an online Instagram web viewer

Images at Cerignola

CISTITE "DA PASSIONE"
.
Cos'è e come fare per riconoscerla e curarla
.
La cistite è causata da alcuni batteri intestinali, il più comune dei quali è l’Escherichia Coli. La sintomatologia è abbastanza conosciuta, data la sua frequente comparsa in vari periodi della nostra vita: desiderio continuo di urinarie, bruciore alla minzione (cioè, mentre facciamo la pipì) e comparsa, talvolta, di tracce di sangue, anche piuttosto accentuate. Inoltre, senso di pesantezza al basso ventre
.
Ci sono alcune forme di cistite, invece, che seguono un percorso un po’ “strano”, perché compaiono inaspettatamente dopo 24-48 ore dopo il rapporto sessuale; queste sono generalmente infiammazioni di natura prettamente “meccanica”, e in questo caso l’Escherichia Coli, o chi per lui, non c’entra assolutamente nulla
.
Sono, piuttosto, causate da un IPERTONO (eccessiva rigidità) della muscolatura che circonda vagina e uretra che, durante l’atto sessuale, può subìre dei microtraumi; inoltre, può essere anche di ostacolo ad una adeguata lubrificazione vaginali. Il risultato è un’infiammazione dolorosa e molto fastidiosa
.
Di questo tipo di cistite è colpito il 20% della popolazione femminile; in tali casi la riabilitazione perineale è un aiuto validissimo, in quanto riesce a distendere, rilassare, ma soprattutto elasticizzare la muscolatura perivaginale interessata dall’eccessiva contrattura costituzionale
.
Mettersi in ascolto di noi stesse, dei segnali che il nostro corpo ci invia è sempre il primo passo da fare, ma ancor più importante è rivolgersi ad uno specialista al primo, o ai primi segnali di malessere sperimentati
.
Una valutazione specialistica, meglio se precoce, è fondamentale per una corretta diagnosi e un maggior, se non addirittura risolutivo, successo delle terapie effettuate
.
Per una consulenza o una visita specialistica puoi trovarmi al n° tel. 329.53.63.902
.
Dott.ssa Rosapia Davenia, Ostetrica
.
Immagine:web
CISTITE "DA PASSIONE" . Cos'è e come fare per riconoscerla e curarla . La cistite è causata da alcuni batteri intestinali, il più comune dei quali è l’Escherichia Coli. La sintomatologia è abbastanza conosciuta, data la sua frequente comparsa in vari periodi della nostra vita: desiderio continuo di urinarie, bruciore alla minzione (cioè, mentre facciamo la pipì) e comparsa, talvolta, di tracce di sangue, anche piuttosto accentuate. Inoltre, senso di pesantezza al basso ventre . Ci sono alcune forme di cistite, invece, che seguono un percorso un po’ “strano”, perché compaiono inaspettatamente dopo 24-48 ore dopo il rapporto sessuale; queste sono generalmente infiammazioni di natura prettamente “meccanica”, e in questo caso l’Escherichia Coli, o chi per lui, non c’entra assolutamente nulla . Sono, piuttosto, causate da un IPERTONO (eccessiva rigidità) della muscolatura che circonda vagina e uretra che, durante l’atto sessuale, può subìre dei microtraumi; inoltre, può essere anche di ostacolo ad una adeguata lubrificazione vaginali. Il risultato è un’infiammazione dolorosa e molto fastidiosa . Di questo tipo di cistite è colpito il 20% della popolazione femminile; in tali casi la riabilitazione perineale è un aiuto validissimo, in quanto riesce a distendere, rilassare, ma soprattutto elasticizzare la muscolatura perivaginale interessata dall’eccessiva contrattura costituzionale . Mettersi in ascolto di noi stesse, dei segnali che il nostro corpo ci invia è sempre il primo passo da fare, ma ancor più importante è rivolgersi ad uno specialista al primo, o ai primi segnali di malessere sperimentati . Una valutazione specialistica, meglio se precoce, è fondamentale per una corretta diagnosi e un maggior, se non addirittura risolutivo, successo delle terapie effettuate . Per una consulenza o una visita specialistica puoi trovarmi al n° tel. 329.53.63.902 . Dott.ssa Rosapia Davenia, Ostetrica . Immagine:web
Love yourself💕✨
#brillasempredipiù🌟🌈
_ Lett’s show them we are better_❄️👻
_ Lett’s show them we are better_❄️👻
Alla faccia tua amò ❤😝
Alla faccia tua amò ❤😝