriglia #igers 
Alla metà degli anni '70 del 1900 gli abitanti della parte alta del vecchio paese avevano ricevuto la lettera di esproprio: lasciare la casa! In una di queste, proprio sotto l'arco della Galletta aveva vissuto Rambaldo Macucci, la persona che pochi decenni dopo sarebbe stata ricordata come l'ultimo abitante di “Castello” con il suo piccolo museo collocato in una casa su per la via di Camonti. A lui è dedicata Mi chiamo Rambaldo, la mostra aperta ad ingresso libero e gratuito nell'Auditorium del museo di Castelnuovo dei Sabbioni promossa da Comune di Cavriglia e MINE - Museo delle Miniere e del Territorio di Cavriglia. Rambaldo, classe 1915, detto “metrino” o “ramma” era pittore e narratore di storie di eccezionale talento. Assunto alla miniera come addetto al transito, nel tempo libero si dedicava  al teatro, leggeva, studiava, dipingeva e cercava di capire quel mondo minerario e naturale che lo circondava, guardando con occhio attento e scrutando i suoi segreti con lo studio di fossili e minerali. Metrino ha attraversato la storia delle miniere e della trasformazione del paesaggio e proprio a lui si ispirò nel 1995 Alessandro Benvenuti quando trasformò il vecchio paese di Castelnuovo in un set cinematografico, girandovi il film Ivo il Tardivo. La mostra è nata dall'idea di Andrea Ermini ed è stata subito accolta dall'Amministrazione Comunale. Quadri, fotografie, scritti, minerali: il mondo di Rambaldo tornerà a vivere fino al prossimo 9 settembre per tutti coloro che hanno desiderio di ricordarlo e per quelli che vogliono conoscere la sua storia.

La mostra sarà accessibile al pubblico negli orari di apertura del Museo MINE:

Dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13
Sabato e domenica: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18
Chiuso il lunedì e il 15 agosto
#memoria#igersvaldarno#igerscavriglia#tagsforfollow#like4follow#tbt
Alla metà degli anni '70 del 1900 gli abitanti della parte alta del vecchio paese avevano ricevuto la lettera di esproprio: lasciare la casa! In una di queste, proprio sotto l'arco della Galletta aveva vissuto Rambaldo Macucci, la persona che pochi decenni dopo sarebbe stata ricordata come l'ultimo abitante di “Castello” con il suo piccolo museo collocato in una casa su per la via di Camonti. A lui è dedicata Mi chiamo Rambaldo, la mostra aperta ad ingresso libero e gratuito nell'Auditorium del museo di Castelnuovo dei Sabbioni promossa da Comune di Cavriglia e MINE - Museo delle Miniere e del Territorio di Cavriglia. Rambaldo, classe 1915, detto “metrino” o “ramma” era pittore e narratore di storie di eccezionale talento. Assunto alla miniera come addetto al transito, nel tempo libero si dedicava al teatro, leggeva, studiava, dipingeva e cercava di capire quel mondo minerario e naturale che lo circondava, guardando con occhio attento e scrutando i suoi segreti con lo studio di fossili e minerali. Metrino ha attraversato la storia delle miniere e della trasformazione del paesaggio e proprio a lui si ispirò nel 1995 Alessandro Benvenuti quando trasformò il vecchio paese di Castelnuovo in un set cinematografico, girandovi il film Ivo il Tardivo. La mostra è nata dall'idea di Andrea Ermini ed è stata subito accolta dall'Amministrazione Comunale. Quadri, fotografie, scritti, minerali: il mondo di Rambaldo tornerà a vivere fino al prossimo 9 settembre per tutti coloro che hanno desiderio di ricordarlo e per quelli che vogliono conoscere la sua storia. La mostra sarà accessibile al pubblico negli orari di apertura del Museo MINE: Dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13 Sabato e domenica: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 Chiuso il lunedì e il 15 agosto #memoria #igersvaldarno #igerscavriglia #tagsforfollow #like4follow #tbt 
A pochi giorni dall'inaugurazione del campo di calcio a 5 di Cavriglia intitolato a Davide Astori, l'Amministrazione Comunale sta per consegnare alla comunità un'altra struttura sportiva. Sabato 23 giugno alle 17, conclusi i lavori di restyling, saranno inaugurati i nuovi “Campi Verdi” di Santa Barbara. L'intervento, dall'importo complessivo di circa 100mila euro, ha visto la stesura di un nuovo manto in erba sintetica nei campi da calcio a 5 e tennis, il recupero delle recinzioni e la riqualifica degli spogliatoi dove, tra l'altro, è stato realizzato un bagno per disabili. Gli impianti sportivi saranno intitolati a Gabriele d'Uva, il giovane di Santa Barbara stroncato da una malattia incurabile a soli 16 anni nell'ottobre del 2016. Dopo il taglio del nastro si terrà la partita inaugurale del torneo di calcetto "Memorial Gabriele D'Uva" #dafareacavriglia#igers#igersitalia#tbt#likeforlikes#tagsforfollow#igerscavriglia
A pochi giorni dall'inaugurazione del campo di calcio a 5 di Cavriglia intitolato a Davide Astori, l'Amministrazione Comunale sta per consegnare alla comunità un'altra struttura sportiva. Sabato 23 giugno alle 17, conclusi i lavori di restyling, saranno inaugurati i nuovi “Campi Verdi” di Santa Barbara. L'intervento, dall'importo complessivo di circa 100mila euro, ha visto la stesura di un nuovo manto in erba sintetica nei campi da calcio a 5 e tennis, il recupero delle recinzioni e la riqualifica degli spogliatoi dove, tra l'altro, è stato realizzato un bagno per disabili. Gli impianti sportivi saranno intitolati a Gabriele d'Uva, il giovane di Santa Barbara stroncato da una malattia incurabile a soli 16 anni nell'ottobre del 2016. Dopo il taglio del nastro si terrà la partita inaugurale del torneo di calcetto "Memorial Gabriele D'Uva" #dafareacavriglia #igers #igersitalia #tbt #likeforlikes #tagsforfollow #igerscavriglia 
Una mappa puó salvare la vita!!! Sono passati ormai diversi anni da quando le autorità sanitarie avviarono una campagna di sensibilizzazione per dotare tutti i luoghi comunemente più affollati di un defibrillatore. Cavriglia recepì subito questo messaggio. Basti pensare che oggi sono ben 20 i punti DAE (defibrillatore automatico esterno) installati. La prima struttura a dotarsi dell'apparecchiatura in grado di salvare vite umane fu il Centro Sociale “Filo d'Argento” di #Cavriglia, primo tassello di un percorso che ha interessato l'intero territorio comunale. Sapere dove si trova il defibrillatore più vicino può essere determinante in caso di emergenza, ed è per questo che nella mattinata di giovedì 7 giugno, durante l'atto conclusivo di #OXY in programma nell'area di Bellosguardo, a tutti gli studenti coinvolti dal progetto sarà consegnato un depliant con all'interno una mappa dei 20 defibrillatori presenti nel territorio cavrigliese. L'iniziativa è stata promossa dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con la #Misericordia di Cavriglia, associazione di volontariato da sempre impegnata nella diffusione, a partire dai giovanissimi, delle pratiche necessarie in caso di emergenza per salvare vite umane. Concetti che saranno ribaditi nell'evento conclusivo della quinta edizione di OXY.
Come consuetudine, oltre agli studenti e all'Amministrazione Comunale, saranno presenti i rappresentanti delle autorità sanitarie, delle forze dell'ordine e delle associazioni di volontariato che vengono attivate in caso di emergenza
#like4follow#tagsforfollow#igerscavriglia#igersvaldarno#tbt
Una mappa puó salvare la vita!!! Sono passati ormai diversi anni da quando le autorità sanitarie avviarono una campagna di sensibilizzazione per dotare tutti i luoghi comunemente più affollati di un defibrillatore. Cavriglia recepì subito questo messaggio. Basti pensare che oggi sono ben 20 i punti DAE (defibrillatore automatico esterno) installati. La prima struttura a dotarsi dell'apparecchiatura in grado di salvare vite umane fu il Centro Sociale “Filo d'Argento” di #Cavriglia , primo tassello di un percorso che ha interessato l'intero territorio comunale. Sapere dove si trova il defibrillatore più vicino può essere determinante in caso di emergenza, ed è per questo che nella mattinata di giovedì 7 giugno, durante l'atto conclusivo di #OXY  in programma nell'area di Bellosguardo, a tutti gli studenti coinvolti dal progetto sarà consegnato un depliant con all'interno una mappa dei 20 defibrillatori presenti nel territorio cavrigliese. L'iniziativa è stata promossa dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con la #Misericordia  di Cavriglia, associazione di volontariato da sempre impegnata nella diffusione, a partire dai giovanissimi, delle pratiche necessarie in caso di emergenza per salvare vite umane. Concetti che saranno ribaditi nell'evento conclusivo della quinta edizione di OXY. Come consuetudine, oltre agli studenti e all'Amministrazione Comunale, saranno presenti i rappresentanti delle autorità sanitarie, delle forze dell'ordine e delle associazioni di volontariato che vengono attivate in caso di emergenza #like4follow #tagsforfollow #igerscavriglia #igersvaldarno #tbt 
Un vecchio campo sportivo che rinasce, in nome di un grande giovane campione che se ne va, Davide Astori. Il nuovo campo di calcio in erba sintetica di Cavriglia adiacente allo stadio comunale del capoluogo intitolato al capitano della Fiorentina scomparso il 4 marzo 2018, sarà inaugurato sabato 12 maggio alle 16 e 30. 
L'Amministrazione Comunale di Cavriglia, fin dai giorni immediatamente successivi alla tragedia, è stata la prima in Italia a decidere di intitolare un impianto sportivo a Davide Astori, giocatore umile e persona speciale il cui cuore si è lentamente fermato  in una camera di albergo di Udine.
Così facendo il Comune di Cavriglia proverà a colmare l'enorme vuoto lasciato dalla scomparsa di Davide onorandone l'esempio, la memoria ed il ricordo, con la creazione di nuove opportunità e spazi sportivi per giovani e meno giovani. 
Chi utilizzerà l’impianto infatti, potrà sfruttare quelli dell’adiacente campo sportivo “Alberto Galassi”. LA CITTADINANZA E' INVITATA A PARTECIPARE

#da13💜⚜️#da13#astori#tbt#like4like#igerscavriglia#igersarezzo
Un vecchio campo sportivo che rinasce, in nome di un grande giovane campione che se ne va, Davide Astori. Il nuovo campo di calcio in erba sintetica di Cavriglia adiacente allo stadio comunale del capoluogo intitolato al capitano della Fiorentina scomparso il 4 marzo 2018, sarà inaugurato sabato 12 maggio alle 16 e 30. L'Amministrazione Comunale di Cavriglia, fin dai giorni immediatamente successivi alla tragedia, è stata la prima in Italia a decidere di intitolare un impianto sportivo a Davide Astori, giocatore umile e persona speciale il cui cuore si è lentamente fermato in una camera di albergo di Udine. Così facendo il Comune di Cavriglia proverà a colmare l'enorme vuoto lasciato dalla scomparsa di Davide onorandone l'esempio, la memoria ed il ricordo, con la creazione di nuove opportunità e spazi sportivi per giovani e meno giovani. Chi utilizzerà l’impianto infatti, potrà sfruttare quelli dell’adiacente campo sportivo “Alberto Galassi”. LA CITTADINANZA E' INVITATA A PARTECIPARE #da13 💜⚜️#da13 #astori #tbt #like4like #igerscavriglia #igersarezzo 
NUOVA BIBLIOTECA COMUNALE, IL 30 GIUGNO L'INAUGURAZIONE. In una società sempre più dominata dai Social Network, a Cavriglia nascerà una struttura dedicata ai giovani che le nuove generazioni dovranno vivere come un'opportunità per uscire dagli spazi virtuali e per essere finalmente protagonisti attivi anche nel loro tempo libero. Sabato 30 giugno sarà inaugurata la “Biblioteca Comunale Venturino Venturi” che sorgerà nei locali dell'ex anagrafe, la palazzina adiacente al Municipio di Viale Principe di Piemonte. Sarà un luogo di studio per gli studenti superiori e universitari e uno spazio di aggregazione e socializzazione dove i ragazzi potranno svolgere molteplici attività di tipo culturale, formativo, sociale e ricreativo che i giovani della nostra comunità rivendicavano da tempo. Nell'anno del centesimo anniversario della sua nascita la nuova biblioteca sarà dedicata a “Venturino Venturi”, artista che ha saputo lasciare un segno indelebile anche nel nostro territorio non solo con il Murales di Castelnuovo dei Sabbioni.  La struttura riunirà l'intero patrimonio librario del Comune di Cavriglia. Nei mesi scorsi infatti, è stata completata l'archiviazione digitale di tutti i volumi al momento presenti nelle varie sedi comunali e negli archivi dei plessi scolastici di Cavriglia e Castelnuovo dei Sabbioni. Ciò consentirà agli utenti di verificare in maniera rapida ed efficace la disponibilità del volume desiderato e la sua eventuale collocazione negli archivi cavrigliesi o nella rete bibliotecaria della Provincia di Arezzo, senza dover ricorrere a lunghe ricerche nelle biblioteche o nelle librerie del fondovalle valdarnese. I libri resteranno suddivisi in varie sedi: alcuni verranno spostati negli scaffali della nuova Biblioteca Comunale, altri resteranno nei plessi scolastici.  E' stata promossa anche la costituzione di un'associazione “Amici della biblioteca” con l'obiettivo di favorire il coinvolgimento delle nuove generazioni nel progetto. 
#like4like#tagsforlike#tbt#igersitalia#igersarezzo#igerscavriglia#igervaldarno
NUOVA BIBLIOTECA COMUNALE, IL 30 GIUGNO L'INAUGURAZIONE. In una società sempre più dominata dai Social Network, a Cavriglia nascerà una struttura dedicata ai giovani che le nuove generazioni dovranno vivere come un'opportunità per uscire dagli spazi virtuali e per essere finalmente protagonisti attivi anche nel loro tempo libero. Sabato 30 giugno sarà inaugurata la “Biblioteca Comunale Venturino Venturi” che sorgerà nei locali dell'ex anagrafe, la palazzina adiacente al Municipio di Viale Principe di Piemonte. Sarà un luogo di studio per gli studenti superiori e universitari e uno spazio di aggregazione e socializzazione dove i ragazzi potranno svolgere molteplici attività di tipo culturale, formativo, sociale e ricreativo che i giovani della nostra comunità rivendicavano da tempo. Nell'anno del centesimo anniversario della sua nascita la nuova biblioteca sarà dedicata a “Venturino Venturi”, artista che ha saputo lasciare un segno indelebile anche nel nostro territorio non solo con il Murales di Castelnuovo dei Sabbioni. La struttura riunirà l'intero patrimonio librario del Comune di Cavriglia. Nei mesi scorsi infatti, è stata completata l'archiviazione digitale di tutti i volumi al momento presenti nelle varie sedi comunali e negli archivi dei plessi scolastici di Cavriglia e Castelnuovo dei Sabbioni. Ciò consentirà agli utenti di verificare in maniera rapida ed efficace la disponibilità del volume desiderato e la sua eventuale collocazione negli archivi cavrigliesi o nella rete bibliotecaria della Provincia di Arezzo, senza dover ricorrere a lunghe ricerche nelle biblioteche o nelle librerie del fondovalle valdarnese. I libri resteranno suddivisi in varie sedi: alcuni verranno spostati negli scaffali della nuova Biblioteca Comunale, altri resteranno nei plessi scolastici. E' stata promossa anche la costituzione di un'associazione “Amici della biblioteca” con l'obiettivo di favorire il coinvolgimento delle nuove generazioni nel progetto. #like4like #tagsforlike #tbt #igersitalia #igersarezzo #igerscavriglia #igervaldarno 
Anche l'Istituto Comprensivo "Dante Alighieri" di Cavriglia ha aderito alla campagna di sensibilizzazione promossa a livello nazionale Scuole in piazza per la #pace in #Siria una sorta di flash mob libero e spontaneo con cui ogni scuola ha richiamato l'attenzione della collettività sul drammatico destino del popolo siriano, distrutto, devastato e martoriato da oltre sette anni di guerra. 
Un conflitto drammatico, dove non esistono buoni e cattivi, neanche troppo lontana geograficamente dal nostro paese. 
Centinaia di studenti cavrigliesi hanno riempito contemporaneamente Piazza Berlinguer di Cavriglia e Piazza della Repubblica a Castelnuovo dei Sabbioni.
Durante la manifestazione sono stati letti alcuni bravi sulla guerra e sui valori della pace.
#tagsforlike#peace#siria#prayforsiria🇸🇾#like4like#tbt#igersitalia#igerscavriglia
Anche l'Istituto Comprensivo "Dante Alighieri" di Cavriglia ha aderito alla campagna di sensibilizzazione promossa a livello nazionale Scuole in piazza per la #pace  in #Siria  una sorta di flash mob libero e spontaneo con cui ogni scuola ha richiamato l'attenzione della collettività sul drammatico destino del popolo siriano, distrutto, devastato e martoriato da oltre sette anni di guerra. Un conflitto drammatico, dove non esistono buoni e cattivi, neanche troppo lontana geograficamente dal nostro paese. Centinaia di studenti cavrigliesi hanno riempito contemporaneamente Piazza Berlinguer di Cavriglia e Piazza della Repubblica a Castelnuovo dei Sabbioni. Durante la manifestazione sono stati letti alcuni bravi sulla guerra e sui valori della pace. #tagsforlike #peace #siria #prayforsiria 🇸🇾#like4like #tbt #igersitalia #igerscavriglia 
Una “carta” con scritti i diritti dei ragazzi ma anche i doveri del genitore nello sport. I due decaloghi sono in un pannello installato a Cavriglia nell'area dei circuiti di Bellosguardo su iniziativa dalla sezione valdarnese del Panathlon, associazione culturale in ambito sportivo che da sempre cerca di promuovere lo sport nella sua “veste” migliore, quella di veicolo privilegiato per promuovere l'educazione e la crescita dei ragazzi attraverso la pratica sportiva. I valori che Cavriglia sta cercando di diffondere tra i giovani dedicando allo sport l'anno scolastico 2017/2018. 
Il pannello appena installato ai circuiti di Bellosguardo contiene due decaloghi: la “Carta dei diritti del ragazzo nello sport” e la “Carta dei doveri del genitore dello sport”.
L'iniziativa del Panathlon ha ricevuto immediata approvazione e supporto da parte dell'Amministrazione Comunale e presto la campagna di sensibilizzazione proseguirà con la messa in opera di pannelli analoghi in ogni impianto sportivo del Comune di Cavriglia. 
#tagsforlike#like4like#igers#igersarezzo#igerscavriglia#igersvaldarno#tbt
Una “carta” con scritti i diritti dei ragazzi ma anche i doveri del genitore nello sport. I due decaloghi sono in un pannello installato a Cavriglia nell'area dei circuiti di Bellosguardo su iniziativa dalla sezione valdarnese del Panathlon, associazione culturale in ambito sportivo che da sempre cerca di promuovere lo sport nella sua “veste” migliore, quella di veicolo privilegiato per promuovere l'educazione e la crescita dei ragazzi attraverso la pratica sportiva. I valori che Cavriglia sta cercando di diffondere tra i giovani dedicando allo sport l'anno scolastico 2017/2018. Il pannello appena installato ai circuiti di Bellosguardo contiene due decaloghi: la “Carta dei diritti del ragazzo nello sport” e la “Carta dei doveri del genitore dello sport”. L'iniziativa del Panathlon ha ricevuto immediata approvazione e supporto da parte dell'Amministrazione Comunale e presto la campagna di sensibilizzazione proseguirà con la messa in opera di pannelli analoghi in ogni impianto sportivo del Comune di Cavriglia. #tagsforlike #like4like #igers #igersarezzo #igerscavriglia #igersvaldarno #tbt 
#dafareacavriglia Un'occasione unica per vedere uno dei monumenti di maggiore interesse del nostro territorio. Domenica 22 aprile in programma una visita straordinaria della Pieve Romanica di San Pancrazio che sarà accessibile per i cittadini interessati a partire dalle 10.
A promuovere l'iniziativa l'Associazione Cavriglia for you, una rete di persone ed aziende turistico ricettive nata con lo scopo di far conoscere e promuovere l'eccellenza di questo territorio, creare servizi ed opportunità attraverso iniziative, progetti, attività e molto altro ancora
Unico esempio di chiesa plebana con presbiterio sopraelevato, impostato sulle volte di copertura di una cripta, l'origine della Pieve Romanica di San Pancrazio presenta ancora qualche “lato oscuro” nonostante le ricerche storiche più volte effettuate sul sito. La chiesa è al momento chiusa a causa delle criticità strutturali dell'adiacente canonica. Appare opportuno precisare che, al contrario della canonica, la Pieve non presenta nessun danno strutturale tale da mettere a rischio al sicurezza dei presenti.
Per poter partecipare all'iniziativa è necessaria la prenotazione. La visita guidata sarà disponibile sia in italiano che in inglese. Per info 338 9324725
#igersitalia#like4like#tagsforlike#tbt#igersvaldarno#igerscavriglia
#dafareacavriglia  Un'occasione unica per vedere uno dei monumenti di maggiore interesse del nostro territorio. Domenica 22 aprile in programma una visita straordinaria della Pieve Romanica di San Pancrazio che sarà accessibile per i cittadini interessati a partire dalle 10. A promuovere l'iniziativa l'Associazione Cavriglia for you, una rete di persone ed aziende turistico ricettive nata con lo scopo di far conoscere e promuovere l'eccellenza di questo territorio, creare servizi ed opportunità attraverso iniziative, progetti, attività e molto altro ancora Unico esempio di chiesa plebana con presbiterio sopraelevato, impostato sulle volte di copertura di una cripta, l'origine della Pieve Romanica di San Pancrazio presenta ancora qualche “lato oscuro” nonostante le ricerche storiche più volte effettuate sul sito. La chiesa è al momento chiusa a causa delle criticità strutturali dell'adiacente canonica. Appare opportuno precisare che, al contrario della canonica, la Pieve non presenta nessun danno strutturale tale da mettere a rischio al sicurezza dei presenti. Per poter partecipare all'iniziativa è necessaria la prenotazione. La visita guidata sarà disponibile sia in italiano che in inglese. Per info 338 9324725 #igersitalia #like4like #tagsforlike #tbt #igersvaldarno #igerscavriglia 
Creare una sinergia per condividere esperienze e strutture e per mettere i giovani nelle condizioni migliori di fare sport, crescere e divertirsi giocando a calcio. USD Castelnuovese e USD Neri hanno formalizzato un accordo di collaborazione per il settore giovanile. Importante sottolineare come le due società calcistiche del nostro territorio abbiano messo in primo piano l'aspetto educativo ed aggregativo dello sport. Valori che l'Amministrazione Comunale sta cercando di trasmettere ai giovani del nostro territorio dedicando appunto allo sport l'anno scolastico 2017/2018.
“La società U.S.D. Neri ha aderito al progetto “Amaranto giovani” - si legge nei profili Facebook delle due società - sottoscrivendo un importante accordo di collaborazione con l’U.S.D. Castelnuovese.
Un progetto voluto fortemente dalle due società, in particolare dal Presidente Luciano Cinagrossi (U.S.D. Neri) e dal Direttore Sportivo Antonio Mazzuoli (U.S.D. Castelnuovese) nonché dal Direttore Generale Paolo Firli (U.S.D. Castelnuovese) e dal Direttore Sportivo Salvatore Esposito (U.S.D. Neri). La collaborazione è stata formalizzata con la firma dell’accordo da parte dei Presidenti delle due società.
Entrando nel dettaglio si prevede l’unione delle forze tra le due società per la gestione della parte tecnica e organizzativa, una stretta collaborazione coordinata dal Direttore Generale dell’U.S.D. Castelnuovese Paolo Firli e dal Presidente dell’U.S.D. Neri Luciano Cinagrossi con i Direttori Sportivi Antonio Mazzuoli e Salvatore Esposito che lavoreranno per far crescere gli istruttori ed i giovani atleti in ugual misura per entrambe le società.
Aspetto fondamentale del progetto sarà l’aspetto educativo e sociale dei ragazzi, usando il campo sportivo come luogo di aggregazione e di ritrovo dei ragazzi. Saranno utilizzati entrambi gli impianti (Neri e Castelnuovo).
Con la realizzazione di questo accordo i ragazzi che parteciperanno ai campionati Giovanissimi A e Allievi A lo faranno con la maglia dell’U.S.D. Castelnuovese.
#like4like#tagsforlike#tbt#sport#igers#igersvaldarno#igerscavriglia
Creare una sinergia per condividere esperienze e strutture e per mettere i giovani nelle condizioni migliori di fare sport, crescere e divertirsi giocando a calcio. USD Castelnuovese e USD Neri hanno formalizzato un accordo di collaborazione per il settore giovanile. Importante sottolineare come le due società calcistiche del nostro territorio abbiano messo in primo piano l'aspetto educativo ed aggregativo dello sport. Valori che l'Amministrazione Comunale sta cercando di trasmettere ai giovani del nostro territorio dedicando appunto allo sport l'anno scolastico 2017/2018. “La società U.S.D. Neri ha aderito al progetto “Amaranto giovani” - si legge nei profili Facebook delle due società - sottoscrivendo un importante accordo di collaborazione con l’U.S.D. Castelnuovese. Un progetto voluto fortemente dalle due società, in particolare dal Presidente Luciano Cinagrossi (U.S.D. Neri) e dal Direttore Sportivo Antonio Mazzuoli (U.S.D. Castelnuovese) nonché dal Direttore Generale Paolo Firli (U.S.D. Castelnuovese) e dal Direttore Sportivo Salvatore Esposito (U.S.D. Neri). La collaborazione è stata formalizzata con la firma dell’accordo da parte dei Presidenti delle due società. Entrando nel dettaglio si prevede l’unione delle forze tra le due società per la gestione della parte tecnica e organizzativa, una stretta collaborazione coordinata dal Direttore Generale dell’U.S.D. Castelnuovese Paolo Firli e dal Presidente dell’U.S.D. Neri Luciano Cinagrossi con i Direttori Sportivi Antonio Mazzuoli e Salvatore Esposito che lavoreranno per far crescere gli istruttori ed i giovani atleti in ugual misura per entrambe le società. Aspetto fondamentale del progetto sarà l’aspetto educativo e sociale dei ragazzi, usando il campo sportivo come luogo di aggregazione e di ritrovo dei ragazzi. Saranno utilizzati entrambi gli impianti (Neri e Castelnuovo). Con la realizzazione di questo accordo i ragazzi che parteciperanno ai campionati Giovanissimi A e Allievi A lo faranno con la maglia dell’U.S.D. Castelnuovese. #like4like #tagsforlike #tbt #sport #igers #igersvaldarno #igerscavriglia 
#dafareacavriglia Al Teatro Comunale di #cavriglia si è svolto l'evento speciale, promosso dall'Amministrazione in sinergia con Fondazione Toscana Spettacolo onlus per celebrare il #GiornodellaMemoria. Protagonista la storia di Gino Bartali, il campione eroe che salvó gli ebrei portando documenti falsi nella canna della propria bicicletta, rievocata in un matinèe riservato esclusivamente agli alunni delle classi quinte della scuola Primaria e le classi terze della scuola Secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”. Perchè devono essere i giovani per primi a riflettere sull'insegnamento che il passato ci ha lasciato in eredità.
In occasione dello spettacolo Bartali: prima tappa nel foyer del Teatro è stato allestito un piccolo spazio fotografico dedicato appunto alla storia del ciclista nato a Ponte a Ema e alla sua partecipazione ad un'iniziativa promossa a Cavriglia nell'aprile del 1994.
Ricordiamo che lo spettacolo sarà ripetuto questa sera alle 21 e 30 e sarà aperto al pubblico con le consuete modalità della nostra Stagione Teatrale.
#tbt#like4like#tagsforlike#igerscavriglia#igersvaldarno#ginobartali#shoa#memoria
#dafareacavriglia  Al Teatro Comunale di #cavriglia  si è svolto l'evento speciale, promosso dall'Amministrazione in sinergia con Fondazione Toscana Spettacolo onlus per celebrare il #GiornodellaMemoria . Protagonista la storia di Gino Bartali, il campione eroe che salvó gli ebrei portando documenti falsi nella canna della propria bicicletta, rievocata in un matinèe riservato esclusivamente agli alunni delle classi quinte della scuola Primaria e le classi terze della scuola Secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”. Perchè devono essere i giovani per primi a riflettere sull'insegnamento che il passato ci ha lasciato in eredità. In occasione dello spettacolo Bartali: prima tappa nel foyer del Teatro è stato allestito un piccolo spazio fotografico dedicato appunto alla storia del ciclista nato a Ponte a Ema e alla sua partecipazione ad un'iniziativa promossa a Cavriglia nell'aprile del 1994. Ricordiamo che lo spettacolo sarà ripetuto questa sera alle 21 e 30 e sarà aperto al pubblico con le consuete modalità della nostra Stagione Teatrale. #tbt #like4like #tagsforlike #igerscavriglia #igersvaldarno #ginobartali #shoa #memoria 
#dafareacavriglia Sono andati già a ruba album e figurine delle società sportive di Cavriglia. Nei suoi primi giorni in edicola ha riscosso un incredibile successo l'iniziativa editoriale promossa dall'Amministrazione Comunale e dalla casa editrice Akinda.
L'album e le figurine, disponibili da lunedì in 4 punti vendita, sono esauriti in pochissime ore, a testimonianza del grandissimo entusiasmo suscitato dalla pubblicazione dedicata alle tante associazioni sportive che da tempo mettendo in mostra il lato più puro dello sport nella sua accezione morale e sociale. Lo sport si conferma quindi al centro dell'attività dell'Amministrazione Comunale. Per la copertina è stata scelta una fotografia che ritrae insieme ad altri podisti Ivo Bignardi, cavrigliese di Santa Barbara che ha da poco superato la soglia dei 70 anni.
Ivo, incurante dell'età che avanza, sta continuando a gareggiare insieme a podisti molto più giovani cogliendo importanti premi e riconoscimenti.
L'esempio vivente di come lo sport possa essere una passione davvero senza età. 
Album e figurine, dove esauriti, torneranno al più presto a disposizione presso: “La Bottega” di Crini Cristiana, a Cavriglia capoluogo in via Burzagli, 8 
L'Edicola Campani Gianna, a Castelnuovo dei Sabbioni in via XXV aprile 
La Bottega della 4 strade” al Neri in via Larici, 7 “Zagara” di Celardo Antonio a Meleto Valdarno in via Corso Umberto 2 
L'album è in vendita al costo di 3 euro, i pacchetti a 70 centesimi ciascuno
#igers#igersvaldarno#igerscavriglia#tbt#like4like#tagsforlike#instagood
#dafareacavriglia  Sono andati già a ruba album e figurine delle società sportive di Cavriglia. Nei suoi primi giorni in edicola ha riscosso un incredibile successo l'iniziativa editoriale promossa dall'Amministrazione Comunale e dalla casa editrice Akinda. L'album e le figurine, disponibili da lunedì in 4 punti vendita, sono esauriti in pochissime ore, a testimonianza del grandissimo entusiasmo suscitato dalla pubblicazione dedicata alle tante associazioni sportive che da tempo mettendo in mostra il lato più puro dello sport nella sua accezione morale e sociale. Lo sport si conferma quindi al centro dell'attività dell'Amministrazione Comunale. Per la copertina è stata scelta una fotografia che ritrae insieme ad altri podisti Ivo Bignardi, cavrigliese di Santa Barbara che ha da poco superato la soglia dei 70 anni. Ivo, incurante dell'età che avanza, sta continuando a gareggiare insieme a podisti molto più giovani cogliendo importanti premi e riconoscimenti. L'esempio vivente di come lo sport possa essere una passione davvero senza età. Album e figurine, dove esauriti, torneranno al più presto a disposizione presso: “La Bottega” di Crini Cristiana, a Cavriglia capoluogo in via Burzagli, 8 L'Edicola Campani Gianna, a Castelnuovo dei Sabbioni in via XXV aprile La Bottega della 4 strade” al Neri in via Larici, 7 “Zagara” di Celardo Antonio a Meleto Valdarno in via Corso Umberto 2 L'album è in vendita al costo di 3 euro, i pacchetti a 70 centesimi ciascuno #igers #igersvaldarno #igerscavriglia #tbt #like4like #tagsforlike #instagood 
#giornodellamemoria 
Un'iniziativa ormai consueta quest'anno aperta agli studenti delle scuole cavrigliesi affinchè siano loro per primi a riflettere sull'insegnamento che il passato ci ha lasciato in eredità. Si è rinnovato questa mattina l'appuntamento con la "Passeggiata della Memoria", evento promosso dall'Amministrazione Comunale in sinergia col Museo Mine e l'Associazione Culturale “Meleto vuole ricordare” in occasione del “Giorno della Memoria”. I partecipanti hanno percorso i 5 chilometri che separano Meleto Valdarno dall'antico Borgo di Castelnuovo dei Sabbioni dopo aver "toccato" alcuni dei luoghi dove vennero perpetrati gli eccidi nazifascisti che colpirono la comunità cavrigliese nel luglio del 1944. Quest'anno l'evento ha coinvolto anche le classi prime e seconde della scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”.
“In una comunità come la nostra, profondamente segnata dagli accadimenti del passato,- ha affermato il Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni - le iniziative promosse in occasione del Giorno della Memoria assumono se possibile un significato maggiore. Quest'anno abbiamo percorso i cinque chilometri della camminata insieme agli studenti di alcune classi dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”. Come abbiamo più volte sottolineato, col passare degli anni i testimoni diretti delle atrocità della Seconda Guerra Mondiale verranno a mancare, ed è giusto che siano i giovani per primi a riflettere sul sangue versato inutilmente in passato anche nel nostro territorio”.
La passeggiata è stata animata grazie alla partecipazione dai musicisti Giammarco Lovari e Daniele Donati. 
#tbt#like4like#tagsforlike#igers#igerscavriglia#igervaldarno
#giornodellamemoria  Un'iniziativa ormai consueta quest'anno aperta agli studenti delle scuole cavrigliesi affinchè siano loro per primi a riflettere sull'insegnamento che il passato ci ha lasciato in eredità. Si è rinnovato questa mattina l'appuntamento con la "Passeggiata della Memoria", evento promosso dall'Amministrazione Comunale in sinergia col Museo Mine e l'Associazione Culturale “Meleto vuole ricordare” in occasione del “Giorno della Memoria”. I partecipanti hanno percorso i 5 chilometri che separano Meleto Valdarno dall'antico Borgo di Castelnuovo dei Sabbioni dopo aver "toccato" alcuni dei luoghi dove vennero perpetrati gli eccidi nazifascisti che colpirono la comunità cavrigliese nel luglio del 1944. Quest'anno l'evento ha coinvolto anche le classi prime e seconde della scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”. “In una comunità come la nostra, profondamente segnata dagli accadimenti del passato,- ha affermato il Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni - le iniziative promosse in occasione del Giorno della Memoria assumono se possibile un significato maggiore. Quest'anno abbiamo percorso i cinque chilometri della camminata insieme agli studenti di alcune classi dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”. Come abbiamo più volte sottolineato, col passare degli anni i testimoni diretti delle atrocità della Seconda Guerra Mondiale verranno a mancare, ed è giusto che siano i giovani per primi a riflettere sul sangue versato inutilmente in passato anche nel nostro territorio”. La passeggiata è stata animata grazie alla partecipazione dai musicisti Giammarco Lovari e Daniele Donati. #tbt #like4like #tagsforlike #igers #igerscavriglia #igervaldarno 
#sportcavriglia Non si sono presi una pausa neanche durante le festività natalizie i giovani del CMB Cavriglia Basket che hanno vinto il torneo internazionale di basket giovanile organizzato a Pazin in Croazia dal 3 al 5 gennaio scorsi. Un successo di grande prestigio che ha visto la formazione cavrigliese battere la concorrenza di altre cinque società, tutte croate. E chi conosce il basket sa quanto il basket sia popolare in Croazia e quanto sia lungo l'elenco di grandi campioni nati nella Nazione nata dopo lo scioglimento della ex Jugoslavia. Non si tratta del primo risultato importante per la “nostra” squadra giovanile che difficilmente dimenticherà questi giorni. Per il successo finale ma anche per quel che rappresenta, in giovanissima età, fare un'esperienza al di fuori dei confini nazionali. Non resta che rinnovare i nostri complimenti ai ragazzi del CMB Basket Cavriglia che, al di là dei risultati che non fanno mai male, stanno portando avanti con grande entusiasmo un corretto percorso di crescita sportivo e sociale.

#tagsforlike#sport#like4like#tbt#igersarezzo#igerscavriglia#igersvaldarno
#sportcavriglia  Non si sono presi una pausa neanche durante le festività natalizie i giovani del CMB Cavriglia Basket che hanno vinto il torneo internazionale di basket giovanile organizzato a Pazin in Croazia dal 3 al 5 gennaio scorsi. Un successo di grande prestigio che ha visto la formazione cavrigliese battere la concorrenza di altre cinque società, tutte croate. E chi conosce il basket sa quanto il basket sia popolare in Croazia e quanto sia lungo l'elenco di grandi campioni nati nella Nazione nata dopo lo scioglimento della ex Jugoslavia. Non si tratta del primo risultato importante per la “nostra” squadra giovanile che difficilmente dimenticherà questi giorni. Per il successo finale ma anche per quel che rappresenta, in giovanissima età, fare un'esperienza al di fuori dei confini nazionali. Non resta che rinnovare i nostri complimenti ai ragazzi del CMB Basket Cavriglia che, al di là dei risultati che non fanno mai male, stanno portando avanti con grande entusiasmo un corretto percorso di crescita sportivo e sociale. #tagsforlike #sport #like4like #tbt #igersarezzo #igerscavriglia #igersvaldarno 
Insieme a Vita Comunale, il periodico d'informazione a cura dell'Amministrazione Comunale, nei prossimi giorni arriverà in tutte le famiglie cavrigliesi il calendario del 2018 del Comune di Cavriglia. Per il nuovo anno è stato scelto di rievocare le radici del nostro passato dedicando i 12 mesi alle “Antiche Strade”, quelle della mappatura realizzata tra il 1580 e il 1595 dai capitani di Parte Guelfa.
#tbt#igersarezzo#igersvaldarno#igerscavriglia#like4like#tagsforlikes
Insieme a Vita Comunale, il periodico d'informazione a cura dell'Amministrazione Comunale, nei prossimi giorni arriverà in tutte le famiglie cavrigliesi il calendario del 2018 del Comune di Cavriglia. Per il nuovo anno è stato scelto di rievocare le radici del nostro passato dedicando i 12 mesi alle “Antiche Strade”, quelle della mappatura realizzata tra il 1580 e il 1595 dai capitani di Parte Guelfa. #tbt #igersarezzo #igersvaldarno #igerscavriglia #like4like #tagsforlikes 
E' TEMPO DI ABBONAMENTI, 
IL TEATRO COMUNALE DI CAVRIGLIA TI ASPETTA

Gli abbonati potranno assistere a tutti gli spettacoli nel cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo onlus
Per sottoscrivere l'abbonamento è sufficiente contattare Ufficio Attività Teatrali del Comune di Cavriglia (telefono: 055 9669731 – 055 9669733 o posta elettronica: Teatro@comune.cavriglia.ar.it). PREZZI

ABBONAMENTO: intero è di 70,00 €, ridotto 55,00 €. Le riduzioni verranno applicate ai minori di 18 anni, agli ultra 60enni, ai soci Unicoop Firenze e agli abbonati del Teatro Wanda Capodaglio di Castelfranco di Sopra.
#tbt#like4like#teatro#tagsforlike#igers#igersarezzo#igersteatro#igerscavriglia#igersvaldarno
E' TEMPO DI ABBONAMENTI, IL TEATRO COMUNALE DI CAVRIGLIA TI ASPETTA Gli abbonati potranno assistere a tutti gli spettacoli nel cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo onlus Per sottoscrivere l'abbonamento è sufficiente contattare Ufficio Attività Teatrali del Comune di Cavriglia (telefono: 055 9669731 – 055 9669733 o posta elettronica: Teatro@comune.cavriglia.ar.it). PREZZI ABBONAMENTO: intero è di 70,00 €, ridotto 55,00 €. Le riduzioni verranno applicate ai minori di 18 anni, agli ultra 60enni, ai soci Unicoop Firenze e agli abbonati del Teatro Wanda Capodaglio di Castelfranco di Sopra. #tbt #like4like #teatro #tagsforlike #igers #igersarezzo #igersteatro #igerscavriglia #igersvaldarno 
Provengono da Iran, Perù, Cina, Ecuador, India, Russia, Kosovo, Venezuela, Colombia, Etiopia, Argentina, Turchia, Danimarca, Polonia e Italia, e hanno trascorso 4 giorni a Cavriglia, tra sopralluoghi, visite guidate e momenti di approfondimento, studio e progettazione per conoscere il territorio e disegnare il futuro dell’ex area mineraria di Santa Barbara: si è appena concluso un nuovo tassello del percorso “Futur-E”, lanciato da Enel Energia a integrazione dei progetti già esistenti per l’area, e questa volta i protagonisti sono stati i giovani, 60 studenti internazionali di architettura e urbanistica del Politecnico di Milano e dell'Università degli Studi di Firenze del IV e V anno.
Ai ragazzi è stato chiesto di elaborare gli scenari individuati per il futuro dell'ex area mineraria Enel di Santa Barbara sulla base dei risultati del workshop organizzato a Cavriglia il 25 settembre con rappresentanti delle istituzioni, esperti ed imprenditori locali. Nel corso delle quattro giornate hanno avuto modo di conoscere da vicino il territorio, l’ex area mineraria, la centrale elettrica (ancora attiva ma con una diversa tecnologia) e alcuni siti cardine del territorio circostante, per poi ripartire dalle tre ipotesi di lavoro tratteggiate nel corso del workshop del 25 settembre: parco cicloturistico; parco agricolo e artistico; ricerca nel campo della geologia e attività produttive innovative.

I lavori degli studenti, ad uno stadio più elaborato, verranno successivamente presentati in una mostra pubblica a Cavriglia nel mese di dicembre, utile per ottenere osservazioni e commenti dalle istituzioni locali e dai cittadini. 
I risultati delle attività di workshop porteranno quindi a definire gli ambiti di intervento che saranno al centro dei concorsi di progetto che verranno lanciati all’inizio del 2018.
#like4like#tagsforlike#tbt#igers#igersvaldarno#igerscavriglia#sky#tuscany
Provengono da Iran, Perù, Cina, Ecuador, India, Russia, Kosovo, Venezuela, Colombia, Etiopia, Argentina, Turchia, Danimarca, Polonia e Italia, e hanno trascorso 4 giorni a Cavriglia, tra sopralluoghi, visite guidate e momenti di approfondimento, studio e progettazione per conoscere il territorio e disegnare il futuro dell’ex area mineraria di Santa Barbara: si è appena concluso un nuovo tassello del percorso “Futur-E”, lanciato da Enel Energia a integrazione dei progetti già esistenti per l’area, e questa volta i protagonisti sono stati i giovani, 60 studenti internazionali di architettura e urbanistica del Politecnico di Milano e dell'Università degli Studi di Firenze del IV e V anno. Ai ragazzi è stato chiesto di elaborare gli scenari individuati per il futuro dell'ex area mineraria Enel di Santa Barbara sulla base dei risultati del workshop organizzato a Cavriglia il 25 settembre con rappresentanti delle istituzioni, esperti ed imprenditori locali. Nel corso delle quattro giornate hanno avuto modo di conoscere da vicino il territorio, l’ex area mineraria, la centrale elettrica (ancora attiva ma con una diversa tecnologia) e alcuni siti cardine del territorio circostante, per poi ripartire dalle tre ipotesi di lavoro tratteggiate nel corso del workshop del 25 settembre: parco cicloturistico; parco agricolo e artistico; ricerca nel campo della geologia e attività produttive innovative. I lavori degli studenti, ad uno stadio più elaborato, verranno successivamente presentati in una mostra pubblica a Cavriglia nel mese di dicembre, utile per ottenere osservazioni e commenti dalle istituzioni locali e dai cittadini. I risultati delle attività di workshop porteranno quindi a definire gli ambiti di intervento che saranno al centro dei concorsi di progetto che verranno lanciati all’inizio del 2018. #like4like #tagsforlike #tbt #igers #igersvaldarno #igerscavriglia #sky #tuscany 
#dafareacavriglia Domenica 8 ottobre l'Amministrazione Comunale e il Museo MINE di Castelnuovo dei Sabbioni hanno confermato la propria adesione alla FAMu (giornata nazionale delle famiglie al museo), l'iniziativa nazionale patrocinata dal MIUR (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) nati per coinvolgere famiglie e quindi promuovere i luoghi della cultura attraverso giochi a tema, momenti creativi e visite didattiche pensate per i bambini in età scolare. 
Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 il “Mine” sarà visitato dunque da tutte le famiglie che decideranno di portare i loro figli a scoprire una fetta importante della storia del territorio in cui sono nati e cresciuti.
#like4like#igersarezzo#igerscavriglia#tagsforlike#tagsforlikes#tbt#igerstoscana
#dafareacavriglia  Domenica 8 ottobre l'Amministrazione Comunale e il Museo MINE di Castelnuovo dei Sabbioni hanno confermato la propria adesione alla FAMu (giornata nazionale delle famiglie al museo), l'iniziativa nazionale patrocinata dal MIUR (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) nati per coinvolgere famiglie e quindi promuovere i luoghi della cultura attraverso giochi a tema, momenti creativi e visite didattiche pensate per i bambini in età scolare. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 il “Mine” sarà visitato dunque da tutte le famiglie che decideranno di portare i loro figli a scoprire una fetta importante della storia del territorio in cui sono nati e cresciuti. #like4like #igersarezzo #igerscavriglia #tagsforlike #tagsforlikes #tbt #igerstoscana 
Da oggi riprende la nostra rubrica #oggiascuolasimangia
on line tutti i giorni da lunedì a venerdì su Facebook, Twitter e sito internet ufficiale.

Per i ragazzi di Asili Nido, Infanzia e Scuola Primaria:

Pasta al pesto
Bresaola e grana con prosciutto
Carote e finocchi
Pane 
Frutta di stagione

#tbt#like4like#igersarezzo#igerscavriglia#igersvaldarno
#dafareacavriglia Il primo giorno di scuola è un nuovo inizio. Finite le vacanze per i "nostri" studenti è arrivato il momento di tornare in classe per affrontare un'altra avventura. Un percorso fatto di crescita, educazione e formazione. Aspetti che vanno ben al di là del semplice voto sul registro. La nostra Amministrazione sta facendo grandi sforzi per accompagnare i giovani in questo percorso. Ció tramite un'offerta didattica qualificata, servizi a costi bassissimi e tanti investimenti nell'edilizia scolastica. In tutto abbiamo in cantiere 4 milioni di lavori che ci permetteranno di riqualificare ogni singolo plesso del territorio comunale. Ma adesso tocca a voi. 
Quindi in bocca al lupo ragazzi.
#scuola#primogiornodiscuola#tbt#igerscavriglia#igersarezzo#like4like#tagsforlike#tagsforlikes
#dafareacavriglia  Il primo giorno di scuola è un nuovo inizio. Finite le vacanze per i "nostri" studenti è arrivato il momento di tornare in classe per affrontare un'altra avventura. Un percorso fatto di crescita, educazione e formazione. Aspetti che vanno ben al di là del semplice voto sul registro. La nostra Amministrazione sta facendo grandi sforzi per accompagnare i giovani in questo percorso. Ció tramite un'offerta didattica qualificata, servizi a costi bassissimi e tanti investimenti nell'edilizia scolastica. In tutto abbiamo in cantiere 4 milioni di lavori che ci permetteranno di riqualificare ogni singolo plesso del territorio comunale. Ma adesso tocca a voi. Quindi in bocca al lupo ragazzi. #scuola #primogiornodiscuola #tbt #igerscavriglia #igersarezzo #like4like #tagsforlike #tagsforlikes 
#dafareacavriglia Non possiamo certo dire che nel nostro territorio comunale mancano gli impianti sportivi. Pensiamo ai tanti campi da calcio, ma anche alle strutture dedite ad altri sport, i circuiti ciclo pedonali di Bellosguardo, il Minigolf di San Cipriano e dallo scorso aprile anche il Campo promozione per attività di Golf con tre buche in Località Valle al Pero. Un elenco destinato ad allungarsi. Nel piano triennale delle opere pubbliche 2017 – 2019 infatti, l'Amministrazione Comunale ha deciso di destinare importanti risorse al recupero e all'implementazione delle strutture sportive. Un'azione che già in questa estate sta dando importanti frutti. A Santa Barbara sono iniziati i lavori per il restyling del campo di calcio a 5 dei Campi Verdi. L'intervento vedrà una riqualifica complessiva dell'impianto con la stesura di un nuovo manto in erba sintetica, la quale andrà quindi a sostituire il cemento industriale, il rifacimento delle recizioni e la ristrutturazione degli spogliatoi dove verrà realizzato anche un bagno per disabili. Ad aggiundicarsi, tramite bando di evidenza pubblica, l'appalto da un valore stimato intorno ai 100mila l'azienda Arca costruzini srl. Inizieranno invece nelle prossime settimane i lavori per la riqualifica dell'area antistante il Boschetto d Cavriglia. Qui il campo tennis abbandonato ormai da anni verrà sostituito con un altro campo da calcio a 5 in erba sintetica. Il progetto in questo caso non prevede la realizzazione di spogliatoi in quanto i giocatori, quando l'impianto sarà realizzato, potranno sfruttare quelli dell'adiacente stadio Alberto Galassi. Costo dell'intervento 100mila Euro. In entrambi i casi l'Amministrazione ha finanziato le opere tramite la contrazione di mutui a canone agevolato concessi dal Coni.
#top#tagsforlike#like4like#futsal#football#igerscavriglia#igerstoscana
#dafareacavriglia  Non possiamo certo dire che nel nostro territorio comunale mancano gli impianti sportivi. Pensiamo ai tanti campi da calcio, ma anche alle strutture dedite ad altri sport, i circuiti ciclo pedonali di Bellosguardo, il Minigolf di San Cipriano e dallo scorso aprile anche il Campo promozione per attività di Golf con tre buche in Località Valle al Pero. Un elenco destinato ad allungarsi. Nel piano triennale delle opere pubbliche 2017 – 2019 infatti, l'Amministrazione Comunale ha deciso di destinare importanti risorse al recupero e all'implementazione delle strutture sportive. Un'azione che già in questa estate sta dando importanti frutti. A Santa Barbara sono iniziati i lavori per il restyling del campo di calcio a 5 dei Campi Verdi. L'intervento vedrà una riqualifica complessiva dell'impianto con la stesura di un nuovo manto in erba sintetica, la quale andrà quindi a sostituire il cemento industriale, il rifacimento delle recizioni e la ristrutturazione degli spogliatoi dove verrà realizzato anche un bagno per disabili. Ad aggiundicarsi, tramite bando di evidenza pubblica, l'appalto da un valore stimato intorno ai 100mila l'azienda Arca costruzini srl. Inizieranno invece nelle prossime settimane i lavori per la riqualifica dell'area antistante il Boschetto d Cavriglia. Qui il campo tennis abbandonato ormai da anni verrà sostituito con un altro campo da calcio a 5 in erba sintetica. Il progetto in questo caso non prevede la realizzazione di spogliatoi in quanto i giocatori, quando l'impianto sarà realizzato, potranno sfruttare quelli dell'adiacente stadio Alberto Galassi. Costo dell'intervento 100mila Euro. In entrambi i casi l'Amministrazione ha finanziato le opere tramite la contrazione di mutui a canone agevolato concessi dal Coni. #top #tagsforlike #like4like #futsal #football #igerscavriglia #igerstoscana 
#dafareacavriglia 
Nel Medioevo Meleto fu capoluogo della Lega D’Avane per oltre un secolo. Oggi, a svariati secoli di distanza, tra musiche, spettacoli, tradizioni e sapori gli abitanti della frazione cavrigliese sono tornati in quelle epoche ormai remote con la quarta edizione della Festa del Re Maiale, l'evento principe delle Feste del Perdono. La rievocazione storica dell'epoca medievale, promossa dal Circolo Sociale di Meleto in collaborazione con la contrada Porta Senese di Figline Valdarno e l'Amministrazione Comunale ha visto una grandissima partecipazione di pubblico. Come consuetudine si è trattato di un percorso enogastronomico alternato, grazie alla preziosa partecipazione degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini di Figline Valdarno, a sbandieratori, musici, giocolieri, falconieri ed arcieri, spettacolo di mangiafuoco, giochi di guerra e antichi mestieri. La festa si è conclusa con la sfilata delle contrade di Meleto, contraddistinte da abiti rigorosamente di epoca medievale, che ha coinvolto tutti i partecipanti alla manifestazione. Da sottolineare la grande partecipazione della cittadinanza nell'organizzazione di un evento che si è trasformato in una festa di comunità. A testimonianza della grande operosità dei meletani basti pensare che buona parte dei costumi che hanno contraddistinto la sfilata conclusiva sono stati cuciti a mano da alcune sarte del paese.
Foto di @tmy3ny 
#tbt#tagsforlike#like4like#igers#igersarezzo#igersvaldarno#igerscavriglia#top#sunset
#dafareacavriglia  Nel Medioevo Meleto fu capoluogo della Lega D’Avane per oltre un secolo. Oggi, a svariati secoli di distanza, tra musiche, spettacoli, tradizioni e sapori gli abitanti della frazione cavrigliese sono tornati in quelle epoche ormai remote con la quarta edizione della Festa del Re Maiale, l'evento principe delle Feste del Perdono. La rievocazione storica dell'epoca medievale, promossa dal Circolo Sociale di Meleto in collaborazione con la contrada Porta Senese di Figline Valdarno e l'Amministrazione Comunale ha visto una grandissima partecipazione di pubblico. Come consuetudine si è trattato di un percorso enogastronomico alternato, grazie alla preziosa partecipazione degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini di Figline Valdarno, a sbandieratori, musici, giocolieri, falconieri ed arcieri, spettacolo di mangiafuoco, giochi di guerra e antichi mestieri. La festa si è conclusa con la sfilata delle contrade di Meleto, contraddistinte da abiti rigorosamente di epoca medievale, che ha coinvolto tutti i partecipanti alla manifestazione. Da sottolineare la grande partecipazione della cittadinanza nell'organizzazione di un evento che si è trasformato in una festa di comunità. A testimonianza della grande operosità dei meletani basti pensare che buona parte dei costumi che hanno contraddistinto la sfilata conclusiva sono stati cuciti a mano da alcune sarte del paese. Foto di @tmy3ny #tbt #tagsforlike #like4like #igers #igersarezzo #igersvaldarno #igerscavriglia #top #sunset 
"Dobbiamo utilizzare il tempo come uno strumento, non come un divano" - J.F.Kennedy

#buongiornocavriglia#igers#igerstoscana#igersarezzo#like4like#igerscavriglia#tagsforlikes#tbt
#dafareacavriglia “L'URLO DELLA MEMORIA”, CAVRIGLIA RICORDA LE PROPRIE VITTIME INSIEME AI GIOVANI

Per la comunità cavrigliesi di avvicinano i giorni delle celebrazioni del 73esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti perpetrati tra il 4 e l’11 luglio 1944 quando 192 civili maschi innocenti vennero uccisi in una serie di terribili massacri messi in atto dall’Unità Hermann Goering della Wehrmacht nelle cinque frazioni del Comune di Cavriglia di Castelnuovo dei Sabbioni, Meleto Valdarno, San Martino, Massa Sabbioni e Le Matole. 
Anche per questo l'Amministrazione Comunale, ormai da alcuni anni, sta cercando di commemorare le vittime in modo nuovo. In occasione delle celebrazioni solenni, in programma martedì 4 luglio alle 10 e 30 presso il Monumento ai Caduti di Meleto, parteciperanno anche i giovani del Grest (gruppi estivi) promossi dalla Parrocchia di Castelnuovo e Neri. Col passare degli anni sarà sempre più compito delle Istituzioni fare in modo che anche le giovani generazioni riescano a capire cosa significhi il 4 luglio per la comunità cavrigliese. Quelli vissuti dalla nostra comunità infatti, furono giorni terribili e per non rendere vano il sacrificio delle vite innocenti spezzate per sempre dal Nazismo, è necessario conoscere e comprendere gli insegnamenti lasciati in eredità dal nostro passato affinché ognuno di noi si senta responsabile della trasmissione della Memoria e dei valori del rispetto della vita umana. Ed è proprio per questo che l'Amministrazione Comunale ha deciso dicoinvolgere i giovani nelle celebrazioni degli Eccidi.
#tagsforlike#igers#igersvaldarno#like4like#igerscavriglia#tbt
#dafareacavriglia  “L'URLO DELLA MEMORIA”, CAVRIGLIA RICORDA LE PROPRIE VITTIME INSIEME AI GIOVANI Per la comunità cavrigliesi di avvicinano i giorni delle celebrazioni del 73esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti perpetrati tra il 4 e l’11 luglio 1944 quando 192 civili maschi innocenti vennero uccisi in una serie di terribili massacri messi in atto dall’Unità Hermann Goering della Wehrmacht nelle cinque frazioni del Comune di Cavriglia di Castelnuovo dei Sabbioni, Meleto Valdarno, San Martino, Massa Sabbioni e Le Matole. Anche per questo l'Amministrazione Comunale, ormai da alcuni anni, sta cercando di commemorare le vittime in modo nuovo. In occasione delle celebrazioni solenni, in programma martedì 4 luglio alle 10 e 30 presso il Monumento ai Caduti di Meleto, parteciperanno anche i giovani del Grest (gruppi estivi) promossi dalla Parrocchia di Castelnuovo e Neri. Col passare degli anni sarà sempre più compito delle Istituzioni fare in modo che anche le giovani generazioni riescano a capire cosa significhi il 4 luglio per la comunità cavrigliese. Quelli vissuti dalla nostra comunità infatti, furono giorni terribili e per non rendere vano il sacrificio delle vite innocenti spezzate per sempre dal Nazismo, è necessario conoscere e comprendere gli insegnamenti lasciati in eredità dal nostro passato affinché ognuno di noi si senta responsabile della trasmissione della Memoria e dei valori del rispetto della vita umana. Ed è proprio per questo che l'Amministrazione Comunale ha deciso dicoinvolgere i giovani nelle celebrazioni degli Eccidi. #tagsforlike #igers #igersvaldarno #like4like #igerscavriglia #tbt 
#dafareacavriglia “ZONA TORRIDA”, LA COMICITA' DI GUASCONE TEATRO ED IL RICORDO DI CARLO MONNI 
Fissato per venerdì 17 marzo alle 21:30 il prossimo appuntamento della rassegna “Materiali in Scena”. Uno spettacolo all'insegna della comicità toscana più irriverente con la compagnia “Guascone Teatro” in “Zona Torrida”, commedia scritta nel 1984 dal grande Carlo Monni e
Donato Sanniti. ​Sarà un fine settimana all'insegna delle risate, rigorosamente in stile toscano, quello del Teatro Comunale di Cavriglia. Venerdì 17 marzo alle 21 e 30 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer la mini rassegna “Perridere” si aprirà con “Zona Torrida”, testo scritto nel 1984 da Donato Sanniti, il primo regista di Carlo Monni e Roberto Benigni durante la loro avventura romana.
Drammaturgo, autore surreale e pungente osannato dalla critica, cofondatore del teatro Alberico, attore di grande carisma, Sanniti è morto a soli 38 anni. “Zona Torrida” è adesso ripreso dalla compagnia “Guascone Teatro”. Sarà uno spettacolo comico, sagace, brutalmente ridicolo, terribilmente attuale. Andrea Kaemmerle, fra i più affezionati collaboratori di Monni, lo rimette in scena insieme a Riccardo Goretti e Adelaide Vitolo: risate e battute con la complicità di un linguaggio coloritissimo. Uomini disadattati, reclusi volontariamente nella propria casa da tempo immemorabile, tormentati dalle ingiunzioni e dagli avvocati; con la complicità di un linguaggio coloritissimo lo spettacolo sembra ripulirci le menti dal ciarpame di ruffianeria che impesta il nostro tempo. Non perdetelo, vi farà bene. 
Biglietto: 10 € - Ridotti: 7 € 
Per informazioni sui biglietti contattare l'Ufficio Attività Teatrali del Comune di Cavriglia allo 055 9669731 oppure tramite mail all'indirizzo teatro@comune.cavriglia.ar.it

In alternativa è possibile contattare anche Materiali Sonori ai seguenti numeri: 377 4494360 - 055 9120363 - 055 9669731

#like4like#tbt#events#zonatorrida#tagsforlike#igerscavriglia#igersvaldarno
#dafareacavriglia  “ZONA TORRIDA”, LA COMICITA' DI GUASCONE TEATRO ED IL RICORDO DI CARLO MONNI Fissato per venerdì 17 marzo alle 21:30 il prossimo appuntamento della rassegna “Materiali in Scena”. Uno spettacolo all'insegna della comicità toscana più irriverente con la compagnia “Guascone Teatro” in “Zona Torrida”, commedia scritta nel 1984 dal grande Carlo Monni e Donato Sanniti. ​Sarà un fine settimana all'insegna delle risate, rigorosamente in stile toscano, quello del Teatro Comunale di Cavriglia. Venerdì 17 marzo alle 21 e 30 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer la mini rassegna “Perridere” si aprirà con “Zona Torrida”, testo scritto nel 1984 da Donato Sanniti, il primo regista di Carlo Monni e Roberto Benigni durante la loro avventura romana. Drammaturgo, autore surreale e pungente osannato dalla critica, cofondatore del teatro Alberico, attore di grande carisma, Sanniti è morto a soli 38 anni. “Zona Torrida” è adesso ripreso dalla compagnia “Guascone Teatro”. Sarà uno spettacolo comico, sagace, brutalmente ridicolo, terribilmente attuale. Andrea Kaemmerle, fra i più affezionati collaboratori di Monni, lo rimette in scena insieme a Riccardo Goretti e Adelaide Vitolo: risate e battute con la complicità di un linguaggio coloritissimo. Uomini disadattati, reclusi volontariamente nella propria casa da tempo immemorabile, tormentati dalle ingiunzioni e dagli avvocati; con la complicità di un linguaggio coloritissimo lo spettacolo sembra ripulirci le menti dal ciarpame di ruffianeria che impesta il nostro tempo. Non perdetelo, vi farà bene. Biglietto: 10 € - Ridotti: 7 € Per informazioni sui biglietti contattare l'Ufficio Attività Teatrali del Comune di Cavriglia allo 055 9669731 oppure tramite mail all'indirizzo teatro@comune.cavriglia.ar.it In alternativa è possibile contattare anche Materiali Sonori ai seguenti numeri: 377 4494360 - 055 9120363 - 055 9669731 #like4like #tbt #events #zonatorrida #tagsforlike #igerscavriglia #igersvaldarno 
GINEVRA DI MARCO, LA “SIGNORA” DELLA MUSICA FOLK IN CONCERTO AL TEATRO DI CAVRIGLIA 
Ancora una volta per il “nostro” Teatro, grazie alla collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e Materiali, abbiamo allestito una stagione teatrale che non ha niente da invidiare a quelle dei grandi teatri italiani. Un cartellone estremamente variegato che passa dal teatro più impegnato alla commedia, dagli artisti di fama nazionale alle compagnie del territorio, dalla prosa alla musica. Ed è proprio la musica la “protagonista” del prossimo appuntamento in programma venerdì 10 marzo alle 21 e 30 quando sul palco del Teatro Comunale si esibirà Ginevra di Marco. La cantante fiorentina è ormai da diversi anni la voce delle radici, dell’Italia ma anche del mondo. Un evento di grande spessore, inserito nel cartellone delle iniziative promosse nella settimana della "Giornata Internazionale della Donna", per il quale Amministrazione Comunale e Materiali Sonori hanno pensato ad una promozione speciale. Gli abbonati alla stagione del Teatro Comunale di Cavriglia infatti, eccezionalmente, potranno assistere al concerto di Ginevra Di Marco acquistando il biglietto al prezzo di soli 5 Euro (la metà di quello ridotto). Un motivo in più per non mancare all’appuntamento di venerdì sera al Teatro di Piazza Berlinguer.
#like4like#top#tagsforlike#tbt#music#picoftheday#igerscavriglia#igersvaldarno#igersitalia#igers
GINEVRA DI MARCO, LA “SIGNORA” DELLA MUSICA FOLK IN CONCERTO AL TEATRO DI CAVRIGLIA Ancora una volta per il “nostro” Teatro, grazie alla collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e Materiali, abbiamo allestito una stagione teatrale che non ha niente da invidiare a quelle dei grandi teatri italiani. Un cartellone estremamente variegato che passa dal teatro più impegnato alla commedia, dagli artisti di fama nazionale alle compagnie del territorio, dalla prosa alla musica. Ed è proprio la musica la “protagonista” del prossimo appuntamento in programma venerdì 10 marzo alle 21 e 30 quando sul palco del Teatro Comunale si esibirà Ginevra di Marco. La cantante fiorentina è ormai da diversi anni la voce delle radici, dell’Italia ma anche del mondo. Un evento di grande spessore, inserito nel cartellone delle iniziative promosse nella settimana della "Giornata Internazionale della Donna", per il quale Amministrazione Comunale e Materiali Sonori hanno pensato ad una promozione speciale. Gli abbonati alla stagione del Teatro Comunale di Cavriglia infatti, eccezionalmente, potranno assistere al concerto di Ginevra Di Marco acquistando il biglietto al prezzo di soli 5 Euro (la metà di quello ridotto). Un motivo in più per non mancare all’appuntamento di venerdì sera al Teatro di Piazza Berlinguer. #like4like #top #tagsforlike #tbt #music #picoftheday #igerscavriglia #igersvaldarno #igersitalia #igers 
VOLONTARIATO E TUTELA DEL VERDE, I CITTADINI RIPULISCONO L'AREA DI BELLOSGUARDO
Nata quasi per gioco ha riscosso grande adesione l'iniziativa promossa dall'Amministrazione Comunale che ha portato alla valorizzazione ed alla tutela del verde di Bellosguardo. Tanti cittadini, oltre 50, hanno risposto presente al nostro appello e, già di buon mattino, si sono rimboccati le maniche prestando, a titolo volontario, la propria manodopera per la pulitura del “verde” pubblico che caratterizza una delle zone più suggestive territorio comunale. Nell'area di Bellosguardo infatti, oltre al parco fotovoltaico a gestione pubblica più grande d'Italia, troviamo dei circuiti polivalenti, illuminati anche di notte, ideali per fare jogging oppure per fare una passeggiata immersi nel verde. Quel verde che presto vedrà anche la realizzazione di nuovi sentieri da trekking, proprio grazie all'opera di pulizia e potatura che ha visto protagonisti i volontari, ad ulteriore testimonianza del forte legame delle istituzioni col “mondo” del volontariato e del forte senso di comunità che da sempre contraddistingue Cavriglia. L'intervento a Bellosguardo si inserisce in un piano più ampio con il quale il Comune di Cavriglia sta tutelando le aree verdi diffuse nel proprio territorio attraverso varie modalità: tramite le forze proprie, tramite l'aiuto dei cittadini o tramite gli interventi degli enti competenti.

#like4like#tagsforlikes#tbt#dafareacavriglia#igersvaldarno#igerscavriglia#top
VOLONTARIATO E TUTELA DEL VERDE, I CITTADINI RIPULISCONO L'AREA DI BELLOSGUARDO Nata quasi per gioco ha riscosso grande adesione l'iniziativa promossa dall'Amministrazione Comunale che ha portato alla valorizzazione ed alla tutela del verde di Bellosguardo. Tanti cittadini, oltre 50, hanno risposto presente al nostro appello e, già di buon mattino, si sono rimboccati le maniche prestando, a titolo volontario, la propria manodopera per la pulitura del “verde” pubblico che caratterizza una delle zone più suggestive territorio comunale. Nell'area di Bellosguardo infatti, oltre al parco fotovoltaico a gestione pubblica più grande d'Italia, troviamo dei circuiti polivalenti, illuminati anche di notte, ideali per fare jogging oppure per fare una passeggiata immersi nel verde. Quel verde che presto vedrà anche la realizzazione di nuovi sentieri da trekking, proprio grazie all'opera di pulizia e potatura che ha visto protagonisti i volontari, ad ulteriore testimonianza del forte legame delle istituzioni col “mondo” del volontariato e del forte senso di comunità che da sempre contraddistingue Cavriglia. L'intervento a Bellosguardo si inserisce in un piano più ampio con il quale il Comune di Cavriglia sta tutelando le aree verdi diffuse nel proprio territorio attraverso varie modalità: tramite le forze proprie, tramite l'aiuto dei cittadini o tramite gli interventi degli enti competenti. #like4like #tagsforlikes #tbt #dafareacavriglia #igersvaldarno #igerscavriglia #top 
ORIANA E FIRENZE, IL RACCONTO DI UN'AMICIZIA SPECIALE DEL VICEMINISTRO RICCARDO NENCINI 
Volge al termine la seconda edizione de le “Parole che non ti ho detto”. La rassegna nei primi tre appuntamenti ha spaziato dal ricordo di uno di uno dei più grandi cantautori italiani (Luigi Tenco) morto misteriosamente a Sanremo nel 1967, al ricordo lasciato da Don Milani ad uno dei suoi allievi prediletti (Michele Gesualdi) fino alla storia risorgimentale della Toscana, riscontrando grande successo grazie alla presenza di ospiti di assoluto spessore. Su questa traccia si inserisce perfettamente l'evento conclusivo in programma domenica 5 marzo alle 17 e 15 presso l'Auditorium del Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni quando il Viceministro ai trasporti Riccardo Nencini presenterà “Il fuoco dentro. Oriana e Firenze”. “Come suo amico intimo ha sentito il bisogno di ricostruire le parti mancanti. Fu lei stessa a dirmi: pensaci tu a raccontarmi alla città che mi tratta male", ha affermato Nencini in una sua recente intervista. In effetti l'unica immagine che oggi sopravvive di Oriana Fallaci, è l'immagine di una donna antipatica, spigolosa, arrabbiata con l'Islam, superbamente chiusa come in una torre d'avorio nell'appartamento di Manhattan. E soprattutto in continua lotta con la sua Firenze. Il rapporto di amicizia tra l'attuale Viceministro e la scrittrice nacque da una notte in cui l'autore ricevette una chiamata telefonica da New York. "Era lei, litigammo – ha ricordato l'autore - per ore per una vicenda legata come sempre alla sua città natale. Alle otto del mattino dissi: signora Fallaci, di cosa stiamo parlando esattamente?". In quel momento passarono a darsi del tu e rimasero amici fino alla sua morte nel settembre 2006. Dieci anni dopo Nencini ha pubblicato “Il fuoco dentro. Oriana e Firenze” (Mauro Pagliai Editore), libro che accosta frammenti della vita adolescente della Fallaci negli anni di guerra e della liberazione, al rapporto tempestoso con la sua città natale. 
#tbt#dafareacavriglia#igerscavriglia#igersvaldarno#like4like#orianafallaci#tagsforlike
ORIANA E FIRENZE, IL RACCONTO DI UN'AMICIZIA SPECIALE DEL VICEMINISTRO RICCARDO NENCINI Volge al termine la seconda edizione de le “Parole che non ti ho detto”. La rassegna nei primi tre appuntamenti ha spaziato dal ricordo di uno di uno dei più grandi cantautori italiani (Luigi Tenco) morto misteriosamente a Sanremo nel 1967, al ricordo lasciato da Don Milani ad uno dei suoi allievi prediletti (Michele Gesualdi) fino alla storia risorgimentale della Toscana, riscontrando grande successo grazie alla presenza di ospiti di assoluto spessore. Su questa traccia si inserisce perfettamente l'evento conclusivo in programma domenica 5 marzo alle 17 e 15 presso l'Auditorium del Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni quando il Viceministro ai trasporti Riccardo Nencini presenterà “Il fuoco dentro. Oriana e Firenze”. “Come suo amico intimo ha sentito il bisogno di ricostruire le parti mancanti. Fu lei stessa a dirmi: pensaci tu a raccontarmi alla città che mi tratta male", ha affermato Nencini in una sua recente intervista. In effetti l'unica immagine che oggi sopravvive di Oriana Fallaci, è l'immagine di una donna antipatica, spigolosa, arrabbiata con l'Islam, superbamente chiusa come in una torre d'avorio nell'appartamento di Manhattan. E soprattutto in continua lotta con la sua Firenze. Il rapporto di amicizia tra l'attuale Viceministro e la scrittrice nacque da una notte in cui l'autore ricevette una chiamata telefonica da New York. "Era lei, litigammo – ha ricordato l'autore - per ore per una vicenda legata come sempre alla sua città natale. Alle otto del mattino dissi: signora Fallaci, di cosa stiamo parlando esattamente?". In quel momento passarono a darsi del tu e rimasero amici fino alla sua morte nel settembre 2006. Dieci anni dopo Nencini ha pubblicato “Il fuoco dentro. Oriana e Firenze” (Mauro Pagliai Editore), libro che accosta frammenti della vita adolescente della Fallaci negli anni di guerra e della liberazione, al rapporto tempestoso con la sua città natale. #tbt #dafareacavriglia #igerscavriglia #igersvaldarno #like4like #orianafallaci #tagsforlike 
MANUTENZIONE DEL VERDE, L'ESEMPIO DI CAVRIGLIA 
Diverse modalità per ottenere lo stesso obiettivo della tutela del territorio. L'Amministrazione Comunale di Cavriglia ha sempre mostrato grande attenzione nei confronti del “verde” pubblico. Questo nel recente passato si è tradotto con la messa a dimora di nuovi alberi (in particolare nell'area industriale di Bomba), la messa in sicurezza idraulica dei principali corsi d'acqua e la valorizzazione dei polmoni “verdi” presenti nel territorio comunale. L'ambiente che ci circonda ha bisogno di una costante manutenzione, e così il Comune di Cavriglia ha deciso di adottare molteplici soluzioni. A Bellosguardo, per esempio, stanno provvedendo alla manutenzione degli arbusti presenti nell'area dei circuiti un gruppo di cittadini che, a titolo volontario, ha deciso di contribuire fattivamente alla valorizzazione di una delle zone di maggiore richiamo del territorio. Nella viabilità di accesso ai circuiti e nell'area tra l'ingresso del Villaggio Minatori e la ex Agricola a Santa Barbara invece, sono in corso due interventi di manutenzione e diradamento della vegetazione da parte del personale operaio del Comune di Cavriglia. Lungo l'alveo del torrente Vacchereccia infine, gli addetti dell'Unione dei Comuni del Pratomagno stanno portando a termine una massiccia opera di ripulitura. I lavori, commissionati all'Unione dei Comuni dal Consorzio di Bonifica a seguito delle sollecitazioni della nostra Amministrazione Comunale, garantiranno la messa in sicurezza idraulica dell'abitato di Vacchereccia. Tramite le forze proprie, tramite l'aiuto dei cittadini o tramite gli interventi degli enti competenti l'Amministrazione sta compiendo notevoli passi avanti nella cura del “verde” che, a Cavriglia, è il colore che caratterizza la stragrande maggioranza del territorio comunale. Per questo è necessaria un'azione attenta e quotidiana che non può prescindere dalla sensibilità di ogni cittadino.

#like4like#tagsforlike#tbt#dafareacavriglia#igerscavriglia#nature
MANUTENZIONE DEL VERDE, L'ESEMPIO DI CAVRIGLIA Diverse modalità per ottenere lo stesso obiettivo della tutela del territorio. L'Amministrazione Comunale di Cavriglia ha sempre mostrato grande attenzione nei confronti del “verde” pubblico. Questo nel recente passato si è tradotto con la messa a dimora di nuovi alberi (in particolare nell'area industriale di Bomba), la messa in sicurezza idraulica dei principali corsi d'acqua e la valorizzazione dei polmoni “verdi” presenti nel territorio comunale. L'ambiente che ci circonda ha bisogno di una costante manutenzione, e così il Comune di Cavriglia ha deciso di adottare molteplici soluzioni. A Bellosguardo, per esempio, stanno provvedendo alla manutenzione degli arbusti presenti nell'area dei circuiti un gruppo di cittadini che, a titolo volontario, ha deciso di contribuire fattivamente alla valorizzazione di una delle zone di maggiore richiamo del territorio. Nella viabilità di accesso ai circuiti e nell'area tra l'ingresso del Villaggio Minatori e la ex Agricola a Santa Barbara invece, sono in corso due interventi di manutenzione e diradamento della vegetazione da parte del personale operaio del Comune di Cavriglia. Lungo l'alveo del torrente Vacchereccia infine, gli addetti dell'Unione dei Comuni del Pratomagno stanno portando a termine una massiccia opera di ripulitura. I lavori, commissionati all'Unione dei Comuni dal Consorzio di Bonifica a seguito delle sollecitazioni della nostra Amministrazione Comunale, garantiranno la messa in sicurezza idraulica dell'abitato di Vacchereccia. Tramite le forze proprie, tramite l'aiuto dei cittadini o tramite gli interventi degli enti competenti l'Amministrazione sta compiendo notevoli passi avanti nella cura del “verde” che, a Cavriglia, è il colore che caratterizza la stragrande maggioranza del territorio comunale. Per questo è necessaria un'azione attenta e quotidiana che non può prescindere dalla sensibilità di ogni cittadino. #like4like #tagsforlike #tbt #dafareacavriglia #igerscavriglia #nature 
“DON MILANI. L'ESILIO DI BARBIANA”, L'ALLIEVO RICORDA IL MAESTRO

Domenica 12 febbraio alle 17 e 15 presso la Chiesa del Santissimo Salvatore di Vacchereccia il secondo appuntamento della rassegna letteraria itinerante “Le parole che non ti ho detto” promossa dall'Amministrazione Comunale. Protagonista la figura di Don Milani ed il libro di Michele Gesualdi, uno dei sei ragazzi di Barbiana. A presentare il libro sarà Sandra Gesualdi, della fondazione Don Lorenzo Milani, insieme al giornalista Mario Lancisi

Il libro:
Su don Lorenzo Milani è stato scritto molto. La sua figura, infatti, ha scosso in profondità le coscienze e diviso gli animi. Ma chi è stato davvero don Milani? A tale interrogativo vuole rispondere questo libro di Michele Gesualdi, uno dei primi sei "ragazzi- di Barbiana. Dando voce alle vive testimonianze di quanti lo hanno conosciuto direttamente, basandosi anche sulle sue lettere, alcune delle quali inedite, Gesualdi ricostruisce il percorso che ha portato don Milani all'"esilio- di Barbiana. La sua narrazione prende il via dagli anni del Seminario, ma si sofferma diffusamente e opportunamente sul periodo in cui don Lorenzo è stato cappellano a San Donato di Calenzano, perché se Barbiana è stato il "capolavoro- di don Milani, Calenzano ne è stata l'officina. È però nel niente di Barbiana, di cui don Lorenzo diviene Priore nel 1954, che si compie il "miracolo- del Milani, quel niente che egli ha fatto fiorire e fruttificare, prendendosi cura degli esclusi e degli emarginati. Un libro straordinario e commovente in cui Gesualdi, che ha vissuto in casa con don Lorenzo tutto il periodo di Barbiana, apre il suo cuore e ci svela il vero volto di don Milani: un prete, un maestro, un uomo, un "padre- che ha fatto del suo sacerdozio un dono ai poveri più poveri. «Michele Gesualdi ha incontrato davvero don Milani. Con questo libro ci offre il distillato della sua ricerca e della sua memoria». (dalla Prefazione di Andrea Riccardi) «A emergere da queste pagine è un don Milani ben diverso da quello stilizzato ? a volte stereotipato ?

#dafarecavriglia#igvaldarno#like4like#tagsforlikes#igerscavriglia#tbt#eventi#events
“DON MILANI. L'ESILIO DI BARBIANA”, L'ALLIEVO RICORDA IL MAESTRO Domenica 12 febbraio alle 17 e 15 presso la Chiesa del Santissimo Salvatore di Vacchereccia il secondo appuntamento della rassegna letteraria itinerante “Le parole che non ti ho detto” promossa dall'Amministrazione Comunale. Protagonista la figura di Don Milani ed il libro di Michele Gesualdi, uno dei sei ragazzi di Barbiana. A presentare il libro sarà Sandra Gesualdi, della fondazione Don Lorenzo Milani, insieme al giornalista Mario Lancisi Il libro: Su don Lorenzo Milani è stato scritto molto. La sua figura, infatti, ha scosso in profondità le coscienze e diviso gli animi. Ma chi è stato davvero don Milani? A tale interrogativo vuole rispondere questo libro di Michele Gesualdi, uno dei primi sei "ragazzi- di Barbiana. Dando voce alle vive testimonianze di quanti lo hanno conosciuto direttamente, basandosi anche sulle sue lettere, alcune delle quali inedite, Gesualdi ricostruisce il percorso che ha portato don Milani all'"esilio- di Barbiana. La sua narrazione prende il via dagli anni del Seminario, ma si sofferma diffusamente e opportunamente sul periodo in cui don Lorenzo è stato cappellano a San Donato di Calenzano, perché se Barbiana è stato il "capolavoro- di don Milani, Calenzano ne è stata l'officina. È però nel niente di Barbiana, di cui don Lorenzo diviene Priore nel 1954, che si compie il "miracolo- del Milani, quel niente che egli ha fatto fiorire e fruttificare, prendendosi cura degli esclusi e degli emarginati. Un libro straordinario e commovente in cui Gesualdi, che ha vissuto in casa con don Lorenzo tutto il periodo di Barbiana, apre il suo cuore e ci svela il vero volto di don Milani: un prete, un maestro, un uomo, un "padre- che ha fatto del suo sacerdozio un dono ai poveri più poveri. «Michele Gesualdi ha incontrato davvero don Milani. Con questo libro ci offre il distillato della sua ricerca e della sua memoria». (dalla Prefazione di Andrea Riccardi) «A emergere da queste pagine è un don Milani ben diverso da quello stilizzato ? a volte stereotipato ? #dafarecavriglia #igvaldarno #like4like #tagsforlikes #igerscavriglia #tbt #eventi #events 
“Sono orgoglioso di rappresentare una comunità che vede nella scuola la prima palestra di vita e l'investimento più prezioso per il futuro, sto lavorando ininterrottamente per TE. Anzi, è da tempo che, con l'obiettivo di esserti sempre più vicino in ogni momento fondamentale della tua vita, mi sto impegnando nel fare cose importanti proprio per la scuola. Per questo ti chiedo di iscriverti alle scuole di Cavriglia”. Si apre così la lettera indirizzata agli studenti, scritta e firmata dal Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni, a pochi giorni dall'apertura delle iscrizioni per l'anno scolastico 2017/2018. Nella lettera il primo cittadino poi illustra anche i motivi per i quali i giovani cavrigliesi dovrebbero scegliere le scuole dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”, sottolineando gli investimenti dell'Amministrazione Comunale per l'edilizia scolastica, l'offerta formativa ed i servizi scolastici essenziali quali mensa e trasporto le cui tariffe restano le più basse tra quelle dei Comuni del Valdarno.
In merito ai termini per la presentazione delle domande, dal 16 gennaio fino al 6 febbraio sarà possibile esclusivamente on-line sul sito www.iscrizioni.istruzione.it. effettuare l'iscrizione alle seguenti classi:
- classi prime della scuola primaria
- classi prime della scuola secondaria di I grado

Il portale sarà attivo per la registrazione a partire dal 9 gennaio. La scuola di interesse potrà essere individuata selezionando nell’ordine Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Comune di Cavriglia. 
Per quanto riguarda la Scuola dell'Infanzia invece, l'iscrizione dovrà avvenire nei medesimi termini (16 gennaio – 6 febbraio) con la compilazione del modulo cartaceo disponibile dal lunedì al sabato presso la Segreteria Didattica di Castelnuovo dei Sabbioni dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” dalle 8 alle 9 e dalle 12 alle 13. Il mercoledì dalle 15 alle 17. 
Per ulteriori informazioni:

055 967013
aric81500p@istruzione.it
pec aric81500p@pec.istruzione.it
sito web www.alighiericastelnuovo.gov.it

#like4like#tagsforlike#igerscavriglia#igvaldarno#tbt
“Sono orgoglioso di rappresentare una comunità che vede nella scuola la prima palestra di vita e l'investimento più prezioso per il futuro, sto lavorando ininterrottamente per TE. Anzi, è da tempo che, con l'obiettivo di esserti sempre più vicino in ogni momento fondamentale della tua vita, mi sto impegnando nel fare cose importanti proprio per la scuola. Per questo ti chiedo di iscriverti alle scuole di Cavriglia”. Si apre così la lettera indirizzata agli studenti, scritta e firmata dal Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni, a pochi giorni dall'apertura delle iscrizioni per l'anno scolastico 2017/2018. Nella lettera il primo cittadino poi illustra anche i motivi per i quali i giovani cavrigliesi dovrebbero scegliere le scuole dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”, sottolineando gli investimenti dell'Amministrazione Comunale per l'edilizia scolastica, l'offerta formativa ed i servizi scolastici essenziali quali mensa e trasporto le cui tariffe restano le più basse tra quelle dei Comuni del Valdarno. In merito ai termini per la presentazione delle domande, dal 16 gennaio fino al 6 febbraio sarà possibile esclusivamente on-line sul sito www.iscrizioni.istruzione.it. effettuare l'iscrizione alle seguenti classi: - classi prime della scuola primaria - classi prime della scuola secondaria di I grado Il portale sarà attivo per la registrazione a partire dal 9 gennaio. La scuola di interesse potrà essere individuata selezionando nell’ordine Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Comune di Cavriglia. Per quanto riguarda la Scuola dell'Infanzia invece, l'iscrizione dovrà avvenire nei medesimi termini (16 gennaio – 6 febbraio) con la compilazione del modulo cartaceo disponibile dal lunedì al sabato presso la Segreteria Didattica di Castelnuovo dei Sabbioni dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” dalle 8 alle 9 e dalle 12 alle 13. Il mercoledì dalle 15 alle 17. Per ulteriori informazioni: 055 967013 aric81500p@istruzione.it pec aric81500p@pec.istruzione.it sito web www.alighiericastelnuovo.gov.it #like4like #tagsforlike #igerscavriglia #igvaldarno #tbt 
Una stella cadente nel cielo di Cavriglia 🌠📷
Ringraziamo @ste982t per lo splendido scatto

#picoftheday#photooftheday#like4like#sunset#skyline#star#igersarezzo#igersvaldarno#igerscavriglia#tagsforlikes#night
"1000 PUNTI MILLE EMOZIONI", PER I SOCI COOP BIGLIETTI GRATUITI PER GLI SPETTACOLI DEL TEATRO COMUNALE DI CAVRIGLIA. UN'OCCASIONE DA NON PERDERE

Anche il "nostro" teatro di Piazza Berlinguer è coinvolto dall'iniziativa "1000 punti mille emozioni" promossa da Unicoop Firenze e Fondazione Toscana Spettacolo onlus. 
Grazie a tale promozione, valida fino al prossimo 31 marzo, i soci Coop con almeno 1000 punti nella propria tessera potranno ritirare, presso i box informazioni dei punti vendita Unicoop , un buono valido per il ritiro GRATUITO di un biglietto per uno dei vari spettacoli di "Fondazione" in programma nei vari teatri toscani, tra cui appunto quello di Cavriglia.

Ecco come fare: - Consegna al box informazioni di uno dei punti vendita Unicoop Firenze la tua carta socio con almeno 1000 punti accumulati. Verranno scaricati dalla carta i mille punti necessari per aderire alla promozione e a qual punto ti sarà consegnato un buono valido per il ritiro del biglietto. Ciascun buono dà diritto ad un posto tra quelli che sono liberi da abbonamenti e da biglietti precedentemente acquistati. - Almeno sette giorni prima della data dell'evento contatta il l'Ufficio Attività Teatrali del Comune di Cavriglia (tutti i giorni, festivi esclusi, dalle 9:30 alle 12:30. In alternativa è sufficiente contattare al telefono lo 055 9669731 oppure inviare una mail all'indirizzo di posta elettronica: teatro@comune.cavriglia.ar.it ) comunicado le proprie generalità ed il NUMERO DI SERIE DEL BUONO. Il buono è valido solo per lo spettacolo prenotato.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare anche Fondazione Toscana Spettacolo allo 055 219851 oppure inviando una mail all'indirizzo ufficiostampa@toscanaspettacolo.it

#like4like#art#teatro#theatre#tagsforlikes#igersarezzo#igersvaldarno#igerscavriglia
"1000 PUNTI MILLE EMOZIONI", PER I SOCI COOP BIGLIETTI GRATUITI PER GLI SPETTACOLI DEL TEATRO COMUNALE DI CAVRIGLIA. UN'OCCASIONE DA NON PERDERE Anche il "nostro" teatro di Piazza Berlinguer è coinvolto dall'iniziativa "1000 punti mille emozioni" promossa da Unicoop Firenze e Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Grazie a tale promozione, valida fino al prossimo 31 marzo, i soci Coop con almeno 1000 punti nella propria tessera potranno ritirare, presso i box informazioni dei punti vendita Unicoop , un buono valido per il ritiro GRATUITO di un biglietto per uno dei vari spettacoli di "Fondazione" in programma nei vari teatri toscani, tra cui appunto quello di Cavriglia. Ecco come fare: - Consegna al box informazioni di uno dei punti vendita Unicoop Firenze la tua carta socio con almeno 1000 punti accumulati. Verranno scaricati dalla carta i mille punti necessari per aderire alla promozione e a qual punto ti sarà consegnato un buono valido per il ritiro del biglietto. Ciascun buono dà diritto ad un posto tra quelli che sono liberi da abbonamenti e da biglietti precedentemente acquistati. - Almeno sette giorni prima della data dell'evento contatta il l'Ufficio Attività Teatrali del Comune di Cavriglia (tutti i giorni, festivi esclusi, dalle 9:30 alle 12:30. In alternativa è sufficiente contattare al telefono lo 055 9669731 oppure inviare una mail all'indirizzo di posta elettronica: teatro@comune.cavriglia.ar.it ) comunicado le proprie generalità ed il NUMERO DI SERIE DEL BUONO. Il buono è valido solo per lo spettacolo prenotato. Per ulteriori informazioni è possibile contattare anche Fondazione Toscana Spettacolo allo 055 219851 oppure inviando una mail all'indirizzo ufficiostampa@toscanaspettacolo.it #like4like #art #teatro #theatre #tagsforlikes #igersarezzo #igersvaldarno #igerscavriglia 
Tra il nostro territorio ed i luoghi del Centro Italia sconvolti dal terremoto si è creato un “ponte di solidarietà” che alla vigilia del Natale, è stato di nuovo “percorso” dalla delegazione promossa dalla sezione di Cavriglia della Misericordia di San Giovanni Valdarno. Oltre alla consegna dei generi di prima necessità donati dai cavrigliesi, i volontari hanno consegnato ai bambini delle Scuole dei Comuni di Muccia (Macerata) e Sellano (Perugia) alcuni piccoli panettoni. Un gesto estremamente significativo in grado di restituire un sorriso a giovani e famiglie che purtroppo hanno perso tutto, tranne la voglia di arrendersi. A Muccia (vedi foto) nelle macerie di una delle tante case distrutte è stato allestito un presepe. Perché la vita va avanti, nonostante tutto.
#like4like#tbt#likeforlike#igers#igersitalia#igerscavriglia#igersvaldarno#terremotocentroitalia#solidarity
Tra il nostro territorio ed i luoghi del Centro Italia sconvolti dal terremoto si è creato un “ponte di solidarietà” che alla vigilia del Natale, è stato di nuovo “percorso” dalla delegazione promossa dalla sezione di Cavriglia della Misericordia di San Giovanni Valdarno. Oltre alla consegna dei generi di prima necessità donati dai cavrigliesi, i volontari hanno consegnato ai bambini delle Scuole dei Comuni di Muccia (Macerata) e Sellano (Perugia) alcuni piccoli panettoni. Un gesto estremamente significativo in grado di restituire un sorriso a giovani e famiglie che purtroppo hanno perso tutto, tranne la voglia di arrendersi. A Muccia (vedi foto) nelle macerie di una delle tante case distrutte è stato allestito un presepe. Perché la vita va avanti, nonostante tutto. #like4like #tbt #likeforlike #igers #igersitalia #igerscavriglia #igersvaldarno #terremotocentroitalia #solidarity 
#dafareacavriglia L’estate è senz’altro il periodo di massima affluenza per il #parcodicavriglia, struttura ricettiva storica, sorta negli anni '70, molto conosciuta anche al di fuori dei confini valdarnesi. Al momento il Parco di Cavriglia è al centro di un progetto di riqualifica che mira al suo rilancio e al miglioramento delle condizioni di vita degli animali ospitati nell'area alle porte del Chianti. A tal proposito, scegliendo il “nostro” Parco per sfuggire al caldo di questi giorni, i visitatori avranno anche la possibilità di scoprire il progetto "Io sto con Bruno", ideato e portato avanti con grande dedizione dai volontari dalle associazioni animaliste attive sul territorio, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Cavriglia. Per maggiori info su attività ed iniziative in programma al Parco è possibile anche iscriversi anche alla pagina Facebook ufficiale dedicata alla struttura. 
#like4like#tags4like#tbt#nature#like#igerssiena#igersarezzo#igersfirenze#cavriglia#cavrigliaforyou#igersvaldarno#igerscavriglia#top
#dafareacavriglia  L’estate è senz’altro il periodo di massima affluenza per il #parcodicavriglia , struttura ricettiva storica, sorta negli anni '70, molto conosciuta anche al di fuori dei confini valdarnesi. Al momento il Parco di Cavriglia è al centro di un progetto di riqualifica che mira al suo rilancio e al miglioramento delle condizioni di vita degli animali ospitati nell'area alle porte del Chianti. A tal proposito, scegliendo il “nostro” Parco per sfuggire al caldo di questi giorni, i visitatori avranno anche la possibilità di scoprire il progetto "Io sto con Bruno", ideato e portato avanti con grande dedizione dai volontari dalle associazioni animaliste attive sul territorio, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Cavriglia. Per maggiori info su attività ed iniziative in programma al Parco è possibile anche iscriversi anche alla pagina Facebook ufficiale dedicata alla struttura. #like4like #tags4like #tbt #nature #like #igerssiena #igersarezzo #igersfirenze #cavriglia #cavrigliaforyou #igersvaldarno #igerscavriglia #top 
#dafareacavriglia “E il ricordare non sia fonte di vendetta ma memoria del sacrificio, di un sacrificio da cui in parte anche noi siamo redenti”. (Alessandro Parronchi, Castelnuovo, 1992)

L'Amministrazione Comunale ha scelto un estratto della poesia del grande poeta toscano scomparso qualche anno fa per celebrare il 71esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti che tra il 4 e l’11 luglio 1944 quando 192 civili maschi innocenti vennero uccisi in una serie di terribili massacri messi in atto dall’Unità Hermann Goering della Wehrmacht nelle cinque frazioni del Comune di Cavriglia di Castelnuovo, Meleto, San Martino, Massa e Le Matole. Una poesia che fra l'altro Parronchi scrisse nel 1992 per presentare il Murales di Piazza Pertini di Venturino Venturi a Castelnuovo e che quest'anno l'Amministrazione Comunale ha deciso di far dipingere accanto a quell'opera proprio per completare la Piazza.
Quelli vissuti dalla nostra comunità furono giorni terribili e per non rendere vano il sacrificio delle vite innocenti spezzate per sempre dal Nazismo, come sottolinea Primo Levi tramite una delle sue frasi celebri, è necessario conoscere e comprendere gli insegnamenti lasciati in eredità dal nostro passato affinché ognuno di noi si senta responsabile della trasmissione della Memoria e dei valori del rispetto della vita umana. Col passare del tempo inoltre, i testimoni di quei terribili giorni stanno scomparendo, e con loro sta per scomparire anche la Memoria di chi è stato spettatore diretto di quei drammatici eventi. Quindi sarà sempre più compito delle Istituzioni a fare in modo che anche le giovani generazioni riescano a capire cosa significhi il 4 luglio per la comunità cavrigliese. Anche per questo l'Amministrazione Comunale sta cercando di commemorare le nostre vittime in modo nuovo. #like4like#tags4like#igers#igersarezzo#igerstoscana#colors#igerscavriglia#cavriglia#cavrigliaforyou#igersvaldarno
#dafareacavriglia  “E il ricordare non sia fonte di vendetta ma memoria del sacrificio, di un sacrificio da cui in parte anche noi siamo redenti”. (Alessandro Parronchi, Castelnuovo, 1992) L'Amministrazione Comunale ha scelto un estratto della poesia del grande poeta toscano scomparso qualche anno fa per celebrare il 71esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti che tra il 4 e l’11 luglio 1944 quando 192 civili maschi innocenti vennero uccisi in una serie di terribili massacri messi in atto dall’Unità Hermann Goering della Wehrmacht nelle cinque frazioni del Comune di Cavriglia di Castelnuovo, Meleto, San Martino, Massa e Le Matole. Una poesia che fra l'altro Parronchi scrisse nel 1992 per presentare il Murales di Piazza Pertini di Venturino Venturi a Castelnuovo e che quest'anno l'Amministrazione Comunale ha deciso di far dipingere accanto a quell'opera proprio per completare la Piazza. Quelli vissuti dalla nostra comunità furono giorni terribili e per non rendere vano il sacrificio delle vite innocenti spezzate per sempre dal Nazismo, come sottolinea Primo Levi tramite una delle sue frasi celebri, è necessario conoscere e comprendere gli insegnamenti lasciati in eredità dal nostro passato affinché ognuno di noi si senta responsabile della trasmissione della Memoria e dei valori del rispetto della vita umana. Col passare del tempo inoltre, i testimoni di quei terribili giorni stanno scomparendo, e con loro sta per scomparire anche la Memoria di chi è stato spettatore diretto di quei drammatici eventi. Quindi sarà sempre più compito delle Istituzioni a fare in modo che anche le giovani generazioni riescano a capire cosa significhi il 4 luglio per la comunità cavrigliese. Anche per questo l'Amministrazione Comunale sta cercando di commemorare le nostre vittime in modo nuovo. #like4like #tags4like #igers #igersarezzo #igerstoscana #colors #igerscavriglia #cavriglia #cavrigliaforyou #igersvaldarno 
#dafareacavriglia Domenica 31 maggio alle 11 la rievocazione storica dello "Sciopero della Mortadella" in onda su LA7 a "Gustibus"
#cavrigliaforyou#like4like#tags4like#igers#igersitalia#igerstoscana#igersvaldarno#blackandwhite#igerscavriglia
#dafareacavriglia Nell'antico Borgo di Castelnuovo dei Sabbioni è possibile ammirare Palazzo Zannuccoli, uno degli edifici vincolati alla Soprintendenza delle belle arti, al centro di un progetto di riqualifica e valorizzazione co-finanziato dalla Regione che porterà alla realizzazione della Casa della Memoria
#like4like#colors#igers#igersitalia#igerstoscana#igersvaldarno#igerscavriglia#sun#igerstuscany
#dafareacavriglia Una visita al Borgo di Castelnuovo, baluardo sacrosanto per la conservazione e la valorizzazione degli insegnamenti lasciati in eredità dal passato ad ogni cavrigliese
#like4like#nature#sun#sky#igers#igersitalia#igerstuscany#igerstoscana#igerscavriglia#igersvaldarno
#dafareacavriglia Ammirare il panorama dell'ex area mineraria dal Forte di Monte Domenici
#like4like#sunset#nature#igers#igersitalia#igerstoscana#igerstuscany#igerscavriglia#igersvaldarno
#dafareacavriglia Anche i bambini della Scuola Primaria di Cavriglia hanno partecipato all'inaugurazione de "La madre dell'Armenia" di Vighen Avetis. Un modo per avvicinare i più giovani alla Cultura e per invitarli alla riflessione su argomenti importanti e delicati come quelli legati al Genocio degli Armeni oppure agli Eccidi Nazisti per Cavriglia. Un legame storico che ha spinto l'artista armeno ad omaggiare Cavriglia con la sua opera.
#igers#igersitalia#igerstoscana#igerstuscany#igerstoscana#igersvaldarno#igerscavriglia#like4like
#dafareacavriglia  Anche i bambini della Scuola Primaria di Cavriglia hanno partecipato all'inaugurazione de "La madre dell'Armenia" di Vighen Avetis. Un modo per avvicinare i più giovani alla Cultura e per invitarli alla riflessione su argomenti importanti e delicati come quelli legati al Genocio degli Armeni oppure agli Eccidi Nazisti per Cavriglia. Un legame storico che ha spinto l'artista armeno ad omaggiare Cavriglia con la sua opera. #igers #igersitalia #igerstoscana #igerstuscany #igerstoscana #igersvaldarno #igerscavriglia #like4like 
#dafareacavriglia Verrà inaugurata OGGI ALLE 15 AL PALAZZO COMUNALE DI CAVRIGLIA la statua "La madre dell'Armenia" di Avetis Vighen, l'opera d'arte con cui lo scultore armeno ha deciso di omaggiare Cavriglia...
La statua resterà a Cavriglia per alcune settimane durante le quali l'Amministrazione Comunale organizzerà una serie di iniziative per fare un parallelo tra il Genocidio degli Armeni, accadimento storico alla quale la statua è dedicata in occasione del centesimo anniversario, e gli eccidi Nasisti del luglio 1944. Un passato comune di sofferenza che lega l'Armenia a Cavriglia e che ha spinto Vighen Avetis a concedere al nostro Comune l'onore di ospitare un'opera dal valore indiscusso.
#like4like#igers#igersitalia#igerstoscana#igerstuscany#igerscavriglia#igersvaldarno#art
#dafareacavriglia  Verrà inaugurata OGGI ALLE 15 AL PALAZZO COMUNALE DI CAVRIGLIA la statua "La madre dell'Armenia" di Avetis Vighen, l'opera d'arte con cui lo scultore armeno ha deciso di omaggiare Cavriglia... La statua resterà a Cavriglia per alcune settimane durante le quali l'Amministrazione Comunale organizzerà una serie di iniziative per fare un parallelo tra il Genocidio degli Armeni, accadimento storico alla quale la statua è dedicata in occasione del centesimo anniversario, e gli eccidi Nasisti del luglio 1944. Un passato comune di sofferenza che lega l'Armenia a Cavriglia e che ha spinto Vighen Avetis a concedere al nostro Comune l'onore di ospitare un'opera dal valore indiscusso. #like4like #igers #igersitalia #igerstoscana #igerstuscany #igerscavriglia #igersvaldarno #art 
#dafareacavriglia Verrà inaugurata domani alle 15 al palazzo comunale di Cavriglia "La madre dell'Armenia" di Vighen Avetis, la grande opera dello scultore armeno scolpita in occasione del centesimo anniversario del Genocidio degli Armeni (1915 - 2015). La scultura, fino a ieri ai piedi del Campanile di Giotto a Firenze, resterà a Cavriglia per alcune settimane.
#igers#florence#tldif#igersitalia#igerstoscana#igersfirenze#igerstuscany#igerscavriglia#igersvaldarno#like4like#tags4like
#dafareacavriglia  Verrà inaugurata domani alle 15 al palazzo comunale di Cavriglia "La madre dell'Armenia" di Vighen Avetis, la grande opera dello scultore armeno scolpita in occasione del centesimo anniversario del Genocidio degli Armeni (1915 - 2015). La scultura, fino a ieri ai piedi del Campanile di Giotto a Firenze, resterà a Cavriglia per alcune settimane. #igers #florence #tldif #igersitalia #igerstoscana #igersfirenze #igerstuscany #igerscavriglia #igersvaldarno #like4like #tags4like 
#dafareacavriglia Questa mattina da Piazza del Duomo a Firenze dalla sede della misericordia ai piedi del campanile di Giotto, è arrivata ed è stata collocate di fronte al palazzo comunale di Cavriglia la statua del grande scultore armeno Avetis Vighen "La madre dell'Armenia" (bronzo, 2,80 mt X 1,80 mt), fusa qualche mese fa in occasione del centenario del genocidio degli armeni del 1915. 
L'opera, dopo essere stata in piazza del duomo a Siena ed a Firenze, farà il giro delle più importanti capitali del mondo e resterà per alcune settimane a Cavriglia dove verranno organizzati vari eventi sul tema coinvolgendo gli studenti delle scuole e collegando l'opera al tema dell'eccidio nazista di Cavriglia del 4 luglio 1944 dove vennero uccise 192 vittime.
#igers#igersitalia#igerstoscana#igerstuscany#igerscavriglia#igersvaldarno#like4like#tbt
#dafareacavriglia  Questa mattina da Piazza del Duomo a Firenze dalla sede della misericordia ai piedi del campanile di Giotto, è arrivata ed è stata collocate di fronte al palazzo comunale di Cavriglia la statua del grande scultore armeno Avetis Vighen "La madre dell'Armenia" (bronzo, 2,80 mt X 1,80 mt), fusa qualche mese fa in occasione del centenario del genocidio degli armeni del 1915. L'opera, dopo essere stata in piazza del duomo a Siena ed a Firenze, farà il giro delle più importanti capitali del mondo e resterà per alcune settimane a Cavriglia dove verranno organizzati vari eventi sul tema coinvolgendo gli studenti delle scuole e collegando l'opera al tema dell'eccidio nazista di Cavriglia del 4 luglio 1944 dove vennero uccise 192 vittime. #igers #igersitalia #igerstoscana #igerstuscany #igerscavriglia #igersvaldarno #like4like #tbt 
#dafareacavriglia Una data per non dimenticare...4 luglio, anniversario degli eccidi nazifascisti del 1944. 
#igers#igersitalia#igerstoscana#igerstuscany#igerscavriglia#igersvaldarno#like4like#cool
#dafareacavriglia Domenica 15 febbraio a partire dalle 17, per la rassegna letteraria "Fogli di te'", a Villa Barberino di Meleto Franco Cardini presenterà il suo ultimo libro "L'appetito dell'Imperatore". Un appuntamento da non perdere per ascoltare uno degli autori più apprezzati del panorama letterario italiano nonché uno dei maggiori esperti al mondo di storia del Medioevo. 
#igers#igersitalia#igerstoscana#top#igerstuscany#igerscavriglia#igersvaldarno#eventiintoscana
#dafareacavriglia Fare una camminata ed ammirare uno dei vari scorci suggestivi dell'ex area mineraria...
#like4like#cool#igers#igersitalia#igerstoscana#igerstuscany#igerscavriglia#igersvaldarno
#dafareacavriglia Visitare il Museo Mine nel Borgo di Castelnuovo dei Sabbioni. Inaugurato nel 2012 rappresenta un baluardo sacrosanto per la salvaguardia e il ricordo del passato minerario della comunità cavrigliese. 
#igers#igerstoscana#igerstuscany#igersvaldarno#igerscavriglia#like4like#visit#visitcavriglia#top
#dafareacavriglia 
Passeggiare in uno dei sentieri immersi nel verde...
#igerscavriglia#igerstoscana#igersvaldarno#igerstuscany#visitcavriglia#igers#top#like4like#nature @igerstoscana